Menu
Cerca

Libertas Cantù pallavolo: approda tra i centrali Alessandro Frattini

Ancora un nuovo acquisto in vista della prossima stagione alla Libertas Cantù pallavolo. Tra i centrali approda un nuovo giovanissimo volto.

Libertas Cantù pallavolo: approda tra i centrali Alessandro Frattini
Sport 01 Luglio 2017 ore 14:45

Va delineandosi la nuova squadra della Libertas Cantù pallavolo in vista dell'inizio della prossima stagione. Dopo l'arrivo di Simone Danielli e le conferme di Caio Alexandre Oliveira e Luca Butti, arriva nel team un nuovo e giovane centrale. E' stato ingaggiato infatti per la prossima stagione il brianzolo Alessandro Frattini, classe 1997.

Frattini si trasferisce a Cantù dopo cinque anni ai Diavoli Rosa di Brugherio. Con i Diavoli, il neocentrale della Libertas ha compiuto il percorso giovanile e poi giocato in serie B nelle ultime stagioni.

Libertas Cantù: le parole di Frattini

"Sono entusiasta e allo stesso tempo curioso di iniziare questa nuova avventura e confrontarmi con la serie A, una realtà completamente nuova per me" sono state le prime parole di Alessandro Frattini, originario di Carate Brianza. "Conosco già Roberto Cominetti e lui, come tanti altri, mi ha parlato bene della realtà canturina quindi quando si è presentata l'opportunità non ho esitato. Conosco già i due allenatori, Luciano e Max, molto validi e preparati. Ho tanta voglia di iniziare la prossima stagione e lavorare sodo in palestra per migliorarmi tanto. Avrò la fortuna di allenarmi con Dario Monguzzi e Gabriele Robbiati, due giocatori di grande valore da cui, sono sicuro, imparerò molto" ha commentato il giovane centrale.

Il commento del coach

"Un giocatore con una grande etica del lavoro e con dei buoni fondamentali" ha definito il coach Luciano Cominetti il nuovo arrivato alla Libertas Cantù Alessandro Frattini. "Conosco Alessandro da molto tempo e posso dire che è un elemento di valore. E' un ragazzo molto disponibile e, dal punto di vista tecnico, molto regolare e ordinato, soprattutto nel fondamentale del muro. E' un atleta su cui si dovrà lavorare ma che comunque ha buonissime prospettive" ha sottolineato il tecnico.

Foto: ufficio stampa

Necrologie