Sport
Al PalaDesio

Desio si prepara a fare canestro: in campo anche Di Giuliomaria

Il match tra Aurora Desio e Pallacanestro Cantù promette grandi emozioni. Il ricavato della partita sarà devoluto interamente alla raccolta fondi per l'ampliamento del Pronto Soccorso.

Desio si prepara a fare canestro: in campo anche Di Giuliomaria
Sport 21 Aprile 2022 ore 12:10

Desio si prepara a fare canestro: in campo anche Di Giuliomaria. La gara tra Aurora Desio e Pallacanestro Cantù sarà l'occasione per dire addio al basket.

Canestri di solidarietà

Desio si prepara a fare canestro per la solidarietà. Mercoledì 27 aprile è infatti in programma, alle 20.30, la sfida tra Aurora Desio e Pallacanestro Cantù. Un match amichevole di solidarietà, visto che l'intero ricavato della gara sarà devoluto interamente alla raccolta fondi in favore dell'ampliamento del Pronto Soccorso dell'ospedale di Desio. Il primo step è l’acquisizione dei terreni per realizzare il nuovo accesso all’area delle urgenze dell’ospedale: una sfida che ha coinvolto Cancro Primo Aiuto per sostenere l’importante progetto di Asst Brianza. E la stessa Onlus ha promosso la gara, insieme al Comune, a Cpa Sport e a Medica Etica e alle due società sportive.

Ultima gara per Di Giuliomaria

La partita sarà anche l'occasione per assistere all'ultimo match di Christian Di Giuliomaria, responsabile del settore giovanile della società desiana. Per lui, 43 anni a giugno, ex nazionale azzurro (Oro ai Giochi del Mediterraneo 2005) e All-star della Serie A, un ritorno sul parquet a due anni di distanza dall'ultima esperienza. "Ho riflettuto a lungo su questa decisione. Nel corso della mia carriera ho subito 7/8 interventi chirurgici e la paura di tornare a farsi male è tanta, ma non volevo che la mia ultima partita coincidesse con un infortunio". Di Giuliomaria si è infatti ritirato ufficialmente due anni fa, ma ha deciso di scendere nuovamente in campo per l'occasione. "In campo ci sono il mio presente e il mio passato. A Cantù devo tutto, è la società che ha creduto in me e mi ha fatto esordire in Serie A. Ho vissuto anni meravigliosi - ha raccontato nella conferenza stampa che si è tenuta oggi pomeriggio, mercoledì 20, al Pala BancoDesio - Ora invece c'è l'Aurora: stiamo lavorando duro per rendere la società forte. Abbiamo tre società affiliate al nostro programma, 200 bimbi nel minibasket: stiamo lavorando bene e duramente per crescere. Non è facile perché vicino a noi ci sono società importanti come la stessa Cantù, Varese e Bernareggio, ma stiamo lavorando sodo".

Invito alle scuole

Una crescita anche grazie alla vicinanza della Giunta e che passerà anche dalle scuole: "L'Amministrazione ci è molto vicina - ha aggiunto Di Giuliomaria - Ora stiamo facendo tappa nelle scuole, perché scuole e sport sono state devastate dalla pandemia e una ripresa è necessaria". Proprio i ragazzi delle scuole sono stati invitati per l'occasione, come ha spiegato l'assessore allo Sport, Luca Ghezzi, presente alla conferenza: "Abbiamo invitato tutte le scuole a partecipare, è un'iniziativa importantissima". Oltre a Ghezzi e Di Giuliomaria erano presenti anche il vicepresidente dell'Aurora Tito Gavazzi e il dirigente della società arancio-blu, Sebastian Perini: "La nostra società è da sempre molto attiva nell'ambito della solidarietà e questo è un nuovo segno - hanno affermato - Christian ci ha fatto fare un salto di qualità, è un professionista e sarà bellissimo vederlo in campo".

"Riempire il PalaBancoDesio"

L'obiettivo però resta quello di riempire il palazzetto: "Vogliamo il pienone - ha commentato Di Giuliomaria - Sono sicuro che anche la miglior tifoseria d'Italia, gli Eagles Cantù, potranno darci una mano. Mi hanno incitato per anni e giocare nuovamente di fronte a loro per l'ultima volta sarebbe per me un'enorme emozione. La stessa che mi hanno regalato in occasione del mio esordio in Serie A". E le emozioni, per lui, non mancheranno: "Ho iniziato ad allenarmi con i ragazzi dell'Aurora, mi sono messo a dieta e lavoro intensamente da un mese - ha affermato Di Giuliomaria - Penso, anche per il fatto che la gara sarà un'amichevole, di poter riuscire a giocare 10-15 minuti. In campo ci sarà anche mio figlio Jona (che ha seguito le orme del padre), giocare anche solo due minuti con lui, sarebbe una grandissima emozione". Venerdì sarà possibile acquistare i biglietti al PalaMoretto, nel frattempo i ticket sono in vendita presso molti esercenti della città, inoltre sarà possibile acquistarli anche il giorno stesso della gara alla biglietteria del PalaBancoDesio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie