Canottieri Lario protagonista al C2 Italian Challenge

Per la Canottieri Lario Indoor Rowing d'applausi a Dalmine.

Canottieri Lario protagonista al C2 Italian Challenge
Como città, 19 Febbraio 2018 ore 13:30

Per la Canottieri Lario Indoor Rowing d’applausi a Dalmine.

Canottieri Lario sul podio la staffetta femminile bianconera

E’ stata una domenica davvero speciale per la Canottieri Lario quella andata in scena ieri nel comune di Dalmine. In questa sede infatti si è svolta in mattinata la terza prova della C2 Italian Challenge, la gara di Indoor Rowing riservata ai Team Special Olympics.

Sul campo di gara sono scesi, agguerriti, anche gli atleti dell’Adaptive Rowing lariano che si sono tutti ben comportati risultando protagonisti di ottime prestazioni sia individuali che di gruppo. A fare gli onori di casa è stato il Cus di Bergamo, nella sua sede nel comune di Dalmine dove appunto ha organizzato le gare studiate sulla distanza di mille metri per la prova individuale e successivamente anche per le staffette.

Gli equipaggi lariani

Proprio la staffetta femminile lariana si è distinta salendo sul podio grazie all’ottima prova dell’equipaggio formato da Marika Nicita, Chiara Albonico, Lavinia Gandini e dell’organizzatrice dell’evento Rosella. Applausi anche per la staffetta maschile composta da Federico Ferloni, Matteo Scotti, Jacopo Giordano e Paolo Tornari così come per la staffetta mista composta da Lucrezia Bronzino, Federico Tiranti, Andrea Tenca e ancora da Paolo Tornari.

Ad accompagnare gli atleti comaschi in questa domenica speciale erano presenti a Dalmine non solo i dirigenti-atleti Paolo Tornari ed Andrea Tenca ma anche il presidente della Canottieri Lario Leonardo Bernasconi, che ha così commentato con soddisfazione le prove dei suoi atleti: “E’ stata davvero una giornata speciale in tutti i sensi ecco perché ringrazio di cuore tutti i nostri atleti veramente speciali!”.

2 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia