Idee & Consigli

Corretto lavaggio delle mani come prima protezione dai virus

Corretto lavaggio delle mani come prima protezione dai virus
Idee & Consigli 21 Febbraio 2021 ore 09:44

La crisi sanitaria e il Covid hanno spinto l’attenzione per l’igiene ai massimi livelli, soprattutto per quanto riguarda la corretta igienizzazione delle mani. Proprio le mani sono le parti del nostro corpo più a rischio, in quanto tendono ad entrare sempre in contatto con superfici potenzialmente abitate dai batteri. E se non vengono lavate nel modo corretto, poi quando ad esempio ci si tocca la bocca, il naso o ci si sfrega gli occhi, ecco che le mani possono diventare un pericoloso tramite per le infezioni. Di conseguenza, è molto importante imparare come lavarle correttamente, per proteggersi dai virus, dai batteri e da qualsiasi altro microorganismo che potrebbe nuocere alla nostra salute.

I passaggi principali per il corretto lavaggio delle mani

Il primo passaggio è con tutta probabilità anche il più ovvio: bisogna passare le mani sotto l’acqua corrente, e in seguito cospargerle di sapone, preferendo un prodotto liquido e possibilmente poco schiumogeno. Questo perché i saponi che producono molta schiuma possono impoverire il film idrolipidico della cute, abbattendo le sue difese dagli agenti esterni, e disidratandola. Dopo averle sfregate, in fase di lavaggio bisogna strofinarle senza dimenticare le zone che di solito sottovalutiamo, come i dorsi e anche le intersezioni fra le dita. Pure i polsi e le unghie richiedono molte attenzioni, e anche in questo caso spesso non li laviamo per pigrizia o per distrazione. Infine, dopo aver fatto tutto questo, basta rimuovere il sapone e le impurità con un secondo passaggio sotto l’acqua corrente. Attenzione poi alla fase di asciugatura, dato che è preferibile usare salviette monouso o un asciugamano appena pulito. Se ciò che utilizziamo per asciugarle è sporco, non avremo concluso nulla.

Quando bisogna lavarsi le mani: esempi pratici

C’è una regola che spiega quanto segue: bisogna lavare le mani tutte le volte che si torna a casa, dopo essere entrati a contatto con superfici toccate da molte persone. Basti pensare ad esempio alle maniglie delle porte, agli appigli degli autobus, e alle mani delle altre persone. Chi desidera può inoltre approfondire in che modo si trasmettono i virus leggendo gli articoli scritti dagli esperti di settore, così da avere una panoramica più completa sulla situazione. Quali sono le altre informazioni importanti da conoscere? Per prima cosa, il lavaggio delle mani è tassativo dopo essere andati in bagno e prima di mettersi a tavola: lo impone non solo la sicurezza, ma anche la buona educazione. In secondo luogo, è opportuno pulire con attenzione le mani prima di toccare una ferita, perché c’è il rischio che possa infettarsi. Infine, mai dimenticarsi di lavare le mani dopo aver starnutito o tossito. Concludendo, è fondamentale l’igienizzazione delle mani, e lo è per una questione di sicurezza.

Necrologie