Sport
La partita

La Pallacanestro Cantù ospita Cremona nel big match del girone Verde

La partita è in programma al Paladesio domenica alle 17.

La Pallacanestro Cantù ospita Cremona nel big match del girone Verde
Sport Canturino, 06 Gennaio 2023 ore 11:48

La Pallacanestro Cantù ospita Cremona nel big match del girone Verde.

La Pallacanestro Cantù ospita Cremona nel big match del girone Verde

E' la sfida più attesa della stagione regolare 2022/2023, quella tra Acqua S.Bernardo Cantù e Vanoli Cremona, le due teste di serie del Girone Verde di serie A2. Palla a due domenica 8 gennaio alle 17 sul parquet di Desio. All’andata la squadra di coach Meo Sacchetti perse al PalaRadi per 65-54. Sarà perciò necessario cercare di vincere al PalaFitLine con uno scarto superiore agli 11 punti per avere la differenza canestri a favore. In quella gara fu fatale per Cantù il 25-16 subìto nella prima frazione. L’Acqua S.Bernardo poi riuscì a tenere testa a tratti agli avversari nel secondo tempo, in modo particolare con Stefan Nikolic, autore di 23 punti.

Il cammino di Cantù

Da quel 16 ottobre a oggi, Cantù ha preso sempre più consapevolezza nei suoi mezzi, inanellando un’importante striscia positiva (11 successi di fila in campionato) che ha portato i biancoblù in vetta alla classifica a quota 26 punti. I cremonesi, che seguono a quota 22, hanno invece perso tre partite in trasferta nel girone d’andata: 86-82 in casa a Torino, 64-61 a Treviglio e 85-66 a Piacenza. I biancoblù vengono da 23 successi consecutivi sul parquet di Desio tra stagione 2021/2022 e 2022/2023.

I roster

Il miglior marcatore dei cremonesi è la guardia del ’98 Davide Denegri (13,9 punti di media a partita), seguito dal centro statunitense del ‘93 Jalen Cannon (13,6 punti), dall’ala del ’92 Mirza Alibegovic (10,1) e dalla guardia italo-camerunense del 2000 Paul Eboua (9,9). Cannon è anche il miglior rimbalzista con 6,1 di media a partita. Ha giocato solo le prime cinque gare di campionato la guardia americana del ’91 Trevor Lacey, che è recuperato dopo lo stop per la frattura del metacarpo della mano sinistra. Ex di turno: Jonathan Tabu (classe 1985), play congolese con passaporto belga che ha giocato a Cantù dal 2010 al 2013. Per Tabu nove apparizioni finora a Cremona con nove punti di media a partita. È tornato in campo lo scorso 28 dicembre, nella gara dei quarti di finale di Coppa Italia vinta con Pistoia per 80-67, la guardia del ’97 Andrea Pecchia, al rientro dopo mesi di stop per la rottura del legamento. Pecchia ha militato in Brianza dal 2019 al 2021. Coach Sacchetti ha allenato la Vanoli dal 2017 al 2020, vincendo la Coppa Italia di serie A1 nel 2019.

I precedenti

Oltre al ko della terza giornata del girone d’andata, Cantù in questa stagione ha perso con la Vanoli anche nella semifinale di Supercoppa di serie A2 di settembre (60-77). I precedenti nelle gare ufficiali sono a favore dei canturini con 16 vittorie su 25 gare disputate. Nell’ultima stagione in serie A1, nel 2020/2021, un successo per parte: un pesantissimo ko dei biancoblù in trasferta per 101-67 e un convincente successo a Desio per 92-85. Nicola Berdini potrà giocare con una maschera protettiva, dopo la leggera frattura alle ossa nasali subita a Rieti. Nikolic, tenuto a riposo nella trasferta laziale a causa di una botta che aveva subito in allenamento, con ogni probabilità sarà in campo. Da valutare in queste ore invece Francesco Stefanelli per un problema a una caviglia.

Le parole di coach Sacchetti

«Speriamo di arrivare a questo big match meglio di come abbiamo giocato a Rieti - il commento di coach Sacchetti -. Nell’ultimo impegno abbiamo fatto molto bene a sprazzi, ma poi ci siamo un po’ specchiati e abbiamo sofferto. Alla fine, comunque l’abbiamo portata a casa. Ora ospitiamo Cremona, una squadra che non ha bisogno di presentazioni. Abbiamo qualche problema fisico, ma non dobbiamo pensare a chi c’è e chi non c’è. Prendo esempio dalla gara che fece Torino contro la Vanoli, quando in cinque riuscirono a vincere contro tutti i pronostici. Mi aspetto un ambiente e un’atmosfera importanti. Sono sicuro che il pubblico di Cantù farà la sua parte sugli spalti, noi faremo il nostro in campo. Ci attende una bella sfida».

Seguici sui nostri canali
Necrologie