Blockchain: il successo degli NFT nella crypto ar

Blockchain: il successo degli NFT nella crypto ar
Idee & Consigli Como città, 14 Giugno 2021 ore 15:33

Il boom delle tecnologie blockchain sta sconvolgendo il mondo dell’arte, grazie alla rivoluzione degli NFT nella crypto art. Il fenomeno è salito ala ribalta con la vendita da 69 milioni di un’opera di Beeple, la terza in assoluto per valore di un’artista vivente. Oggi il ritmo di crescita dell’arte crittografica è davvero elevato, con tantissimi esponenti del settore artistico che si stanno cimentando con questa nuova forma d’espressione e divulgazione delle opere.

Per comprendere meglio questo mercato alcuni dati utili arrivano da ArtTactic, attraverso il primo report sul settore della crypto art, NFT Art Market Report 2021. Dall’analisi si evince come a fronte di una contrazione del mercato dell’arte, calato del 22% nel 2020, la vendita di opere online è aumentata in modo esponenziale, raggiungendo un valore di 12,4 miliardi di dollari durante lo scorso anno. Secondo i dati del portale Cryptoart.io, nei primi 4 mesi del 2021 la crescita degli NFT artistici è stata significativa, con un giro d’affari di 437 milioni.

Considerando i numeri di una delle principali piattaforme del settore, Nifty Gateway, se nel 2020 sono stati lanciati appena 49 NFT nei primi 4 mesi del 2021 sono stati 1958 i token di crypto art. Senza dubbio l’ingresso di grandi player come Sotheby’s e Christie’s ha favorito il settore, ad ogni modo i Non Fungible Token stanno democratizzando il mercato migliorandone l’accessibilità. Oggi sono sempre di più i piccoli collezionisti e gli artisti emergenti nell’ambito della crypto art, uno scenario da monitorare con grande attenzione per capire come sfruttare queste nuove opportunità.

Cosa sono gli NFT e come si utilizzano nella crypto art

Per capire il fenomeno della crypto art e dei token non fungibili Criptovaluta.it ci spiega cos’è un NFT art, con una guida chiara e semplice per comprendere il nuovo fenomeno dell’arte crittografica su blockchain. Innanzitutto, gli NFT sono dei token scambiati sulle reti blockchain come Ethereum, degli smart contract che offrono a chi li possiede un diritto di proprietà su un bene digitale. Questi file digitali sono unici, tracciabili e consentono di monitorare tutto il percorso dell’opera virtuale, un aspetto essenziale per i collezionisti.

Ad eccezione dei complessi meccanismi per la creazione degli NFT, per i quali esistono comunque dei servizi specializzati che semplificano la vita dei crypto artisti, il processo è analogo a quello del collezionismo convenzionale. Nel mondo fisico un artista realizza la sua opera e la vende a un appassionato o un investitore, dopodiché l’acquirente può disporne come meglio crede. Nel mondo virtuale l’artista crea un file digitale e lo certifica attraverso l’emissione di un NFT, un documento elettronico con il quale l’acquirente può dimostrare la proprietà dell’opera, il suo valore e la sua storia.

Un Non Fungible Token può essere interpretato come la carta d’identità digitale dell’opera dell’artista, la quale viene tokenizzata e gestita attraverso il sistema degli smart contract. Le opere vengono acquistate sul mercato principale, dopodiché possono essere rivendute sul mercato secondario, un passaggio che alimenta gli investimenti nella crypto art. Qui il prezzo lo definisce la domanda, perciò come avviene per l’arte fisica anche per quella virtuale non esistono limiti precisi, in quanto il valore dell’opera dipende dalla scarsità, dalla fama dell’artista e dalla richiesta da parte del mercato.

Conviene investire nella crypto art con gli NFT?

Le scelte d’investimento sono sempre delle decisioni del tutto personali, per le quali è necessario studiare le nuove opportunità e capire se sono adatte alle proprie esigenze. La crypto art con gli NFT rappresenta senz’altro un fenomeno da analizzare per un investitore o un collezionista, in quanto i margini di crescita per questo settore sono veramente notevoli. Non si tratta appena delle opere degli artisti più in vista oggi come Beeple, ma di un movimento culturale che sta cambiando il mondo dell’arte.

Le tecnologie blockchain e gli NFT stanno rendendo il collezionismo di opere d’arte un ambiente aperto a tutti, tagliando i costi di intermediazione e mettendo in comunicazione diretta artisti e acquirenti. Nel 2020 il prezzo medio di vendita degli NFT art è stato di 1.228 dollari, infatti basta guardare le proposte disponibili su Nifty Gateway per vedere come la maggior parte delle crypto opere abbia un costo inferiore ai mille dollari. Oggi chiunque può diventare un collezionista, con la possibilità di diversificare gli investimenti inserendo una nuova asset class nella propria strategia di asset allocation.

Necrologie