Idee & Consigli
Simpatiche Zampette

“Un animale in famiglia? Una scelta meditata che coinvolge tutti e comporta cure e attenzioni”

Intervista a Luciano Fassa, direttore generale di Monge, la più importante azienda italiana nel pet food

“Un animale in famiglia? Una scelta meditata che coinvolge tutti e comporta cure e attenzioni”
Idee & Consigli 27 Giugno 2022 ore 06:00

Sono quasi 65 milioni gli animali d’affezione in Italia, come rileva il XV Rapporto Assalco-Zoomark, per la loro alimentazione e cura abbiamo speso nel 2021 circa 2,5 miliardi di euro e gli alimenti per cani e gatti trainano il mercato. Numeri che dimostrano l’importanza degli amici a quattro zampe nella vita degli italiani, e anche noi celebriamo il ruolo dei nostri cuccioli con “Simpatiche Zampette”, iniziativa che anche quest’anno annovera un partner d’eccezione come Monge, la più grande realtà industriale italiana e una delle più importanti in ambito europeo e mondiale nel settore degli alimenti per cani e gatti, con sede a Monasterolo di Savigliano in provincia di Cuneo. Per l’occasione abbiamo intervistato Luciano Fassa, direttore generale di Monge. 

La sede Monge a Monasterolo di Savigliano

Dottor Fassa, rieccoci ancora insieme per celebrare l’amore per i nostri amici animali e ovviamente di nuovo grazie per il vostro sostegno. 

“La consideriamo una iniziativa di grande valore che nel 2021 ha riscosso un grande successo. Innanzitutto perché coinvolge un media come la carta stampata, che a livello locale è ancora molto efficace. Ma coinvolge anche l’online che permette di raggiungere una maggiore platea. Il vero valore di questa iniziativa è però il coinvolgimento delle famiglie e dei bambini insieme con i loro amici a 4 zampe”.

Si consolida la presenza di animali nelle famiglie italiane e aumenta anche l’attenzione alle loro esigenze, a partire dalla loro cura e alimentazione. 

“Sì, negli ultimi anni il numero di animali in Italia è aumentato gradualmente, ma ha registrato una forte accelerazione nei due anni di Covid. La sensibilità verso gli animali è cresciuta, parimenti alla consapevolezza che un animale non si regala o si compra, ma si sceglie perché si pensa di vivere con lui per molto tempo. Anche le cure e le attenzioni che rivolgiamo ai nostri amici a 4 zampe sono cambiate molto a partire dall’alimentazione. E qui, certamente, il petfood moderno è migliorato tantissimo e infatti gli animali vivono molto più a lungo”. 

Per avere un animale, quali sono le scelte che secondo lei una famiglia dovrebbe seguire? 

“Quella di voler far entrare un animale in famiglia deve essere una scelta meditata, perché l’animale ha bisogno di affetto e di attenzioni da parte di tutti i componenti. Ci si può rivolgere ad allevatori specializzati, oppure indirizzarsi a canili, gattili e alle tante associazioni che si prendono cura di animali abbandonati. Sconsiglio assolutamente di acquistare un animale per canali non qualificati, che a volte sfiorano l’illegalità. Successivamente, un passaggio obbligato è quello dal veterinario, che può aiutare anche nella scelta dei prodotti più adatti. Noi, in Monge, pensiamo che i prodotti non devono essere solo buoni, ma anche far star bene l’animale”. 

E voi come favorite, attraverso i vostri prodotti, una corretta alimentazione? 

“Monge fa solo cibo per cani e gatti da quasi 60 anni. Vendiamo in oltre 100 Paesi del mondo, fattureremo oltre 450 milioni di euro e diamo lavoro a centinaia di persone. Ma l’azienda è ancora familiare, gestita dalla persona che l’ha fondata e ci ha messo il suo nome, Baldassarre Monge, con la sua famiglia. Oggi al timone ci sono Domenico, Alessandra e Franca, ma da qualche anno è attiva anche la terza generazione. Sui prodotti vantiamo certamente una qualità di altissimo livello: solo carni fresche e disidratate, ricette senza coloranti e conservanti artificiali aggiunti, con pochi cereali e quando necessario grain free. Siamo gli unici in Europa a cuocere al forno per ottenere un prodotto sempre al dente e ancora più appetibile”. 

Domenico e Baldassarre Monge

Il vostro impegno verso gli animali prosegue e cresce.

“Abbiamo recentemente presentato al mercato ben 108 nuovi prodotti, dedicati sempre e solo a cani e gatti: 52 di questi sono snack e li lanceremo nei prossimi mesi, entrando quindi in questo mercato. Gli altri sono già disponibili: ad esempio crocchette e patè con ricette monoproteiche con un solo tipo di carne. Tante di queste dedicate all’animale nei primi mesi di vita. Tutte con la carne sempre al primo posto tra gli ingredienti, perché cani e gatti sono carnivori e hanno bisogno di prodotti con queste caratteristiche”.

Qualità e sostenibilità sono due concetti per voi legati?

“Prestiamo molta attenzione al tema della sostenibilità ambientale: siamo gli unici al mondo del petfood a realizzare le lattine vuote direttamente nel nostro stabilimento, evitando così il trasporto che comporta ingenti costi e tanto inquinamento. Per il mondo gatti, stiamo passando gradualmente dalle lettiere minerali a quelle totalmente ecologiche, realizzate con materie prime vegetali come mais e orzo, e da molti anni abbiamo abbandonato prodotti in silicio o di sintesi altamente inquinanti e difficili da smaltire”.

Anche per le vacanze estive 2022 Monge ha pensato a tutte le famiglie che desiderano partire col proprio cane o gatto, selezionando le strutture più pet-friendly d’Italia. 

“Ci siamo chiesti come potevamo aiutare la famiglia che porta con sé il proprio animale in vacanza. Collaboriamo con oltre 500 spiagge su tutti i litorali, alcune anche interamente dedicate agli animali. Collaboriamo inoltre con molti hotel e campeggi, sia in estate che in inverno. Si tratta di una scelta non elitaria: ci rivolgiamo a tutte quelle strutture che permettono alle famiglie di portare gli animali, indipendentemente dalla località e dal numero di stelle, e accogliamo i piccoli amici a 4 zampe con un kit di benvenuto. Sul nostro sito è possibile trovare tutte le destinazioni e le informazioni utili per scegliere le strutture pet-friendly più idonee. Il nostro slogan è ‘Monge, la famiglia italiana del petfood’: ed era quindi giusto pensare a tutte le famiglie quando vanno in vacanza con il loro piccolo amico”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie