Sponsorizzato

Champions League, ecco dove possono arrivare Inter e Juventus

Champions League, ecco dove possono arrivare Inter e Juventus
04 Novembre 2020 ore 13:21

La palla è tornata a rotolare in tutti gli stadi d’Europa. I maggiori campionati del Vecchio Continente sono ripartiti e in molti di loro ci sono stati veri e propri colpi di scena. All’appello, dunque, mancano solo le due grandi competizioni europee targate UEFA: Champions League ed Europa League. La fase a gironi è alle porte e i sorteggi per le italiane non sono stati sempre benevoli. Concentrandoci su l’ex Coppa dei Campioni le speranze dei tifosi del Bel Paese sono affidate soprattutto a Juventus e Inter, anche se l’Atalanta di Gasperini, che è partita con il razzo sin dalle amichevoli pre campionato come quella contro il Como vinta per 5-1, e la Lazio di Simone Inzaghi cercheranno di non essere da meno.

La situazione del girone della Juventus non è delle più semplici, ma arrivare quantomeno nelle prime due dovrebbe essere un obiettivo alla portata dei bianconeri di Andrea Pirlo. Le avversarie, infatti, si chiamano Barcellona, che non è testa di serie in quanto non ha vinto la Liga nella scorsa edizione, Dinamo Kiev e Ferencvaros. Certo, i Campioni d’Italia in carica dovranno sfruttare il doppio confronto con gli ucraini e con gli ungheresi per mettersi al riparo da eventuali sorprese. Specialmente perché l’ultima giornata della fase a gironi si giocherà al Camp Nou contro Messi e compagni. Di certo le scommesse di calcio vedono la Juventus favorita in molte delle sfide del proprio raggruppamento, ma non solo. 

La squadra di Pirlo è stata costruita in estate per provare a centrare il vero obiettivo stagionale, ossia vincere la Champions League. A fronte del burrascoso addio di Gonzalo Higuain e della cessione di Miralem Pjanic, la proprietà Agnelli ha lavorato per portare a Torino calciatori di caratura internazionale da affiancare a una rosa già pronta per vincere a livello europeo. Parliamo di Arthur, Chiesa, Morata e Kulusevski. L’incognita resta sempre la poca esperienza di Pirlo in panchina, anche se nelle prime giornate di campionato la squadra sembra aver già appreso alcuni dettami tecnici del nuovo allenatore. Gli ostacoli principali che separano la Juventus dalla Champions League, ovviamente, sono le big che potrebbe incontrare sul proprio cammino. Su tutte il Bayern Monaco, Manchester City, Real Madrid e Liverpool. Ma i bianconeri possono legittimamente sperare di arrivare fino in fondo.

Una rosa altrettanto competitiva è quella dell’Inter. Lukaku e compagni sono stati sorteggiati in un girone insidioso, ma che dovrebbe comunque dare la possibilità di accedere agli ottavi di finale, magari attraverso il secondo posto. Il pericolo maggiore, ovviamente, si chiama Real Madrid, che la squadra di Conte affronterà in due sfide ravvicinate alla terza e alla quarta giornata, con ritorno a San Siro. Ma neanche le altre due avversarie possono dirsi agevoli. Entrambe hanno una grande esperienza in Europa e sono sicuramente difficili da battere, specialmente quando si va a giocare in casa loro. Parliamo degli ucraini dello Shakhtar Donetsk e dei tedeschi del Borussia Moenchengladbach.  

I nerazzurri, qualora dovessero superare la fase a gironi, potrebbero spingersi almeno fino ai quarti di finale, se non oltre. Tutto dipenderà dalla bontà degli accoppiamenti degli ottavi di finale in poi, specie se la squadra di Conte dovesse passare da seconda del raggruppamento. L’obiettivo dell’Inter, comunque, resta quello di entrare almeno nelle prime otto d’Europa e la rosa a disposizione del tecnico, grazie agli investimenti estivi (Hakimi, Vidal, Kolarov e Darmian su tutti), permette di sognare anche qualcosa di più.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia