Scuola
L'EVENTO

L’Istituto San Vincenzo si presenta: accolte un centinaio di famiglie nella prima giornata di Open Day

"Attraverso questa giornata vogliamo mostrare cosa vuol dire vivere l’Istituto San Vincenzo".

L’Istituto San Vincenzo si presenta: accolte un centinaio di famiglie nella prima giornata di Open Day
Scuola Erba, 29 Novembre 2022 ore 12:00

È stata una mattinata ricca di colori, musica e allegria quella di sabato 26 novembre 2022, all’interno delle mura dell’Istituto San Vincenzo di Erba, i cui docenti e studenti si sono messi in gioco per mostrare, attraverso il proprio agire ed essere, quella che è la realtà scolastica. Una realtà mai noiosa e monotona ma caratterizzata da momenti di gioia ed entusiasmo per tutto l’anno.

Bambini e ragazzi sempre al centro

"La scuola si riempie di sorrisi, colori e allegria – ha esordito Stefano Bosio, preside della Primaria e della Secondaria di primo grado – l’open day mostra in modo straordinario quello che desideriamo che sia per i nostri studenti l'ordinario: mettiamo in vetrina la nostra passione e dedizione per far sì che il bambino o il ragazzo sia sempre al centro; è l’occasione per mostrarlo a chi ancora non ci conosce".

Istituto San Vincenzo

Numerosi laboratori per la Primaria

Numerosissime le attività proposte nelle aule e gestite da alunni e insegnanti sia della Primaria che della Secondaria di primo grado. Due piani dell’istituto hanno ospitato i laboratori organizzati dalle elementari: ad aprire il tour la curiosa “aula lumache”, nella quale era presente l’esposizione del terrario per le lumache, curato dai bambini della seconda e dalla maestra Sabrina Vanini:

"Attraverso questa giornata – ha esclamato – vogliamo mostrare cosa vuol dire vivere l’Istituto San Vincenzo".

Istituto San Vincenzo
La maestra Sabrina con il suo "lumacaio"

Alla scoperta delle lingue

E poi i tanti laboratori per scoprire le lingue: dall’aula di spagnolo, con la maestra Natalia e l’alunna Laura, all’aula di tedesco con Lehrerin Monica, la quale ha fatto percorrere ai visitatori la "strada delle fiabe". Senza dimenticare l’aula di inglese, dove i bambini hanno organizzato una vera e propria discoteca galattica, per conoscere il sistema solare attraverso la lingua e aiutati dalla musica.

Istituto San Vincenzo
Foto 1 di 3

Istituto San Vincenzo

Istituto San Vincenzo
Foto 2 di 3

Istituto San Vincenzo

Istituto San Vincenzo
Foto 3 di 3

Istituto San Vincenzo

 

 

 

Dall'antichità alle scienze: chiunque ha potuto trovare il proprio posto

Per gli appassionati di storia, l’aula di paleontologia intitolata "Chi ha paura dei dinosauri?", all’interno della quale è stato possibile scoprire il meraviglioso mondo dell’antichità attraverso gli strumenti del mestiere. Ma anche gli appassionati di scienze hanno trovato il loro posto, varcando la porta dell’aula di botanica. Tanti giochi con la lingua italiana e le sue vocali e, tra i più apprezzati, l’aula multimediale intitolata "Alla scoperta dei sensi", dove i bambini hanno potuto cimentarsi nell’indovinare un’essenza attraverso l’odore, un oggetto attraverso il tatto o lo sguardo e un rumore attraverso l’udito.

Tante sorprese anche per la Secondaria di primo grado

Ma le sorprese non si sono limitate qui: anche le aule della Secondaria di primo grado hanno offerto ai propri visitatori una varietà di esperienze interessanti. Se le aule di arte e di scienze hanno mostrato le diverse creazioni degli studenti che con spezie e verdure producevano colori, le aule di lingue hanno ospitato i partecipanti offrendo loro le pietanze tipiche dell’Inghilterra, della Germania e della Spagna. E c’è invece chi ha potuto svagarsi partecipando ad un torneo di scacchi.

Istituto San Vincenzo

L'inizio del dialogo educativo tra scuola e famiglie

La presenza di numerosi genitori e bambini che hanno partecipato all’open day e l’interesse mostrato rispetto a tutte le iniziative proposte, non hanno fatto altro che rendere questa giornata un vero e proprio successo. Ed è così che ha avuto inizio il dialogo educativo tra l'Istituto San Vincenzo e le “sue” nuove famiglie.

Seguici sui nostri canali
Necrologie