Sport
Il match

Pallacanestro Cantù debutto con vittoria contro l'Orlandina

Ottimo esordio per la squadra di Sodini.

Pallacanestro Cantù debutto con vittoria contro l'Orlandina
Sport Canturino, 04 Ottobre 2021 ore 09:20

Miglior esordio in Serie A2, Cantù non poteva chiederlo: la compagine di coach Sodini – ex della gara - parte con grande determinazione contro l’Orlandina, trovando presto la doppia cifra di vantaggio. Poi, quando c’è da soffrire, capitan Sergio e compagni tirano fuori prontamente sia il carattere sia la lucidità per far fronte alle incursioni e alle buone percentuali al tiro degli avversari.

Pallacanestro Cantù debutto con vittoria contro l'Orlandina

Ne esce fuori una partita molto maschia, ruvida specialmente nel secondo tempo, ma bella da vedere: con merito la porta a casa la S.Bernardo-Cinelandia Park che, di fronte al proprio pubblico, strappa così un successo prezioso, il primo della stagione regolare nel Girone Verde. Grande protagonista di serata è Johnson, autore di 33 punti con 13/18 dal campo e 6 rimbalzi. Ottime anche le prestazioni di Sergio (quasi in doppia doppia con 9 punti e 10 rimbalzi) e di Da Ros, che in soli 19’ ha chiuso con 14 punti e 4 assist.

Canturini in campo alla palla a due con Johnson, Allen, Severini, Da Ros e Bayehe; Boev assente, Bucarelli a referto ma non a disposizione. L’Orlandina, invece, risponde con Laganà, Ellis, Reggiani, King e Poser. Il primo canestro della gara - in appoggio al tabellone - è a firma del veterano Da Ros, elegante come al suo solito. Lo stesso Da Ros, un istante dopo, si rende protagonista di un pregevole assist per la gran schiacciata di Bayehe. Da Ros, ancora Da Ros: il lungo ex Trieste è scatenato e, nei panni di playmaker aggiunto, delizia il pubblico con un assist dietro l’altro; a beneficiarne Allen prima e Johnson poi, 14-6 al 4’, time out Orlandina. Una bella Cantù regala subito al suo pubblico un bel basket, frizzante e ad alti ritmi, condito da una difesa agguerrita. I brianzoli scappano sul 20 a 8 ma nel finale gli ospiti riescono a diminuire parzialmente lo scarto. 20-12 al 10’. È prorompente l’avvio di Cantù nel secondo periodo, lanciatissima grazie difesa di capitan Sergio e alla fisicità in attacco di Nikolic: 33-19 al 14’. Tuttavia, due triple in fila del team siciliano costringono coach Sodini a fermare il tempo: ospiti a -8. Una “bomba” di Allen, al rientro in campo, spezza il mini-break orlandino, ridando un po’ di fiducia e fluidità all’attacco di casa. Nel finale di primo tempo l’Infrodrive accorcia con Vecerina, portandosi a cinque sole lunghezze di ritardo dalla S.Bernardo-Cinelandia Park. Al 20’ Cantù conduce 40 a 35: due i giocatori in doppia cifra alla pausa lunga, uno per parte, 13 punti per Johnson e 12 per King. Il secondo tempo parte con Da Ros nuovamente sugli scudi e con Johnson che si intervalla ai canestri di King, senz’altro il più pimpante tra gli ospiti in avvio di terzo quarto. Mazzata per Cantù che, con ancora 6’ e mezzo da giocare della terza frazione, è costretta a dover rinunciare a Da Ros, tornato in panchina con 4 falli e quindi da centellinare. Uno show offensivo di King, già a quota 25 punti (la metà di quelli realizzati da tutta Capo d’Orlando), consente agli ospiti di portarsi a -1. Time out canturino al 26’. Alla ripresa del gioco Ellis piazza il sorpasso tanto cercato dai siciliani, portando i suoi avanti per la prima volta nel match (51-53). Johnson e di nuovo Ellis si danno il cambio con una tripla ciascuno, mantenendo l’equilibrio in campo. Cantù avanti 63-62 a 45’’ da fine terzo quarto. Nei secondi finali Cusin pesca il jolly con un gran bell’assist nell’angolo per Sergio, che da lì non sbaglia. Tripla del capitano e Cantù avanti 67 a 62 al 30’. Il quarto e ultimo periodo inizia come era finito il terzo, con Sergio nuovamente a segno. Johnson, da tre, piazza punti pesantissimi, dando un po’ di respiro a Cantù, che torna così, con merito, ad avere un vantaggio in doppia cifra. Un “2+1” di Johnson proietta i brianzoli avanti di quattordici lunghezze; 76-62 al 34’. Laganà, con cinque punti in fila, prova a limitare i danni ma Cantù non fa sconti: tripla di Da Ros e partita di nuovo sui binari biancoblù, con i padroni di casa avanti 81 a 67. Una tripla dall’angolo di Severini, per il momentaneo +15 a 3’ dalla fine, va molto vicina a chiudere i giochi. Finisce 88 a 73. I canturini torneranno in campo domenica prossima a Pistoia. S.Bernardo-Cinelandia Park Cantù – Infodrive Capo d’Orlando 88-73 (20-12, 20-23; 27-27, 21-11) Cantù: Stefanelli 8, Sergio 9, Johnson 33, Nikolic 7, Da Ros 14, Bucarelli n.e., Cusin, Bayehe 2, Allen 10, Severini 5. All. Sodini Capo d’Orlando: Diouf 2, Ellis 12, Gay 13, Bartoli n.3., Laganà 9, Poser 6, Klanskis, Telesca n.e., Vecerina 2, Reggiani, King 29. All. Cardani Arbitri: Masi, Minati e Marzulli Spettatori: 1311

Necrologie