Sport
la partita

Cantù batte Pistoia e si porta 2-0 negli scontri diretti con i toscani

Questa grande partita finisce 75 a 59 per la S.Bernardo Cantù, che guadagna 2 punti sui toscani.

Cantù batte Pistoia e si porta 2-0 negli scontri diretti con i toscani
Sport Canturino, 17 Marzo 2022 ore 09:27

L’Acqua S.Bernardo si mette la finale di Coppa Italia alle spalle e, in casa contro Pistoia, torna ad assaporare il successo, conquistando due punti essenziali in ottica secondo posto, tuttora occupato dai toscani; quest’ultimi, tuttavia, con tre partite giocate in più rispetto a Cantù e con il 2-0 a sfavore negli scontri diretti in virtù della gara di andata, vinta anche in quel caso dai biancoblù. 75-59 il finale dal “PalaBancoDesio”.

Cantù batte Pistoia e si porta 2-0 negli scontri diretti con i toscani

Ospiti sul parquet alla palla a due con i soliti cinque, ossia Saccaggi, Riismaa, Utomi, Wheatle e Magro. Una variazione, invece, rispetto alle ultime uscite ufficiali per il quintetto mandato in campo da coach Sodini: al posto di Bryant, nello spot di playmaker, c’è Bucarelli. Al fianco di quest’ultimo, sugli esterni, il duo Allen-Severini; confermati i lunghi titolari Da Ros e Bayehe. Ottima partenza dei canturini, avanti 6 a 0 dopo due minuti di gioco grazie a quattro punti consecutivi di Bucarelli, ispiratissimo in avvio. Il play di origini toscane è scatenato e, un minuto e mezzo dopo, realizza anche la tripla del momentaneo +10. Primo tentativo di fuga per i padroni di casa, che a neppure metà della prima frazione scappano già sull’11 a 1. Riismaa, però, è il più in forma tra gli ospiti e, con grinta, riesce ad accorciare le distanze non consentendo così a Cantù di prendere il volo. Al tiratore estone di formazione italiana si uniscono Saccaggi e anche Davis, quest’ultimo autore del canestro del sorpasso. 14-15 a poco più di 2’ dal termine del primo periodo. Al 10’ il parziale vede le due squadre in parità: 19 a 19, gran tripla di Nikolic in chiusura di quarto.

La seconda frazione vede Bryant in luce, autore di cinque punti consecutivi che costringono l’ex Brienza a chiamare time out. Cantù avanti di sette lunghezze a poco più di 2’ dal via, 26-19. Sette punti di scarto che diventano nove grazie a un appoggio al tabellone di Cusin; 30-21. Tuttavia, la risposta di Pistoia non si fa attere più di tanto e, con Magro prima e Wheatle poi, i toscani accorciano sino al -3. A prendere l’Acqua S.Bernardo per mano in più occasioni è il veterano Cusin, biancoblù di nuovo avanti di due possessi. Stefanelli costruisce in cabina di regia, Da Ros finalizza: tripla a bersaglio e Cantù a +9 (36-27). Nel finale di primo tempo Della Rosa accorcia il divario e al 20’ le due squadre rientrano negli spogliatoi sul parziale di 36 a 32; alla pausa lunga 9 i punti di Bucarelli e 8 quelli segnati da Bryant. Il secondo tempo si apre come si era concluso il primo, ossia con Da Ros ancora protagonista in fase offensiva; l’ala dà seguito alle sue ottime performance individuali in Coppa Italia. Gli ospiti risalgono però con Utomi e Magro, tornano a -6 dopo un breve allungo canturino. Sempre Magro, passata la metà del terzo quarto, realizza il canestro del -4, ridando tonicità alla compagine biancorossa. Bryant e poi Bayehe, l’Acqua S.Bernardo torna avanti di tre possessi. 49 a 41 al 27’. Nel finale Allen risponde al suo connazionale, Davis, dando un po’ di ossigeno a Cantù, comunque in controllo del match. Al 30’ brianzoli avanti 53 a 45. In avvio ultimo quarto, Stefanelli dà alla S.Bernardo la meritata doppia cifra di vantaggio. Alla guardia italiana si unisce Allen, uscito alla lunga e protagonista di un buon secondo tempo. Una tripla di Nikolic scalda tutto il PalaDesio e consente a Cantù di abbracciare i quindici punti di vantaggio; 64-49 al 35’ e time out Giorgio Tesi Group. Un “canestrissimo” di Cusin porta i suoi sul 66 a 53 a poco più di 4’ dalla conclusione. Stefanelli, da tre punti, allunga di sedici. A meno di cento secondi dal termine, Da Ros avvicina Cantù ai titoli di coda, realizzando il canestro del momentaneo 71 a 57. Nell’ultimo minuto spazio anche al giovane Boev. Finisce 75 a 59; gran vittoria per la S.Bernardo.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie