Mello staff Fifa alle Olimpiadi

Olimpiadi Roberto Maragliano e Simone Motta due fisioterapisti comaschi a Tokyo

Olimpiadi iniziata l'avventura a cinque cerchi per due addetti ai lavori lariani.

Sport Como città, 20 Luglio 2021 ore 09:00

Olimpiadi iniziata l'avventura a cinque cerchi per due "addetti ai lavori" lariani.

Olimpiadi "Facciamo parte dello staff della Fifa per seguire gli arbitri di calcio ma siamo iper controllati con test quotidiani e sicurezza al top"

Manca sempre di meno al via della 32esima edizione delle Olimpiadi estive. Un'edizione che sappiamo è stata rinviata di un anno per la pandemia e che si svolgerà ora in una blindatissima Tokyo come ci conferma chi è già da qualche giorno nella metropoli giapponese, volato proprio da Como per vivere da protagonista non sul campo ma in altra veste, la kermesse a cinque cerchi. Stiamo parlando dell'esperto fisioterapista lariano Roberto Maragliano che accompagnato dal suo collega, anche lui comasco Simone Motta, fa parte del Fisio Massage Team voluto dalla Fifa per seguire da vicino gli arbitri internazionali che dirigeranno tutte le partite dei tornei di calcio maschili e femminili dei giochi olimpici.

Olimpiafi il passa di Roberto Maragiano
Il pass olimpico del fisioterapista comasco Roberto Maragliano

Le parole da Tokyo di Roberto Maragliano e Simone Motta

"Si, siamo arrivati a Tokyo il 13 luglio e abbiamo dovuto superare, dopo lo sbarco, una serie di controlli accurati  oltre ai test sanitari previsti. Ora siamo in albergo dove dobbiamo restare tutto il giorno sottoposti quotidianamente ai test sanitari per il covid. Siamo praticamente blindati nelle strutture alberghiere che sono fantastiche ma possiamo uscire solo per andare ai campi di gioco che sono adiacenti all'hotel. Ovviamente non possiamo uscire per visitare la città, vedere altre persone ad eccezione dello staff e degli sportivi. Del resto queste sono le normative e le disposizioni molto rigide che saranno attuate durante tutti i Giochi. Peccato perchè non potremo vivere le Olimpiadi come speravamo. Non potremo partecipare neppure alla cerimonia di apertura dei Giochi in programma il 23 luglio, la vedremo anche noi in televisione. Come gran parte delle gare". Per Maragliano non è la prima volta al seguito di un grande evento sportivo internazionale per prestare il suo servizio di fisioterapista: "E' vero ho già avuto la fortuna di partecipare con lo staff dei fisioterapisti al seguito degli arbitri Fifa in occasione dei Mondiali di calcio a Russia 2018, alla Coppa America di Rio De Janeiro nel 2019 poco prima della pandemia e alle ultime due edizioni del campionato Mondiale per club a Dubai e in Qatar. L'Olimpiade mi mancava in carriera e ci tenevo molto a partecipare e vivere da vicino l'atmosfera di una competizione così speciale per ogni sportivo. Questa volta però purtroppo sarà diversa, diciamo così molto "blindata". Comunque sia siamo pronti con tutto lo staff fisio a dare il nostro contributo al servizio degli arbitri di calcio che scenderanno in campo già da sabato 24 luglio quando inizierà il torneo femminile e poi, il giorno segeunte, scatterà anche quello maschile. Ci aspetta un lavoro quotidiano molto intenso e importante per il bene di tutti gli arbitri impegnati nei tornei: siamo preparati, affiatati e anche entusiasti di vivere da "dentro " questa 32esima Olimpiade".

Olimpiadi due fisoterapisti lariani aTokyo
Roberto Maragliano e Simone Motta i due fisioterapisti lariani alle Olimpiadi
Necrologie