Sport

Trofeo Lombardia: Cremona si impone su Cantù

Brutta serata per la Pallacanestro Cantù, uscita sconfitta 62 a 97 dalla Vanoli Cremona

Trofeo Lombardia: Cremona si impone su Cantù
Sport Canturino, 10 Settembre 2017 ore 10:00

Una brutta serata per la Pallacanestro Cantù, uscita sconfitta 62 a 97 dalla Vanoli Cremona. I biancoblù, complici le tante assenze nel reparto esterni, perdono la semifinale del “Trofeo Lombardia” contro un’avversaria molto più in forma. Una partita comunque da resettare, in vista della finale 3°/4° posto di domani contro la Pallacanestro Varese.

La cronaca della partita

A sorpresa, coach Bolshakov schiera Culpepper in quintetto, tornato sul parquet dopo aver saltato le amichevoli di Bormio contro Olimpia Milano, Tofas e Galatasaray. Il nativo di Memphis figura nei cinque titolari insieme a Parrillo, Chappell, Maspero e Crosariol. Partenza positiva della Vanoli, avanti 7 a 2 dopo i primi minuti di gioco. Gli avversari provano subito a scappare ma, grazie ad uno spunto di capitan Chappell, la Pallacanestro Cantù riesce a
tenersi ad un possesso di distanza, nonostante alcune difficoltà nella metà campo offensiva nelle battute iniziali.

Ospiti avanti 11 a 7 dopo cinque minuti di gara

Poco dopo applausi a scena aperta per “Sasà” Parrillo, feroce a rimbalzo come un lungo. Grinta di Parrillo a parte, nella prima frazione Cantù soffre, chiudendo sotto 19 a 10.
Nel secondo quarto gli ospiti prendono il largo: al 12’ Sims schiaccia al ferro il +14 (13-27), mentre Cantù fatica a trovare la via del canestro. Tuttavia, i biancoblù riescono a tenere botta grazie alle due triple consecutive di Culpepper (18-29). Ma la sostanza non cambia, Drake Diener e Sims continuano a guidare l’attacco di coach Sacchetti, aumentando il distacco di tredici lunghezze dopo un quarto d’ora di gioco. Charles Thomas e Culpepper prendono la mira dall’arco dei tre punti, riuscendo a limitare i danni. Cantù fatica a tenere il passo, coach Bolshakov tenta dunque la carta Cleveland Thomas, esterno americano aggregato al roster biancoblù per colmare l’assenza della coppia Smith- Cournooh.

Cremona mette il turbo con Portannese e Ruzzier

Al rientro negli spogliatoi il parziale è impietoso, Vanoli avanti 49 a 30 alla pausa lunga. 14 punti per Culpepper nel solo primo tempo, top scorer del match dopo 20’ di gioco. Nel secondo tempo Cantù è anche sfortunata, Culpepper si accascia a terra per un brutto colpo subito, uscendo dal campo zoppicando sul -20 (37-57). Panchina cortissima, i biancoblù soffrono con il passare dei minuti,nonostante qualche guizzo di Charles Thomas. Il vantaggio della Vanoli aumenta: Ricci sigla il canestro pesante del +22 (42-64), il pubblico brianzolo rumoreggia e la squadra di coach Bolshakov appare sempre più sfiduciata dal risultato. Al 30’ il tabellone premia meritatamente la formazione cremonese, sopra 77 a 54.

Nella quarta fazione Cantù molla il colpo

Nella quarta frazione Charles Thomas e capitan Chappell tentano di prendere per mano l’attacco canturino ma la Vanoli pesca il jolly con il veterano Travis Diener, suo il canestro del +25 (56-81). Da un Diener all’altro, Drake –
cugino di Travis – scava il solco: Cremona sfiora i 30 punti di vantaggio, Cantù molla definitivamente il colpo. Trenta punti di scarto che gli ospiti trovano in contropiede, grazie alla schiacciata di Portannese in campo aperto (60-90). A due minuti dalla fine, Cantù perde anche Crosariol per cinque falli, chiudendo sotto di trentacinque punti. 62-97 il finale.

CANTÙ-CREMONA 62-97 (10-19, 30-49; 54-77, 62-97)
CANTÙ: CL. THOMAS 2, CULPEPPER 17, PAPPALARDO n.e., COURNOOH n.e., PARRILLO 2, TASSONE 0, CROSARIOL 2, MASPERO 1, RAUCCI 0, CHAPPELL 15, VAI 5, CH. THOMAS 18. ALL. BOLSHAKOV
CREMONA: KELVIN 4, GAZZOTTI 16, T. DIENER 11, RICCI 8, RUZZIER 15, PORTANNESE 10, ARIAZZI 0, SIMS 16, D. DIENER 13, MILBOURNE 4. ALL. SACCHETTI

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie