Sport
A Desio

Pallacanestro Cantù domani l'ultima gara di Supercoppa

Appuntamento alle 18.30.

Pallacanestro Cantù domani l'ultima gara di Supercoppa
Sport Canturino, 18 Settembre 2021 ore 15:20

Domenica 19 settembre si conclude la fase di qualificazione alla Final Eight di Supercoppa A2 Old Wild West. Nell’ultimo appuntamento del Girone Giallo, la S.Bernardo-Cinelandia Park sarà di scena in casa, al “PalaBancoDesio”, contro l’Assigeco U.C.C. Piacenza, un tempo nota come Unione Cestistica Casalpusterlengo; palla a due del match alle ore 18:30. La compagine piacentina è allenata da un coach di esperienza, il 60enne Stefano Salieri.

Pallacanestro Cantù domani l'ultima gara di Supercoppa

La rosa a disposizione di coach Salieri è ricca di esterni di qualità, a partire da Gherardo Sabatini, tra i più esperti del gruppo. Classe ’94, lo scorso anno alla Fortitudo Bologna, Sabatini è un playmaker che ben conosce la categoria; aveva già militato nell’Assigeco nella stagione 2018-’19, prima di trasferirsi all’Urania Milano, esperienza che aveva preceduto quella fortitudina. Nel reparto esterni spicca il profilo di Luca Cesana, che a Desio ritroverà senz’altro tante facce amiche. Già campione d’Italia Under-20 nel 2016 con la maglia di Cantù, Cesana è cresciuto nel vivaio canturino fino a esordire in prima squadra sia in Serie A sia in campo internazionale, debuttando in FIBA Europe Cup. Dalla panchina, sempre per rimanere in tema di esterni, scalpitano i giovanissimi Lorenzo Deri e Lorenzo Querci, entrambi classe 2001 ma già con esperienze di un certo tipo alle spalle. Deri è cresciuto nella blasonata Virtus Bologna, sino a entrare stabilmente in prima squadra. Quanto a Querci, nel suo passato c’è anche un trascorso all’Orlandina con coach Sodini, stagione 2019-’20. Altro nome da aggiungere alla lista degli esterni è quello del serbo Nemanja Gajic, che ha però formazione italiana; anche lui è un classe 2001. Nei lunghi, invece, gli altri italiani sono Tommaso Guariglia, 24 anni, prodotto della Stella Azzurra; Lorenzo Galmarini, classe ’95 reduce da un triennio a Orzinuovi; e l’ala-centro di orgini senegalesi, Magaye Seck, ennesimo classe 2001 di un roster quindi molto giovane. Lo scorso anno in maglia Bergamo, Seck è un giocatore molto energico e dinamico sotto i tabelloni. Capitolo americani: i due stranieri dell’Assigeco sono il play-guardia Gabe DeVoe e l’ala-centro Phil Carr. Quest’ultimo è un lungo dalla doppia dimensione, capace di giocare sia fronte sia spalle a canestro. Agile per il ruolo e dotato di un discreto tiro da fuori, Carr è anche un buon difensore e un buon rimbalzista; viene da una stagione in Svezia dove ha vinto il titolo nazionale. DeVoe, invece, è alla quarta annata in Europa dopo le precedenti esperienze in Polonia, Lituania e Ucraina. Infine, seppur da aggregato, nell’organico piacentino figura anche l’ala Davide Pascolo, con lunghi trascorsi in Serie A con i colori di Trento e Olimpia Milano.

Le ultime da Cantù

La S.Bernardo-Cinelandia Park, che si presenta al match di domani con una sconfitta e una vittoria nel girone, è reduce da un esaltante successo fuori casa sul campo della Pallacanestro Piacentina, lo scorso mercoledì. Al “PalaBakery” i canturini si sono imposti con un risultato molto netto, 59-85 il finale, che ha riacceso l’entusiasmo dei tifosi dopo l’amaro debutto casalingo con Treviglio. Tra i giocatori più in forma in questo precampionato c’è sicuramente il nome di Lorenzo Bucarelli, a referto con 6 punti (2/2 da tre) e ben 5 assist nell’ultimo match. Proprio Bucarelli, alla vigilia di Cantù-UCC Assigeco Piacenza, ha commentato il prossimo impegno dei brianzoli: "La gara con l’Assigeco è importante perché dobbiamo confermare quanto di buono fatto nell’ultima partita, sul campo della Bakery, cercando anche di migliorare gli aspetti che sono andati meno bene. Poi, in noi dovrà esserci sicuramente uno stimolo maggiore perché avremo un’altra occasione per giocare in casa davanti al nostro pubblico, con la possibilità di fargli vedere che noi non siamo quelli di domenica scorsa e che è stato comunque un caso isolato, che può capitare. Siamo certamente una squadra migliore di quella che si è vista in campo con Treviglio. Vogliamo esserlo" ha concluso l’esterno biancoblù. Ad arbitrare l’incontro saranno i signori Marco Rudellat, Andrea Chersicla e Matteo Lucotti.

Necrologie