Sport
Serie A2

La Pool Libertas Cantù cede al tie break contro Cuneo

"Ora non c'è tempo di piangersi addosso: mettiamo subito la testa alla sfida di Coppa, che può regalare qualcosa di storico per noi e per questa società", ha detto coach Denora

La Pool Libertas Cantù cede al tie break contro Cuneo
Sport Canturino, 16 Gennaio 2023 ore 11:06

Al Pool Libertas Cantù non riesce l'impresa sportiva di espugnare il Palasport di Cuneo. I ragazzi di coach Denora cedono però solo al tie-break, al termine di una partita comunque combattuta. Un inizio con il freno a mano tirato per i canturini, che però nel corso del match si riprendono dando vita ad una partita comunque combattuta.

La Pool Libertas Cantù cede al tie break contro Cuneo

Coach Francesco Denora schiera Alessio Alberini in cabina di regia, Kristian Gamba opposto, Alessandro Preti e Giuseppe Ottaviani in banda, Jonas Aguenier e Dario Monguzzi al centro, e Luca Butti libero. Coach Massimiliano Giaccardi risponde con Matteo Pedron al palleggio, Andrea Santangelo opposto, Iacopo Botto e Simone Parodi schiacciatori, Lorenzo Codarin e Nicholas Sighinolfi centrali, e Francesco Bisotto libero.

La cronaca

A inizio primo set il Pool Libertas prova a scappare, aiutata anche da qualche errore da parte degli avversari (2-4, 5-7). La BAM Acqua San Bernardo picchia forte dai nove metri (ben 7 punti in battuta nel parziale), e due ace di fila di Parodi convincono Coach Denora a fermare il gioco (11-8). Due attacchi di Gamba riducono lo scarto (13-11), ma il turno al servizio di Pedron propizia il parziale di 4-0 che convince Coach Denora a chiamare il suo secondo time-out (17-11). E' lo strappo decisivo: Cantù non molla, ma un errore in battuta di Gamba consegna il set ai padroni di casa (25-18).

A inizio secondo set la BAM Acqua San Bernardo prende subito due punti di vantaggio (3-1), ma Aguenier e Gamba rimettono il punteggio in parità a quota 7. Il turno in battuta di Sighinolfi propizia il parziale di 4-0 che convince Coach Denora a fermare tutto (12-8). Al rientro in campo gli errori in attacco di Cuneo rimettono il punteggio in parità a quota 14. Gamba non sbaglia nulla, e Coach Giaccardi ferma tutto sul sorpasso ospite (16-17). Il Pool Libertas sembra aver trovato il bandolo della matassa e allunga con Preti, con Coach Giaccardi a chiamare il suo secondo time-out (17-19). Al rientro in campo, però, i padroni di casa riprendono la marcia: il pareggio arriva a quota 23, ma un muro di Ottaviani su Santangelo consegna il set ai canturini (23-25).

L'inizio di terzo set è all'insegna dell'equilibrio fino al muro di Alberini e Aguenier su Santangelo che lancia il Pool Libertas, con Coach Giaccardi che ferma il gioco (7-9). Al rientro in campo Sighinolfi e Santangelo mettono il punteggio in parità a quota 9, ma Cantù allunga di nuovo con il turno al servizio di Gamba (9-12). Si lotta palla su palla, poi Santangelo mura Preti e la BAM Acqua San Bernardo torna sotto (15-16). Aguenier mura Sighinolfi e rimette le cose com'erano (15-18). Gli schiacciatori cuneesi riportano sotto i loro (18-19), e Coach Denora vuole parlarci su (21-22). Si torna a giocare, e Botto mette a terra la palla del 22 pari. Gamba conquista il primo set ball per i suoi (22-24), che viene poi finalizzato da Monguzzi (23-25).

Nel quarto set la BAM Acqua San Bernardo parte subito a razzo guidata dai suoi centrali, e Coach Denora ferma tutto (6-1). Al rientro in campo il Pool Libertas si ritrova e, lentamente ma inesorabilmente, rimette il punteggio in parità a quota 8, con Coach Giaccardi che vuole parlarci su. Si torna a giocare, e Sighinolfi mura Monguzzi per il +2 interno (10-8). Parodi mette a terra la palla del +3 (14-11). Un ace dello stesso schiacciatore ex Nazionale aiutato dal nastro della rete convince Coach Denora a chiamare il suo secondo time-out (16-12). Al rientro in campo Cuneo alza il muro e vola a +6 (18-12). E' lo strappo decisivo: i canturini provano a rosicchiare qualche lunghezza (19-16), ma i cuneesi difendono il vantaggio acquisito fino all'attacco di Parodi che chiude il parziale e manda la partita al tie-break (25-22).

A inizio quinto set è Botto-show e in un attimo è 3-0, ma Gamba mette il punteggio in parità a quota 4. L'opposto canturino attacca out, ed è nuovo +2 interno (6-4). Un attacco dello stesso opposto mancino di Cantù rimette tutto in pari a quota 7. Pedron mura Ottaviani per il nuovo +2 per Cuneo (9-7). Il Pool Libertas non molla, resta attaccato alla BAM Acqua San Bernardo, ma non riesce a ricucire. Chiude parziale e incontro un ace di Santangelo (15-11).

Le parole di coach Denora

“Prendiamo un punto su un campo complicatissimo, dove hanno perso tutte a parte Brescia. Cuneo è stata brava a metterci in difficoltà in ricezione nel primo set, stiamo subendo troppo questo in fondamentale nelle ultime gare, e mi spiace perché è una delle cose che abbiamo fatto bene nel girone di andata. Per il quarto set c'è un po' di rammarico, perché venivamo da due set ben giocati, ma loro hanno messo tanta qualità nel muro-difesa. Dispiace anche perché abbiamo fatto una settimana di allenamenti eccezionale, e speravamo in qualcosa in più. Ora non c'è tempo di piangersi addosso: mettiamo subito la testa alla sfida di Coppa, che può regalare qualcosa di storico per noi e per questa società”.

Cuneo - Cantù (27)
Foto 1 di 16
Cuneo - Cantù (26)
Foto 2 di 16
Cuneo - Cantù (24)
Foto 3 di 16
Cuneo - Cantù (23)
Foto 4 di 16
Cuneo - Cantù (22)
Foto 5 di 16
Cuneo - Cantù (12)
Foto 6 di 16
Cuneo - Cantù (7)
Foto 7 di 16
Cuneo - Cantù (6)
Foto 8 di 16
Cuneo - Cantù (5)
Foto 9 di 16
Cuneo - Cantù (4)
Foto 10 di 16
Cuneo - Cantù (4)
Foto 11 di 16
Cuneo - Cantù (2)
Foto 12 di 16
Cuneo - Cantù (2)
Foto 13 di 16
Cuneo - Cantù (1)
Foto 14 di 16
Cuneo - Cantù (3)
Foto 15 di 16
Cuneo - Cantù (1)
Foto 16 di 16
Seguici sui nostri canali
Necrologie