Idee & Consigli

Tornare in Italia dopo anni in Svizzera: alcuni consigli utili

Tornare in Italia dopo anni in Svizzera: alcuni consigli utili
Idee & Consigli 30 Settembre 2022 ore 08:51

Molte persone hanno scelto negli anni passati di trasferirsi in Svizzera, soprattutto per una questione economica, considerando la crisi che ha attraversato l'Italia. Oggi, allo stesso modo, ci sono famiglie che hanno scelto - dopo anni di lontananza - di tornare nella Penisola. Dopo aver raggiunto la tranquillità economica, infatti, il richiamo della Madrepatria è talmente forte che è difficile resistere.

Ma va detto che questa operazione potrebbe rivelarsi più complessa del previsto, anche per una questione di riadattamento alle abitudini tipiche del Belpaese. Vediamo dunque alcuni consigli utili per tornare in Italia dopo tanti anni trascorsi in Svizzera.

Auto comprata in Svizzera: cosa fare?

Generalmente ci sono una serie di tasse da pagare, quando si decide di espatriare un veicolo comprato in Svizzera con destinazione Italia. In realtà, almeno da questo punto di vista, la situazione per i rimpatri è molto più semplice del previsto. Come si spiega in questo articolo, lo sdoganamento auto Svizzera Italia in caso di rimpatrio è gratis, dunque non prevede l'obbligo del pagamento dei dazi doganali. Il veicolo, infatti, rientra nella categoria masserizia di trasloco, ma bisogna comunque richiedere al cantone di residenza la documentazione necessaria. 

In alternativa, è possibile affidarsi ai servizi di consulenza specializzati, che sapranno fornire tutte le risposte necessarie, semplificando la vita a chi rimpatria in Italia.

Assicurazione malattia e servizio sanitario

Chi rientra in Italia dalla Svizzera in via definitiva ha il diritto di usufruire del servizio sanitario pubblico, come accade con tutti i cittadini residenti in Italia. Questo per via del fatto che, ristabilendo la residenza nella Penisola, si tornerà a ricevere la pensione italiana. Ovviamente chi ritorna in Italia è consapevole di ciò, e del fatto che dovrà sottostare nuovamente a tutte le imposizioni fiscali previste dal nostro Paese.

Trasloco e trasferimento dei beni

Chi ha vissuto in Svizzera per un minimo di 12 mesi ha il diritto di trasferire tutti i beni di proprietà in Italia, senza dover pagare alcuna tassa, dunque in piena esenzione doganale. Si tratta di un benefit che non si applica solo all'auto, ma a qualsiasi bene fisico, compreso ad esempio il mobilio e gli effetti personali. Naturalmente anche in questo caso si consiglia di informarsi presso gli esperti del settore, così da svolgere tutte le pratiche nel modo corretto, evitando errori.

Per quel che riguarda il trasloco, invece, è possibile richiedere diversi preventivi alle ditte specializzate e scegliere l'opzione che si ritiene più idonea per la propria situazione.

Riabituarsi alla quotidianità italiana

Il riadattamento allo stile di vita italiano può non essere facile, perché si tratta di due mondi per certi versi all'opposto. Innanzitutto molte delle città tricolori sono sporche e soffrono del problema degli accumuli di immondizia, ed è uno dei principali fattori che stona, per chi ha trascorso molti anni in un paese come la Svizzera. Di contro, la vita sociale e serale in Italia è decisamente più sviluppata rispetto a quella svizzera, e questo è un vantaggio innegabile. Basterà comunque poco tempo per riabituarsi alle atmosfere tricolori.

Seguici sui nostri canali
Necrologie