Sport
Calcio femminile stop fino a quando?

ACF Como Gianni Casciaro: "Ora il match da vincere è contro il Covid-19"

Acf Como a tu per tu con il responsabile del settore giovanile del club lariano.

ACF Como Gianni Casciaro: "Ora il match da vincere è contro il Covid-19"
Sport Como città, 11 Aprile 2020 ore 09:03

ACF Como a tu per tu con il responsabile del settore giovanile del club lariano.

ACF Como "E' stata dura interrompere così bruscamente il nostro progetto che ci vedeva in testa in serie C, ora attendiamo indicazioni dalla federazione"

Da quasi due mesi è ferma la stagione dell'ACF Como che stava dominando nel campionato di serie C femminile e stava vivendo un momento davvero soddisfacente anche con il suo settore giovanile prima dell'inevitabile stop per l'emergenza coronavirus. Abbiamo voluto fare un punto della situazione in casa lariana su questo momento di stand by dovuto all'emergenza con Gianni Casciaro responsabile del settore giovanile dell'ACF Como.
Acf Como ok a Caprera

1) Siete fermi dal 16 febbraio data dell'ultima partita come vi siete organizzati e se avete qualche notizia da parte della federazione in merito alla ripresa del campionato e della Coppa Italia dove eravate qualificati per la semifinale?

1- "Dopo l'iniziale sgomento e le varie indicazioni contrastanti sulle possibilità o meno di svolgere gli allenamenti abbiamo deciso di sospendere immediatamente l'attività a tutela della salute delle nostre atlete prima ancora dello stop definitivo imposto dal Governo".

2) Come siete rimasti in contatto con le vostre giocatrici che sono a casa: staff e preparatori sono in contatto e le stanno seguendo con piani di allenamento?

2- "Da quel momento gli allenatori hanno inviato nelle varie chat sessioni di allenamenti virtuali che le ragazze effettuano singolarmente ognuna a casa sua ma comunque in costante contatto tra di loro via social. Inoltre tutto lo staff tecnico si riunisce in videochat per fare il punto della situazione e cominciare a pianificare il futuro".

3) Fino allo stop stavate facendo una stagione super: protagonisti in campionato e anche in Coppa Italia ma anche con il settore giovanile. E' difficile fare un bilancio in questo momento ma cosa vuole sottolineare di questa stagione che non è ancora finita ma che speriamo tutti possa concludersi sul campo?

3- "E' stata davvero dura interrompere così bruscamente il nostro progetto ambizioso che vedeva la prima squadra prima in classifica nel campionato di serie C contraddistinto da un percorso lineare fatto di tante soddisfazioni e grande entusiasmo con l'obiettivo ultimo di conquistare e raggiungere la serie B. A questo proposito restiamo in attesa da parte della Lega e FIGC sul prosieguo della stagione o sulla conclusione del campionato .Ovviamente stessa cosa vale anche per la Coppa Italia dove eravamo già qualificati per la semifinale".
4) Diamo uno sguardo anche al vostro settore giovanile
4- "Diciamo che il nostro progetto nell'ultimo momento aveva visto anche alcune ragazze del giovanile mettersi alla prova tra le fila anche della prima squadra. Ricordo che il nostro settore giovanile è composto da ben sei squadre: l'under19, under17, under15, under14, esordienti e pulcini per un totale di 100 ragazze che stavano conseguendo ottimi risultati nei rispettivi campionati di categoria. Senza dimenticare che nel mese di marzo avevamo in programma di partecipare con la squadra under19 al prestigioso torneo "Arco di Trento". Purtroppo la mancata partecipazione per ovvie ragioni è stata fonte di grande delusione per le nostre ragazze.  Tra gli eventi che sono stati annullati anche il 1° Trofeo "Verga Cup" che avrebbe visto la partecipazione di tutte le nostre categorie e che si sarebbe svolto nel centro sportivo di Appiano Gentile".
5) Ultima cosa proviamo a guardare al futuro. Come si prospetta il futuro del movimento femminile visto che questa emergenza avrà delle ripercussioni sull'attività e come vede il ritorno in campo del calcio femminile?
5- "Per il futuro contiamo di continuare con il nostro progetto ma in questo momento riteniamo che la priorità sia quella di uscire dall'emergenza che questo virus ha creato per poter poi ritrovare l'entusiasmo che ci contraddistingue.  Pensiamo sia inutile gioire per una vittoria sul campo quando in Italia e nel mondo si registrano ancora tante vittime. Il match in questo momento è quello di vincere il Covid-19"

Classifica girone A di serie C aggiornata al 17° turno data dello stop

Como 45; Real Meda 39; Biellese 38; Azalee 35; Campomorone Lady,  Torino 34; Speranza Agrate 33; Pinerolo 27; Canelli 25; Voluntas Osio 14; Juventus Torino 12; Alessandria 7; Academy Parma 4; Caprera 1.

Acf Como trasferta vincente a Caprera nell'ultima gara

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Necrologie