Cosimo de Milo parla del basket rosa in questo momento

Basket femminile, Cosimo De Milo: “Allenarsi a casa è il minimo per limitare i danni ma i problemi sono fuori le palestre”

Basket femminile, un noto tecnico comasco analizza il momento non facile per il settore rosa.

Basket femminile, Cosimo De Milo: “Allenarsi a casa è il minimo per limitare i danni ma i problemi sono fuori le palestre”
Como città, 03 Novembre 2020 ore 13:00

Basket femminile, un noto tecnico comasco analizza il momento non facile per il settore rosa.

 

Basket femminile: “Abbiamo investito energie e risorse per essere pronti e in sicurezza, ma alla fine ci hanno fermato di nuovo”

 

Anche il basket femminile nostrano a livello dilettantistico è nuovamente stoppato, fermo fuori dalle palestre, senza la possibilità di giocare le partite di campionato ma nemmeno allenarsi. Una situazione frustrante anche per chi, come il noto tecnico comasco Cosimo De Milo, da anni allena in una delle società più importanti e organizzate del panorama italiano, il Basket Costa Masnaga. De Milo nel club lecchese allena nel settore giovanile e anche il team di serie B, che proprio nei giorni scorsi avrebbe dovuto debuttare nel campionato 2020/21 e invece ha visto rinviato il torneo almeno fino a gennaio 2021. “E’ vero, – dice De Milo – eravamo ormai pronti ad iniziare il campionato di serie B, dopo esserci preparati a lungo anche giocando alcune partite amichevoli. E invece è arrivato questo nuovo stop. Inoltre, come se non bastasse, ci hanno sospeso la possibilità di allenarci individualmente, cosa che eravamo pronti a svolgere già nei giorni scorsi con sedute pianificate e distanziate, ma purtroppo il nuovo decreto ha stoppato tutta l’attività in palestra”.

Lo staff del Basket Costa, però, non è rimasto con le mani in mano e si è organizzato. “Infatti abbiamo preparato per tutte le nostre ragazze di tutti i gruppi giovanili e squadre una serie di video, dispense e programmi di lavoro sia tecnico che atletico da svolgere individualmente a casa, in base agli spazi e al materiale a loro disposizione. E’ un piano di lavoro minimo per provare a restare in contatto e soprattutto in forma, anche se sappiamo che non sarà la stessa cosa di lavorare insieme e in palestra. Sarà come limitare un danno che noi sportivi stiamo subendo ancora una volta, come era già successo nella primavera scorsa. Davvero un peccato, perché noi, come tante società, abbiamo investito molto in risorse ed energie per prepararci, attrezzarci e seguire scrupolosamente  tutte le regole e i protocolli. Infatti, da quando siamo ripartiti, a fine agosto, non abbiamo avuto alcun problema o casi di positività all’interno dei nostri gruppi. Sono convinto che l’aumento del contagio non dipenda dall’attività svolta nelle palestre, che restano posti molto sicuri, ma è al di fuori. Alla fine, però, ancora una volta hanno fermato noi. Speriamo che dal 24 novembre si possa almeno riprendere con gli allenamenti, e poi anche con i campionati. Intanto, almeno le ragazze di interesse nazionale possono allenarsi in palestra con la nostra prima squadra, che sta svolgendo il campionato di serie A1. Per tutte le altre nostre cestiste non resta che seguire i nostri piani di lavoro a distanza e individuali a casa”.

Basket femminile Costa serie B
Basket Costa al via in B allenata dal coach comasco Cosimo de Milo
Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia