Sport
l'iniziativa di enerxenia

Grande successo per la Energy Cup: vittoria alla Pallacanestro Varese, ma Cantù si difende

A fare la differenza sono i tifosi: ora al via la seconda season.

Grande successo per la Energy Cup: vittoria alla Pallacanestro Varese, ma Cantù si difende
Sport Canturino, 24 Febbraio 2021 ore 14:32

Acel Energie, Pallacanestro Cantù, Calcio Lecco 1912, Pallacanestro Varese, Vero Volley Monza hanno partecipato alla prima delle tre sessioni del campionato dei club legati da una partnership con la società del gruppo Acsm Agam. Un torneo non solo virtuale in cui le squadre si sfidano a colpi di partite sul campo, sfide social, quiz on line, con il supporto decisivo dei tifosi che possono far salire in classifica la propria squadra del cuore.

Grande successo per la Energy Cup

Si è conclusa la Prima Season del campionato. Chi ha vinto la coppa? A spuntarla in questa prima manche è stata la Pallacanestro Varese; in seconda posizione il Volley Monza, terza la Pallacanestro Cantù e infine ultimo il Calcio Lecco. Una sfida che però è solo all'inizio

"La nostra azienda ha un legame profondo con lo sport perché metafora della vita delle persone ma anche delle aziende - ha commentato l'amministrazione delegato di Enerxenia/Acel Energie Giovanni Perrone - Gli sportivi hanno obiettivi come vincere un campionato, così noi dobbiamo creare valore per clienti, investitori e aziende. Tutti noi dobbiamo affrontare gli ostacoli che siano gli avversari sportivi, un esame per gli studenti, la concorrenza nel caso delle aziende. Nessuno ci obbliga a sostenere lo sport, nelle massime categorie o al fianco delle piccole associazioni: lo facciamo perché è il nostro stile".

"Energy cup è nata perché ci domandavamo come potevamo valorizzare al meglio il nostro ruolo di official sponsor di società sportive che sono punti di riferimento nelle rispettive province dove noi siamo presenti come società di fornitura di energia -  ha spiegato Isolabella - così è nato il primo campionato digitale con quattro squadre e i loro rispettivi tifosi. E per ogni season abbiamo messo in palio un contributo di sponsorizzazione extra di 3mila euro".

Grande entusiasmo dopo questa partenza con iniziative a distanza legate ai social dalle società che hanno partecipato. "E' stata una bella competizione, abbiamo aderito con entusiasmo perché si trattava di un nuovo modo di continuare una partnership decisamente importante per noi - hanno commentato i vertici della Pallacanestro Cantù - Doppiamente importante perché ci ha permesso in questo periodo complicato di mantenere il legame con tifosi e di rilegarci con 'Tutti insieme Cantù'. Per noi è stata un'esperienza positiva e divertente". E hanno sottolineato: "La rivalità, la competitività ha reso tutto più divertente, c'è stato tanto coinvolgimento da parte delle tifoserie". Felice di come è andata il capitano Andrea La Torre: "Giocare senza il calore del pubblico è un peccato, è apprezzabile e lodevole voler coinvolgere i tifosi da casa grazie a iniziative come questa. A noi fa davvero piacere".

Dal Volley Monza hanno spiegato: "Questo tipo di iniziativa va esattamente nella direzione di lasciare il partner a sostenerci nel miglior modo possibile. Abbiamo accettato con piacere di partecipare. Far attivare i nostri tifosi ci ha fatto piacere soprattutto in questo momento che non possono esserci vicini fisicamente". Simone Butti ha aggiunto: "I tifosi per natura vengono al palazzetto, tifano, ma il risultato non dipende da loro. Qui invece erano parte attiva e la vittoria o meno si ottiene anche con il loro contributo".

"E' stata un'iniziativa di successo che ci ha permesso di tenere vivo il rapporto con nostri tifosi, visto che la loro assenza al palazzetto si è sentita in questa stagione - hanno spiegato dalla Pallacanestro Varese - Inoltre i contenuti nuovi e dedicati hanno stimolato i nostri social". Giancarlo Ferrero ha aggiunto: "'Il basket siamo noi', nostro nucleo storico di tifosi, ci ha bombardato per questa iniziativa, è stato qualcosa in più, un antipasto per riabbracciare i nostri tifosi. Sono stati loro i veri protagonisti".

Hanno concluso dal Calcio Lecco: "Bello averci coinvolto con società che sono ai massimi livelli nelle loro discipline. Per noi è stata l'occasione di crescere sotto l'aspetto social. I nostri tifosi si sono sentiti coccolati e più vicini alla squadra. Abbiamo cercato di farci valere, siamo molto orgogliosi di far parte di questa cup".

Necrologie