Sport
Serie A2

La Pool Libertas Cantù parte forte ma si fa rimontare da Vibo Valentia: 3 a 2 al PalaFrancescucci

"Abbiamo strappato un punto alla capolista, ma potevano essere anche di più. Ce lo teniamo stretto", ha detto coach Denora

La Pool Libertas Cantù parte forte ma si fa rimontare da Vibo Valentia: 3 a 2 al PalaFrancescucci
Sport Canturino, 23 Gennaio 2023 ore 13:10

Una rimonta che sa di amaro per la Pool Libertas Cantù che ieri sera, domenica 22 gennaio 2023, ha giocato contro la capolista Vibo Valentia in casa riuscendo a portarsi avanti per 2 a 0 dopo i primi due set. Un vantaggio purtroppo sfumato grazie alla rimonta degli ospiti che confermano, ancora una volta, di essere i favoriti per la vittoria finale.

La Pool Libertas Cantù parte forte ma si fa rimontare da Vibo Valentia: 3 a 2 al PalaFrancescucci

Coach Francesco Denora schiera Alessio Alberini in cabina di regia, Kristian Gamba opposto, Giuseppe Ottaviani e Alessandro Preti in banda, Dario Monguzzi e Jonas Aguenier al centro, e Luca Butti libero. Coach Cesar Douglas risponde con Santiago Orduna palleggiatore, Paul Buchegger opposto, Michele Fedrizzi (sostituito da Alessio Tallone a partire dal secondo set) e Nikola Mijailovic schiacciatori, Cosimo Balestra ed Alessandro Tondo centrali, e Domenico Cavaccini libero.

La cronaca

A inizio primo set il Pool Libertas scappa subito avanti con il turno in battuta di Ottaviani (5-1). La Tonno Callipo Calabria non sta a guardare, e con un muro di Fedrizzi su Gamba torna sotto (9-8). E' lo stesso opposto canturini a mettere a terra i due attacchi del nuovo +3 interno (11-8), ma il muro di Mijailovic su Ottaviani riporta Vibo Valentia a -1 (11-10). Cantù allunga ancora con Preti, e Coach Douglas ferma tutto (14-10). Orduna mura lo schiacciatore friulano, e i calabresi tornano sotto (16-14). I canturini resistono all'assalto degli avversari, e piazzano un break di 6-2 che li lancia a +6 (22-16). Buchegger si carica la squadra sulle spalle, e coach Denora vuole parlarci su (22-18). Il cambiopalla dei padroni di casa funziona alla perfezione, e un attacco di Preti chiude il parziale (25-20).

A inizio secondo set è la Tonno Callipo Calabria a partire a razzo, complici anche qualche errore di troppo degli avversari (2-5). Un ace di Gamba riporta sotto i suoi (5-6), ma un muro di Fedrizzi sullo stesso opposto riporta i suoi a +3 (5-8). Il Pool Libertas picchia dai nove metri, e con Alberini prima (9-10) e Ottaviani poi, pareggia a quota 11. Cantù continua a picchiare, e un muro di Aguenier su Buchegger convince Coach Douglas a fermare il gioco (14-12). Al rientro in campo è lo stesso opposto austriaco a rimettere il punteggio in parità a quota 14. Un'invasione di Alberini lancia Vibo Valentia a +2 (15-17). Un muro su Tondo, ed è nuova parità a 18. Si continua a lottare palla su palla, con nessuna delle due squadre che riesce a prendere più di un break di vantaggio. Mijailovic risponde a Gamba e si va ai vantaggi. Il finale è un'altalena di emozioni. Buchegger per il 24-25; Ottaviani ed è 26-25; Tallone mette a terra la palla del 29-30; Buchegger spara out per il 32-31; sempre lui per il 32-33; Ottaviani per il 35-34, che sarà poi decisivo: Gamba mette a terra la palla della vittoria del parziale (36-34).

A inizio terzo set è ancora la Tonno Callipo Calabria a partire forte (2-5), e un muro di Buchegger su Gamba convince coach Denora a fermare il gioco (3-8). Al rientro in campo il Pool Libertas approfitta di un paio di errori di Vibo Valentia per accorciare le distanze (6-9), ma i calabresi continuano a martellare e volano a +7 (6-13). Tallone mette a terra la pipe del +8 e Coach Denora vuole parlarci su (7-15). E' lo strappo decisivo: i calabresi gestiscono agevolmente la fase di cambiopalla, allungano (11-21), e chiudono con Tallone (13-25).

A inizio quarto set Ottaviani è costretto ad uscire per infortunio, e la Tonno Callipo Calabria ne approfitta per scappare (4-7). Preti mette a terra i due attacchi che riportano sotto il Pool Libertas (6-7). Due muri consecutivi di Vibo Valentia convincono Coach Denora a fermare il gioco (6-9). Cavaccini fa un recupero miracoloso, la palla cade nel campo canturino, ed è +5 esterno (8-13). E' lo strappo decisivo: i calabresi giocano sciolti, e ribattono colpo su colpo ad ogni tentativo di rimonta da parte di Cantù, che arriva fino a -2 (14-16, time-out Coach Douglas). Chiude un doppio ace di Tallone, e manda la sfida al tie-break (16-25).

Nel quinto e decisivo set la Tonno Callibo Calabria prende subito due punti di vantaggio (1-3), e un ace di Buchegger manda le squadre al cambio campo sul +3 esterno (5-8). Il Pool Libertas, però, non sta a guardare, e Gamba riporta sotto i suoi, con Coach Douglas a fermare il gioco (7-8). Un ace di Alberini e Cantù va avanti (9-8). Buchegger ribalta la situazione, e Coach Denora ferma tutto (9-11). E' lo strappo decisivo: i padroni di casa lottano fino alla fine, ma non riescono a ricucire. Chiude parziale e partita un muro di Buchegger su Preti alla prima occasione (12-15).

Il commento di coach Denora

“Abbiamo strappato un punto alla capolista, ma potevano essere anche di più. Ce lo teniamo stretto, e ci portiamo a casa due set di altissimo livello. Loro sono stati bravi a limitare gli errori, con Tallone hanno aggiustato la ricezione; noi ci portiamo dietro un po' di scorie di mercoledì, e abbiamo faticato. Però dobbiamo essere orgogliosi, perché questa squadra non si merita tutte queste sconfitte”.

Cantù - Vibo Valentia (3)
Foto 1 di 8
Cantù - Vibo Valentia (2)
Foto 2 di 8
Cantù - Vibo Valentia (7)
Foto 3 di 8
Cantù - Vibo Valentia (6), Pool Libertas Cantù
Foto 4 di 8
Cantù - Vibo Valentia (9)
Foto 5 di 8
Cantù - Vibo Valentia (11)
Foto 6 di 8
Cantù - Vibo Valentia (16)
Foto 7 di 8
Cantù - Vibo Valentia (18)
Foto 8 di 8
Seguici sui nostri canali
Necrologie