Manutenzione elettrica: come garantire la sicurezza e la funzionalità dell'impianto domestico

Manutenzione elettrica: come garantire la sicurezza e la funzionalità dell'impianto domestico
15 Marzo 2020 ore 07:10

La manutenzione degli impianti elettrici non è soltanto un obbligo di legge, è una disposizione presa per il bene comune che serve a salvaguardare la salute dei cittadini e in particolare di chi vive all’interno di un appartamento. La manutenzione elettrica è come un quadro in cui tutte le componenti risultano armoniose ed efficaci solo se sono al loro posto. Quando parliamo di manutenzione di un impianto domestico intendiamo l’insieme delle operazioni atte a riportare o mantenere una componente dell’impianto nelle condizioni di poter funzionare in modo corretto e in sicurezza.

Generalmente la manutenzione viene divisa in manutenzione ordinaria, quando si lavora per contrastare e prevenire il normale deterioramento dei componenti dovuto all’incedere del tempo, e in manutenzione straordinaria. Quest’ultima fa invece riferimento ad interventi maggiormente invasivi per ripristinare o sostituire componenti non funzionanti.

Quando viene effettuato un intervento di manutenzione, a prescindere dal suo genere, è importante utilizzare i giusti strumenti, come ad esempio delle semplici ma fondamentali fascette in plastica, accessori impiegati per unire cavi e fili elettrici così da proteggerli ed isolarli, in modo da evitare che si danneggino.

Come garantire la sicurezza con la manutenzione

Il tecnico che andrà a svolgere l’intervento deve assicurarsi che al termine dell’operazione la sicurezza dell’impianto sia maggiore o uguale, nel caso di manutenzione ordinaria, rispetto a prima del suo inizio. Affinché l’impianto sia in sicurezza è importante che il manutentore si accerti di rispettarne le condizioni imposte dal costruttore. Prima di procedere con la manutenzione è infatti importante inoltre verificare che tutte le indicazioni dei costruttori dei materiali e dei progettisti vengano rispettate accuratamente.

Il piano di manutenzione domestica dell’impianto elettrico deve essere poi appositamente studiato e preparato in ogni dettaglio, soprattutto per interventi di una certa entità. Prima di iniziare gli interventi, è opportuno avvalersi di tutte le strumentazioni necessarie, senza trascurare nessun aspetto. Solo per fare un esempio la dotazione delle fascette in plastica risulterà molto importante perché in grado di offrire molti vantaggi:

  • Comporta un miglioramento delle prestazioni energetiche;
  • Consente di tenere in ordine l’impianto, rendendone più facile la supervisione e più economici e veloci eventuali interventi futuri;
  • Le fascette offrono una migliore continuità all’impianto;
  • Ne deriva un sensibile miglioramento anche in materia di sicurezza;

Il più grande vantaggio garantito da questi semplici strumenti è però quello di ordinare perfettamente il nostro impianto. Un intervento di riordino può essere molto efficace durante la fase di manutenzione, in quanto un impianto elettrico disordinato può risultare molto pericoloso e più difficile da gestire. In questo modo i cavi risulteranno meglio raggruppati in base alle zone e ai circuiti di riferimento.

Migliorare la funzionalità dell’impianto

Un’organizzazione accurata dell’impianto influirà positivamente anche sulla sua funzionalità. Infatti operare un intervento ordinato e ordinante ha il grande merito di condizionare positivamente i seguenti parametri:

  • precisione dell’impianto, ottenuta rispettando gli standard in materia di sicurezza e funzionalità;
  • affidabilità, mediante un intervento mirato e in grado di rendere più ordinato e efficiente l’impianto;
  • qualità, sarà maggiore andando così a ridurre i possibili guasti o quantomeno ad aumentarne la loro frequenza nel tempo;

Un altro aspetto molto importante in merito alla funzionalità è quello relativo alla prova di ogni singolo componente. Si tratta cioè di andare a testare ogni singola parte dell’impianto per verificarne il corretto funzionamento. In questo modo l’impianto risulterà non solo ordinato ma sarà possibile determinarne la certezza di funzionamento, mediante dei semplici test, di ogni singolo componente.

Se vi fossero delle parti non funzionanti o solo parzialmente funzionanti sarebbe opportuno sostituirle in questa fase. Seguendo degli accorgimenti e utilizzando pazientemente gli strumenti appositi, la manutenzione degli impianti domestici risulterà più facile da portare a termine e anche meno costosa.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia