Sport
Il riconoscimento

Ictus, premio europeo per la Stroke Unit di Asst Lariana all’ospedale Sant’Anna

In Italia è la seconda causa di morte, dopo le malattie ischemiche del cuore.

Ictus, premio europeo per la Stroke Unit di Asst Lariana all’ospedale Sant’Anna
Sport Como città, 26 Novembre 2021 ore 13:58

La Stroke Unit di Asst Lariana, che ha sede all'ospedale Sant’Anna, è stata insignita del prestigioso riconoscimento di Centro ORO nell'ambito del programma ESO-Angels Awards Q2/2021 (ossia per il trimestre aprile, maggio, giugno).

Ictus, premio europeo per la Stroke Unit di Asst Lariana all’ospedale Sant’Anna

Angels è un progetto promosso da European Stroke Organization, Italian Stroke Association e World Stroke Organization ed ha l'obiettivo di migliorare lo standard di trattamento dell'ictus, a livello nazionale ed internazionale, e di arruolare un numero sempre maggiore di ospedali ‘stroke-ready’ sul territorio e ottimizzare la qualità delle cure in tutte le Stroke Unit esistenti. Uno dei pilastri del progetto è il monitoraggio di qualità. Angels, infatti, promuove il programma di Quality Improvment della European Stroke Organization, attraverso il sistema ESO Angels Awards.

“Il premio ESO Angels riconosce gli Stroke Team che si impegnano quotidianamente per migliorare la qualità del proprio lavoro” sottolinea il direttore sanitario di Asst Lariana Matteo Soccio.

“Il premio certifica l'inserimento della nostra Stroke Unit in un network di eccellenza sanitaria italiana ed europea nella cura dell'ictus - aggiunge Giampiero Grampa, primario della Neurologia di Asst Lariana - Abbiamo iniziato a collaborare con il progetto Angels alla fine del 2019 proprio per garantire una costante attività di formazione a livello di tutte le branche specialistiche coinvolte nel percorso di cura della patologia cerebrovascolare acuta, sia dal punto di vista organizzativo che assistenziale. La partecipazione al progetto, inoltre, permette di poter valutare i propri livelli di efficienza nella cura dell’ictus condividendoli con il resto dell’Europa. Misurare e confrontare sono azioni fondamentali alla base del continuo miglioramento clinico”.

I criteri di valutazione ESO-Angels si basano sul monitoraggio della qualità del trattamento tramite una serie di parametri, tra i quali la percentuale di pazienti trattati, la rapidità di intervento dall’arrivo in Pronto Soccorso (trattandosi di una patologia tempo-dipendente la prognosi dipende principalmente dalla rapidità del trattamento in acuto, ndr) e il ricovero in Stroke Unit. Il premio è stato consegnato dalla dottoressa Elisa Salvati consulente Angels Nord Italia.

280 i pazienti ricoverati nel 2019, 400 nel 2020, anno in cui Asst Lariana con l’ospedale Sant’Anna è stato riconosciuto da Regione Lombardia come Centro Hub per l’ictus, ossia centro di riferimento a livello provinciale. Nel 2021, ad oggi, sono 360 i pazienti ricoverati.

“Di questi, ne abbiamo dovuti sottoporre ben 138, quindi quasi il 40%, a trattamento in emergenza, ricorrendo alla fibrinolisi venosa sistemica e/o a procedure interventistiche - conclude Grampa - Un risultato che è frutto di un lavoro multidisciplinare svolto quotidianamente da medici, infermieri, operatori socio sanitari, fisioterapisti, logopedisti della Stroke Unit, e che coinvolge anche Areu, e per quanto riguarda l’ospedale Sant’Anna il Pronto Soccorso, le specialità di Neuroscienze (Neurologia, Neurochirurgia e Neuroriabilitazione), la Radiologia, in particolare la Radiologia Interventistica, la Cardiologia, la Chirurgia vascolare oltre, naturalmente, i reparti di Rianimazione”.

In Italia l’ictus è la seconda causa di morte, dopo le malattie ischemiche del cuore, è responsabile del 9-10% di tutti i decessi e rappresenta la prima causa di invalidità. Ogni anno si registrano nel nostro Paese circa 90.000 ricoveri dovuti all’ictus cerebrale, di cui il 20% sono recidive (Fonte Ministero della Salute).

Necrologie