Sport
Serie A2

Cantù non tiene il passo di Cremona: canturini sconfitti 65 a 54 nello scontro al vertice

"Dobbiamo migliorare ancora molto ed essere più bravi a leggere le situazioni. Questa sera il nostro gioco si è incentrato molto sulla vena di Nikolic sotto canestro, ma non può bastare" ha detto a caldo nel post partita coach Sacchetti.

Cantù non tiene il passo di Cremona: canturini sconfitti 65 a 54 nello scontro al vertice
Sport Canturino, 17 Ottobre 2022 ore 11:14

Arriva la seconda sconfitta stagionale per la Pallacanestro Cantù e a causarla è sempre la Vanoli Cremona. Ieri al PalaRadi si è giocato lo scontro al vertice del Girone Verde, infatti, Cantù e Cremona erano le uniche due squadre a punteggio pieno dopo le prime due giornate, ma ora, con la vittoria per 65 a 54, i cremonesi hanno staccato i biancoblù e guardano la classifica dall'alto in solitaria.

La cronaca di Cremona Cantù

Partono male i biancoblù subito sul -5 dopo i canestri di Denegri ed Eboua. A fermare l’emorragia canturina ci pensa Severini da fuori (5-3). La tripla di Alibegovic fa esplodere il PalaRadi, mentre Pini prova a ricucire da sotto canestro. Al 5’ però arriva la bomba di Eboua, che vale il 15-7. Ottimo impatto del neoentrato Hunt (15-9), ma Cremona è in gas e vola sul 20-9 con Caroti da fuori e Alibegovic. Fuori Rogic e da Ros, dentro Berdini e Baldi Rossi, che rimette in marcia i brianzoli al 9’ con due centri di fila (23-13). Nikolic firma la seconda tripla canturina a 30’’ dalla sirena, poi chiude il quarto Alibegovic (25-16).

Secondo periodo: dopo due minuti senza punti Baldi Rossi mette il -7, ma Mobio infila la quarta bomba della Vanoli (28- 18). Parziale di 6-7 per Cantù, che blocca i tentativi di scappare dei locali con Nikolic e la tripla di Bucarelli (34-25). Eboua va in doppia cifra (11 punti) con la schiacciata del 36-27. Segue il botta e risposta da fuori tra Caroti e Nikolic, poi Cannon ed Eboua certificano il +13. Il ferro dice no a Berdini sulla sirena (43-30). Primo tempo a favore dei locali, che si fanno preferire con una valutazione di 53-26.

Al rientro in campo è 5-2 Vanoli con la tripla di Alibegovic che entra in doppia cifra a 12 punti (48-32). Segue un break di 4-7 per gli uomini di Sacchetti con Nikolic in evidenza (17 punti per
lui al 27’ e 50-40 sul tabellone). La zona di Cremona si fa sentire, come anche la maggiore fisicità sotto canestro (26-16 a rimbalzo per i padroni di casa al 29’). Alla mezz’ora è 52-42.

Quarta frazione che parte con il 5-10 degli ospiti sospinti da Nikolic e Berdini (57-52). La Vanoli però mantiene la distanza di sicurezza con Denegri, Lacey e Cannon (63-52). Cantù non
rientra più in partita e perde 65-54.

Le parole di coach Sacchetti

"Abbiamo sbagliato delle giocate che normalmente per i nostri giocatori sono dei canestri - sottolinea -. La partita si è messa subito molto male per noi, con un parziale importante a sfavore. Sapevamo che non sarebbe stato facile qui a Cremona, anche se nel secondo tempo siamo riusciti a ricucire e rifarci sotto, portandoci fino a cinque punti di distacco. A quel punto abbiamo fatto troppi errori e loro sono scappati via in scioltezza. Noi dobbiamo migliorare ancora molto ed essere più bravi a leggere le situazioni. Questa sera il nostro gioco si è incentrato molto sulla vena di Nikolic sotto canestro, ma non può bastare. Dobbiamo ancora migliorare nel gioco libero. La prossima domenica incontreremo subito un altro avversario di prima fascia come Treviglio, un altro banco di prova importante".

Il tabellino

Vanoli Cremona: Denegri 5, Eboua 17, Alibegovic 12, Lacey 4, Cannon 12; Piccoli, Caroti 6, Gallo, Mobio 9. N.e.: Zacchigna, Vecchiola, Zanetti. All.: Cavina

Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù: Rogic 3, Bucarelli 3, Severini 3, Da Ros, Pini 4; Berdini 6, Baldi Rossi 6, Nikolic 23, Hunt 6. N.e.: Borsani, Meroni. All.: Sacchetti

Parziali: 25-16, 18-14, 9-12, 13-12.

Arbitri: Boscolo, Tirozzi, Barbiero.

Seguici sui nostri canali
Necrologie