verso la nuova stagione

Pallacanestro Cantù coach Cesare Pancotto: “Non penso al calendario, dovremo dare il massimo ogni partita”

Pallacanestro Cantù prime reazioni dall'ambiente brianzolo dopo la pubblicazionie del calendario di serie A

Pallacanestro Cantù coach Cesare Pancotto: “Non penso al calendario, dovremo dare il massimo ogni partita”
Canturino, 20 Agosto 2020 ore 15:15

Pallacanestro Cantù prime reazioni dall’ambiente brianzolo dopo la pubblicazionie del calendario di serie A.

Pallacanestro Cantù general manager Daniele Della Fiori: “Esordio difficile ma prima o poi vanno affrontate tutte”

Dopo che questa mattina la Legabasket ha comunicato il calendario completo e ufficiale della regular season 2020-21 di Serie A ecco le prime reazioni dal quartier generale della Pallacanestro Cantù. Ricordiamo che l’Acqua San Bernardo farà il suo debutto domenica 27 settembre a Bologna, alla Virtus Segafredo Arena mentre il primo match casalingo dei biancoblù sarà il 4 ottobre, al PalaDesio, contro la VL Pesaro. Poi nell’ordine Varese e Venezia per un avvio subito tosto. Il primo confronto in campionato con l’Olimpia Milano (prossima avversaria in Supercoppa), invece, si terrà a Desio il 15 novembre, con ritorno al Mediolanum Forum di Assago il 21 marzo.

Questo il commento del general manager di Pallacanestro Cantù, Daniele Della Fiori

«Chiaro che debuttare contro la squadra che l’anno scorso ha lasciato le briciole a tutti non sarà affatto facile. Mi sembra scontato definire difficile questo esordio; l’importante, piuttosto, sarà guardare a noi stessi, partita per partita, senza dare troppa importanza al calendario. Siamo consapevoli che ci sarà da lottare e che ogni partita sarà per noi un’opportunità. Dopo tutti questi mesi di stop, più che commentare il calendario è importante trovare la giusta forma e le giuste motivazioni. La squadra dovrà essere smaniosa di provare a dare tutto a ogni occasione. Anche perché – ha concluso Della Fiori – prima o poi vanno affrontate tutte le squadre».

Questo invece il primo commento del coach dell’Acqua S.Bernardo, Cesare Pancotto

«Prima considerazione da fare. Il nostro gruppo ha due obiettivi: uno sul lungo periodo, ossia la salvezza, e il calendario per noi sarà chiaramente in funzione di questo. L’altro obiettivo, invece, è tarato sul breve periodo, in cui sarà meglio concentrarsi su noi stessi, dando il massimo a ogni singola partita. L’obiettivo globale è comunque la salvezza. Quest’anno, dopo un così lungo periodo di stop, non ci sono punti di riferimento. Non sappiamo se ci sarà il pubblico o no, e non sappiamo se questo sarà un fattore determinante o meno. Detto questo – ha concluso il tecnico marchigiano – dovremo farci trovare pronti e determinati: non penso al calendario ma al fatto che dovremo sempre crearci l’opportunità a ogni singola partita».

Daniele Della Fiori e Cesare Pancotto

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia