Sponsorizzato

CST - Centro Servizi Termotecnici: l'igienizzazione degli impianti di climatizzazione

Consigli per proteggere la salute di tutte le persone che abitano in casa

CST - Centro Servizi Termotecnici: l'igienizzazione degli impianti di climatizzazione
28 Maggio 2020 ore 11:22

Ambrogio Pontiggia della CST Centro Servizi Termotecnici, da quando è stato dato il via libera è tornato al lavoro, insieme al suo staff, per rispondere alle numerose chiamate dei clienti. 

Centro Servizi Termotecnici: consigli per l’igienizzazione

“Si avvicina l’estate – spiega il tecnico – Naturale che torni il desiderio di riaccendere il proprio dispositivo. Prima di azionare l’interruttore, però, dato il difficile momento che stiamo vivendo, è opportuno effettuare un’igienizzazione professionale!”.

Solo modalità sicure per le operazioni periodiche

Una volta a casa del cliente, il tecnico porta a termine sia la pulizia dei filtri, sia un’igienizzazione dell’intero apparato. Fatto questo, spiega come fare per eseguire le operazioni di pulizia autonomamente a scadenza periodica. Non è difficile, ma bisogna effettuarle in modalità sicura, adeguatamente protetti.

Abitazioni accoglienti e sicure

Poiché le abitazioni sono il luogo dove, anche nei prossimi mesi, trascorreremo la maggior parte del nostro tempo, Pontiggia consiglia di renderle il più ospitali possibile. “E’ indispensabile che l’aria e i dispositivi di climatizzazione siano in piena efficienza soprattutto per la sicurezza delle fasce di popolazione più vulnerabili come i neonati, i bambini, le donne in gravidanza, gli anziani, i malati e i portatori di handicap”.

Perché è importante respirare un’aria il più possibile salubre?

“La qualità dell’aria negli ambienti chiusi svolge direttamente o indirettamente un ruolo di primo piano in ambito sanitario. Rappresenta infatti uno dei principali determinanti della salute, considerando che spesso l’esposizione all’inquinamento indoor è dominante rispetto a quella esterna-outdoor. La qualità dell’aria indoor dipende, oltre che dalla qualità dell’aria outdoor, anche dalla presenza di sorgenti interne di emissione e diffusione di contaminanti, con concentrazione di inquinanti chimici e biologici che possono influenzarne le caratteristiche”.

Centro Servizi Termotecnici

I consigli di CST per chi resta a lungo a casa

“E’ noto che il virus si trasmette soprattutto mediante contatto con persone infette per effetto dei cosiddetti droplets (goccioline di saliva). Non ci sono invece prove che esso possa contagiare le persone attraverso la trasmissione aerea tramite particelle di dimensioni inferiori ai 5 μ. In ogni caso, per scongiurare ogni minimo rischio, in linea con quanto suggerito dall’Istituto Superiore di Sanità, suggerisco sempre di garantire un buon ricambio dell’aria in tutti gli ambienti domestici, in maniera naturale, aprendo le finestre con maggiore frequenza. Meglio aprire più volte per pochi minuti, che una volta sola a lungo. Negli ambienti senza finestre (per esempio ripostigli, bagni, ecc.), ma dotati di ventilatori/estrattori questi devono essere mantenuti in funzione per tutto il tempo di permanenza, per ridurre le concentrazioni nell’aria di inquinanti”.

Pulire gli impianti con regolarità

Dove si trovano sistemi di raffrescamento o riscaldamento (impianti di climatizzazione), è necessario pulire regolarmente, in base alle indicazioni fornite dal produttore o dal manutentore e a impianto fermo, i filtri dell’aria di ricircolo in dotazione per mantenere livelli di filtrazione/rimozione adeguati. “E’ utile pulire regolarmente le prese e le griglie di ventilazione con panni in microfibra inumiditi con acqua e con i comuni saponi, oppure con una soluzione di alcool etilico con una percentuale minima del 70% v/v asciugando successivamente”, conclude Pontiggia. “Ricordo, infine, che prima di utilizzare qualsiasi prodotto è opportuno ricordarsi di leggere attentamente le etichette e le istruzioni d’uso. Ribadisco che non bisogna mai irrorare i filtri con il disinfettante quando l’impianto di ventilazione è acceso, onde evitare di inalare sostanze inquinanti.”

Centro Servizi Termotecnici, informazioni

C.S.T. Centro Servizi Termotecnici, offre il servizio di manutenzione ed igienizzazione dei climatizzatori sia per il raffrescamento che per il riscaldamento. Per prenotare un intervento è sufficiente una telefonata allo 031.3338225. In alternativa è possibile contattarci via mail info@cst-srl.com.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia