Sport
Si complica la promozione

Pallacanestro Cantù, che guaio: Scafati vince anche Gara 2

Ora la serie si sposta a Desio, cruciale l'appuntamento di giovedì.

Pallacanestro Cantù, che guaio: Scafati vince anche Gara 2
Sport Canturino, 07 Giugno 2022 ore 08:06

Cantù non riesce a trovare il primo successo nella serie contro Scafati e i campani possono così andare sul 2 a 0 nella finale per la promozione in Serie A. Giovedì 9 giugno il confronto si sposterà a casa dell’Acqua S.Bernardo, ovvero al PalaBancoDesio.

Pallacanestro Cantù, che guaio: Scafati vince anche Gara 2

Canturini in campo alla palla a due con la novità Bryant, schierato al posto di Bucarelli; Allen, Severini, Da Ros e Bayehe completano lo starting five biancoblù. Per i padroni di casa i soliti cinque: Monaldi, Clarke, Ikangi, Cucci e Daniel. Ottima partenza dell’Acqua S.Bernardo, avanti 6 a 2 dopo i primi due minuti e mezzo di gioco: subito sugli scudi Bayehe, autore di un gran canestro e di una buona intensità dentro l’area. I locali, però, ci mettono meno di un minuto a ribaltare tutto con Daniel, anche lui subito determinante sotto il ferro; 9-0 di mini parziale gialloblù. Cournooh firma il +5 e la formazione scafatese può allungare. Sodini spende il suo primo time out ma alla ripresa del gioco i campani riescono ad allungare ulteriormente con Monaldi; quest’ultimo realizza la tripla che archivia il primo quarto sul 21 a 10 per i padroni di casa. La seconda frazione non inizia nel migliore dei modi per Cantù, con il team salernitano avanti anche di dodici lunghezze. I secondi dieci minuti proseguono a punteggio basso e con tanta tensione da ambo le parti. Bryant prova a scuotere i suoi ma i liberi e le inusuali percentuali dal campo di Da Ros non agevolano il tentativo di rimonta dei biancoblù, che si ferma contro la maggiore precisione dell’attacco di casa. Il primo tempo termina 34 a 22. Pronti, via: nel terzo periodo capitan Da Ros si sblocca subito ma il veterano pochi secondi dopo commette anche il suo terzo fallo personale. La Givova torna a macinare punti, assaporando anche il +15 e + 18, con l’ex Cournooh. 48 a 30 a due minuti e mezzo dall’ultimo quarto di gioco. La reazione brianzola tarda ad arrivare e i padroni di casa possono chiudere 53 a 36 al 30’. Piove sul bagnato in casa Acqua S.Bernardo: al 33’ arriva la tripla centrale di Mobio e la Givova può godersi un meritato vantaggio di venti punti. 59 a 39, time out Sodini. La sostanza cambia poco, Scafati sempre in controllo con un ampio vantaggio. Quinto fallo sia per Bucarelli sia per Bryant, il migliore tra i brianzoli. Nikolic tenta di diminuire lo scarto ma Rossato è scatenato e la Givova può esultare. Finisce 67 a 53.

Givova Scafati-Acqua S.Bernardo Cantù 67-53 (21-10, 13-12; 19-14, 14-17) Scafati: Clarke 4, Cournooh 6, Cucci 9, Rossato 7, Daniel 10, Ikangi 3, Monaldi 15, De Laurentiis 4, Grimaldi n.e., Perrino n.e., Mobio 8, Parravicini 1. All. Rossi Cantù: Vitali, Cusin 4, Nikolic 15, Moscatelli n.e., Da Ros 2, Allen 6, Bryant 16, Bucarelli, Bayehe 4, Tarallo n.e., Severini 6, Stefanelli. All. Sodini

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie