Sport
il grande traguardo

Buon compleanno Pierluigi Marzorati: lo storico cestista canturino spegne 70 candeline

In campo dal 1969 al 1991 Marzorati ha collezionato la bellezza di 692 presenze con la maglia canturina: la società biancoblù gli porge i più sinceri auguri.

Buon compleanno Pierluigi Marzorati: lo storico cestista canturino spegne 70 candeline
Sport Canturino, 12 Settembre 2022 ore 11:10

Buon compleanno Pierluigi Marzorati: lo storico cestista della Pallacanestro Cantù spegne 70 candeline.

Buon compleanno Pierluigi Marzorati: lo storico cestista canturino spegne 70 candeline

Il mito, l'icona, l'emblema della canturinità e dell'amore per la maglia biancoblù. Probabilmente il miglior playmaker nella storia del basket
italiano, l'artefice per eccellenza del contropiede perfetto, l'ingegnere volante, l'indimenticabile numero 14 della Pallacanestro Cantù.

Giocatore dal talento purissimo, sul parquet ha fatto sognare generazioni di tifosi canturini e di appassionati italiani di basket. Chi non l'ha visto giocare non può neppure immaginare cosa si è perso. Una vita per Cantù: dalle giovanili ai trionfi italiani, europei e mondiali. In campo dal 1969 al 1991 Marzorati ha collezionato la bellezza di 692 presenze con la maglia canturina (8.659 punti), vincendo tutto durante la leggendaria epopea del presidentissimo Aldo Allievi. In società ha poi rivestito la carica di vice presidente dal 1991 al 1996.

pallacanestro cantù marzorati
Pierluigi Marzorati in maglia Forst Cantù

Membro della FIBA Hall of Fame e dell'Italia Basket Hall of Fame, il Pierlo come lo chiamano i tifosi ha vinto con Cantù: due scudetti, due Coppe dei Campioni, due Coppe Intercontinentali, quattro Coppe delle Coppe e quattro Coppe Korać. Con la maglia dell'Italia ha totalizzato 277 presenze (record), segnando 2.222 punti. In azzurro ha collezionato un oro e tre bronzi europei, un argento olimpico e un bronzo continentale under 18.

Nato il 12 settembre 1952 a Figino Serenza, è stato una vera icona della Pallacanestro Cantù. Laureato in ingegneria civile, da cui il soprannome di ingegnere volante per la rapidità dei suoi contropiedi. Un traguardo importante quello dei 70esimo compleanno per il quale la Pallacanestro Cantù  non poteva che augurargli buon compleanno.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie