Sport
Basket

Pallacanestro Cantù domani in campo con l'Orlandina Basket

Originariamente in programma il 9 gennaio, la partita era stata rinviata a causa dell’aumento dei contagi da coronavirus.

Pallacanestro Cantù domani in campo con l'Orlandina Basket
Sport Canturino, 15 Febbraio 2022 ore 17:25

Neanche il tempo di godersi la vittoria, ottenuta la scorsa domenica in casa contro Trapani, che l’Acqua S.Bernardo è già volata in Sicilia per affrontare, domani alle ore 20:30, l’Orlandina Basket; il match, di scena al “PalaFantozzi” di Capo d’Orlando, è valevole per il recupero della prima giornata di ritorno del Girone Verde di Serie A2.

Pallacanestro Cantù domani in campo con l'Orlandina Basket

Originariamente in programma il 9 gennaio, la partita era stata rinviata a causa dell’aumento dei contagi da coronavirus che aveva colpito in massa numerose squadre di A2 a ridosso del nuovo anno. Le due squadre si sono già affrontate il 3 ottobre scorso, nella gara di andata, dando vita a una partita molto combattuta, più di quanto il risultato finale non abbia detto (88-73). In particolare, i siciliani hanno dato del filo da torcere a Cantù nelle due frazioni di gioco centrali, trascinati da un importante show offensivo dell’americano Nick King, a tratti immarcabile. Poi, però, un poderoso quarto periodo dei brianzoli (21-11), saliti di tono su ambedue i lati del campo, ha spazzato via ogni singola speranza della compagine orlandina.

Qui Cantù

In casa Acqua S.Bernardo, il nuovo innesto, il play americano Zack Bryant, ha senza dubbio portato tanto entusiasmo all’ambiente canturino; una bella ventata d’aria fresca dopo un paio di scossoni davvero significativi come la separazione da Robert Johnson e, in particolar modo, il vuoto enorme lasciato da capitan Luigi Sergio, infortunatosi al tendine d’Achille destro e quindi fuori per il resto della stagione. Tornando a Bryant, il suo debutto contro Trapani è stato ottimo; autore di 14 punti (6/8 da due) in uscita dalla panchina, l’ultimo arrivato ha fornito anche un notevole spettacolo ai presenti, incantando il pubblico del “PalaBancoDesio” con una schiacciata spettacolare nei minuti finali di partita.

Coach Sodini: "Servirà la giusta energia"

A presentare il prossimo impegno ufficiale, la guardia Lorenzo Bucarelli e il capo allenatore Marco Sodini, grande ex della sfida. Sodini:

"Quella con Capo d’Orlando sarà, senz’altro, una partita particolare per il sottoscritto. Questo perché, in Sicilia, ho vissuto i miei ultimi tre anni e lì ho avuto l’opportunità di conoscere un sacco di persone che mi sono state molto vicine, aiutandomi a fare una buona pallacanestro, e a cui voglio molto bene. Quindi, per quanto mi riguarda, a livello emotivo, sarà naturalmente una sfida non come le altre. Venendo alla partita e ai nostri doveri di squadra, invece, credo che affronteremo un’avversaria tosta, che ha perso in casa contro Treviglio di un solo punto e che, nei precedenti cinque incontri casalinghi, ha sempre vinto. L’Orlandina è una formazione composta da giocatori giovani e briosi, con idee tecniche piuttosto chiare e due americani forti. La nostra intenzione sarà quella di provare ad allungare il nostro entusiasmo, sulla scia dell’ultima vittoria in casa contro Trapani. Inoltre, faremo di tutto per giocare con la giusta energia e la giusta forza; la forza di fare cose semplici e di farle con la massima determinazione. Entriamo in una fase della stagione in cui i risultati incominciano a pesare di più e questo, noi, lo sappiamo bene. Ci attende ancora una lunga serie di trasferte, perciò occorrerà avere una produzione di punti importante anche lontano da Cantù; questo sarà necessario se davvero abbiamo il desiderio di veicolare i nostri pensieri e le nostre ambizioni".

Bucarelli: "Trasferta lunga e impegnativa"

Spazio anche alle parole di Bucarelli: "Con Trapani abbiamo giocato una gara solida e aggressiva per tutti i 40 minuti di gioco, non pensando al vantaggio accumulato e andando avanti per la nostra strada fino all’ultima sirena; lo stesso dovremo fare anche a Capo d’Orlando, mettendo in campo ferocia e concentrazione su entrambi i lati del campo sin dalla palla a due e per tutta la durata del match. Ci attende una trasferta lunga e impegnativa contro una squadra che vorrà sicuramente rifarsi dopo aver perso contro Treviglio di un solo punto. Per noi, invece, sarà importante dare continuità e concretezza al duro lavoro che stiamo facendo in palestra in queste settimane; vogliamo vincere la seconda partita consecutiva, questo è sicuro".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie