Sport
basket

La Briantea 84 vittoriosa contro Reggio Calabria: PalaMeda entusiasta

Si è imposta 89 a 39: divario importantissimo di punti a fine partita.

La Briantea 84 vittoriosa contro Reggio Calabria: PalaMeda entusiasta
Sport Canturino, 27 Febbraio 2022 ore 12:02

Un PalaMeda spettacolare, una serata tutta in discesa per la UnipolSai Briantea84 Cantù che si è imposta 89 a 39 sulla Farmacia Pellicanò Reggio Calabria Bic. I Campioni d’Italia in carica hanno spinto fin dal primo quarto della gara valevole per la nona giornata di campionato, con un 25-7 che ha indirizzato subito il match in favore dei biancoblù. Il divario all’intervallo (32 punti) non ha dato scampo ai reggini che negli ultimi 20’ hanno provato a diminuire il gap grazie alla grande prestazione del capitano Ilaria D’Anna che ha chiuso con 16 sigilli a referto.

La Briantea 84 vittoriosa contro Reggio Calabria

Coach Marco Tomba opta per un quintetto iniziale composto da Saaid, Santorelli, Geninazzi, Papi e Carossino. Pronti e via è subito la coppia Carossino-Papi a portare avanti i biancoblù con grinta e buon atteggiamento. Dopo 4’ di gioco è 12-4 il parziale al PalMeda. Coach Cugliandro chiama il time-out per riordinare le idee. Molto propositiva la UnipolSai che si affaccia con buone idee in zona d’attacco. Papi, Santorelli e Carossino allungano sul +13 (18-5), da segnalare anche un’ottima fase difensiva, in piena convinzione. Saaid piazza poi il 20-5 quando ci avviciniamo alla fine del primo quarto. Reggio Calabria prova a ribattere con il capitano D’Anna, ma poi Carossino e Papi
chiudono sul 25-7.

La UnipolSai rientra in campo con Sagar, Carrigill, Papi, Carossino e De Maggi. Cambiano gli interpreti, ma continua lo stesso trend per i biancoblù. D’Anna con una tripla prova a inseguire la UnipolSai, ma la coppia De Maggi-Sagar che aveva già iniziato molto bene,
guida un devastante parziale di 15-0 che porta i canturini sul 44-14 a 2’27’’ dall’intervallo lungo. Fuori Carossino, dentro Luka Buksa. Il cronometro scorre e De Maggi, Sagar e Geninazzi alimentano il risultato che porta al riposo sul 48-16.

Il rientro dall’intervallo è biancoblù: Geninazzi conclude a canestro una buona azione dei suoi, poi Sagar per due e la tripla di De Maggi. Reggio Calabria risponde con la sempre presente D’Anna. Fuori Sagar e dentro Carossino. La firma di Buksa sulla gara, poi arriva
il due su due dai liberi di De Maggi. Spinge ancora la UnipolSai che al giro di boa del quarto va sul 61-18. In questo periodo è devastante il parziale dei biancoblù: 13-0, condito anche dalla tripla di Carossino. Ponsakom interrompe la striscia positiva dei Campioni d’Italia in carica, anche se il divario (+48, 68-20) è ormai troppo. Finale di punti per la UnipolSai, con Sripirom e Ranales che aggiornano il referto reggino. A 10’ dal termine è 75-27.

Il finale è tutto della UnipolSai, nonostante D’Anna continui a rendersi pericolosa in zona offensiva, fino a raggiungere i 16 punti personali. Da segnalare il debutto in campo di De Prisco. Il pubblico spinge e porta i canturini a chiudere la partita sull’89-39.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie