Sport
Stop in pedana

Comense Scherma il presidente Ferrante: "Tutti i dirigenti sono al lavoro per limitare le conseguenze della pandemia"

Comense scherma la federazione ha fermato l'attività fino al 31 agosto per il coronavirus.

Comense Scherma il presidente Ferrante: "Tutti i dirigenti sono al lavoro per limitare le conseguenze della pandemia"
Sport Como città, 16 Aprile 2020 ore 13:51

Comense Scherma la federazione ha fermato l'attività fino al 31 agosto per il coronavirus.

Comense Scherma "La nostra maestra serena Pivotti organizza lezioni in zoom con gli atleti"

L'emergenza Coronavirus è salita anche in pedana e ha fermato anche l'attività agonistica della Comense Scherma.

La Federazione Italiana Scherma infatti ha deciso nei giorni scorsi di sospendere l'attività agonistica fino al 31 agosto 2020. E' questa la deliberazione assunta dal Consiglio federale riunitosi ufficialmente in videoconferenza come ha sottolineato il presidente Federale Giorgio Scarso: "E' una scelta che oramai si era resa inevitabile e che abbiamo adottato anche per permettere agli atleti, ai tecnici, alle società ed a tutte le varie figure che compongono il mondo della scherma italiana, una migliore programmazione dei tempi".

Una decisione che come detto ha condizionato e poco anche l'attività sul nostro terriitorio e quella della Comense Scherma che però non s ferma ma è al lavoro per il bene dei suoi atleti come conferma in un comunicato social il presidente del club Paolo Ferrante.

Comunicato del numero uno della Comense Scherma

"Cari maestri, istruttori, atleti e genitori, siamo tutti impegnati in Italia a contrastare la fase emergenziale dovuta al coronavirus in particolar modo i medici, infermieri e strutture sanitarie ai quali va il nostro ringraziamento. Stiamo vivendo i questo momento la fase di contenimento e speriamo presto di passare alla fase due. La federazione italiana scherma ha sospeso l'attività agonistica fino al 31 agosto 2020 è questa la deliberazione assunta dal consiglio federale. L'evoluzione della pandemia e della diffusione del Coronavirus, ma anche il rinvio di dodici mesi dei Giochi Olimpici e Paralimpici Tokyo2020 e delle altre manifestazioni internazionali, ha indotto il Consiglio federale a scegliere di sospendere l'attività agonistica per i prossimi cinque mesi. Si potrà tornare in pedana solo per le attività addestrative, quando ciò sarà permesso dalle norme che saranno emanate dal Governo.

Tutti noi dovremo adattarci a un modo di vivere e fare sport che non potrà prescindere da quello che stiamo vivendo. Sono convinto che ripartiremo forse con un passo più lento ma decisi a non fermarci. In Comense Scherma i dirigenti sono tutti ai posti di lavoro non fisicamente ma in smart working adoperandosi al massimo per limitare le conseguenze di questa pandemia. La nostra maestra Serena Pivotti organizza lezioni utilizzando la tecnologia zoom al fin di non interrompere il legame tra istruttore e atlete. Siamo tutti sempre in contatto con la federazione italiana scherma e il comitato regionale lombardo per coordinare le misure e le iniziative che presumibilmente verranno prese a sostegno delle società e degli atleti in difficoltà. E mi raccomando restate a casa!"

 

Comense scherma
Comense scherma ferma l'attività agonistica

 

 

 

 

 

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

 

Necrologie