basket

Pallacanestro Cantù prima vittoria stagionale contro Brescia

La cronaca della gara.

Pallacanestro Cantù prima vittoria stagionale contro Brescia
Canturino, 08 Settembre 2020 ore 08:15

Dopo la rimonta sfiorata a Varese e la beffa contro Brescia nel turno antecedente, il primo successo della stagione di Cantù arriva puntuale nel replay contro la Openjobmetis. Il primo urrà dell’Acqua S.Bernardo era nell’aria ma alla formazione di coach Pancotto mancava ancora qualcosa. E quel qualcosa si è concretizzato nella penultima sfida del Girone A di Eurosport Supercoppa 2020. I canturini, all’esordio stagionale con il proprio pubblico, sfoderano una performance di squadra davvero soddisfacente, sotto tutti i punti di vista. A Desio è rivincita biancoblù: 81 a 72 al 40’.

Pallacanestro Cantù prima vittoria stagionale contro Brescia

Coach Pancotto sceglie di partire con Smith in regia, affiancato dal duo tutto italiano composto da Pecchia e La Torre, accompagnati nel pitturato dalla fisicità di Thomas e dall’atletismo di Kennedy. Varese risponde con la classe e l’esperienza di Scola, accoppiato sotto canestro con Andersson nello spot di ala forte, Strautins, invece, in quello di ala piccola; chiudono lo starting five biancorosso Ruzzier e Douglas, con quest’ultimo subito caldo dai tre punti. È proprio Douglas, in avvio, a portare avanti gli ospiti con la prima di tre triple consecutive, che valgono a Varese il 14 a 8 dopo quasi quattro minuti di gioco. In mezzo, però, da segnalare le poderose giocate di Kennedy (“stoppatona” su Strautins) e Pecchia, autore di un “and one” che incendia immediatamente il PalaDesio. Ma proprio quando l’Openjobmetis tenta l’allungo, ecco capitan La Torre, letale da oltre l’arco con due “bombe” a bersaglio, che, in una manciata di secondi, consentono a Cantù di impattare sul 14 pari a metà quarto. Nel finale sono i biancoblù a spingere, riuscendo a concludere la prima frazione avanti 22 a 18 grazie a un ribaltamento di Pecchia, il quale, in contropiede, trova libero Johnson, protagonista di una gran tripla. Ed è sempre Johnson, a inizio secondo quarto, a trovare la tripla del +7. Gli ospiti, però, bravi a sfruttare anche un’ingenuità difensiva di Cantù, rimediano subito con sei punti consecutivi di De Nicolao, entrato dalla panchina con il giusto piglio. I varesini provano a ricucire lo strappo ma sono costretti a scontrarsi con l’energia di Bayehe, autore di due canestri preziosi – uno in fila all’altro – che permettono ai biancoblù di mantenere con pieno merito i due possessi di scarto. Al 15’ la S.Bernardo inserisce le marce alte: assist di Thomas e altra tripla di La Torre (3/5), padroni di casa in vantaggio di sei lunghezze. Time out OJM. Alla ripresa del gioco, Cantù centra nuovamente il +7, di Thomas la tripla del 35 a 28. Gli uomini di coach Pancotto regalano spettacolo ai presenti anche nella metà campo difensiva, con Kennedy autore di un’altra stoppata, questa ancor più bella di quella precedente. Al 18’ Pecchia punisce la difesa varesina con una tripla dall’angolo, agguantando il massimo vantaggio: 38-30, turbine di applausi dagli
spalti desiani.

Il vantaggio canturino si fa ancor più corposo: Thomas è caldo e l’Acqua S.Bernardo prosegue con la sua pioggia di triple. Più undici per Cantù. Finale di primo tempo un po’ amaro per La Torre e compagni, con la “bomba” di Scola che all’intervallo lungo accorcia le distanze sino al -6 (41-35). Al rientro dagli spogliatoi è ancora Pecchia a guidare l’attacco di casa, mantenendo i due possessi di scarto tra le due squadre. Varese prova ad accorciare con De Vico ma la risposta di Cantù non si fa attendere: cinque punti consecutivi di Smith e una “bomba” di Johnson – arrivata dopo un’azione corale ai limiti della perfezione – consegna a Cantù per la prima volta la doppia cifra di vantaggio, costringendo coach Cavazzana a chiamare time out. 52-42 al 25’. Per l’Acqua S.Bernardo è l’undicesima tripla realizzata su diciannove tentate, quasi il 60%. Ma Cantù non è uno spettacolo solo da tre, anche in campo aperto, infatti, i biancoblù corrono che è un piacere: due contro uno di Procida e Thomas, con quest’ultimo che schiaccia in testa all’inerme Jakovics due punti pesanti. Nel finale gli ospiti provano a ribaltare la situazione ma le triple di Procida e Leunen desistono i giocatori in maglia biancorossa. Il quarto e ultimo periodo inizia come era finito il terzo, con Leunen ancora determinante in attacco. Nel frattempo, da oltre l’arco i biancoblù continuano a macinare punti, sfruttando la grande serata di Thomas e l’ennesima prestazione positiva di Smith, impattante anche in quel di Varese. 72-59 al 35’. Nel finale è ancora Thomas a castigare la difesa biancorossa, autore di cinque punti consecutivi che proiettano Cantù avanti 77 a 66 a due minuti dalla conclusione. Thomas a quota 20 punti. Al 39’ la chiude Johnson, realizzando il canestro che vale ai brianzoli la prima vittoria stagionale. Nell’ultimo minuto Varese prova l’impossibile ma Leunen chiude ogni discorso segnando due liberi su due. Finisce 81 a 72, a Varese non bastano i 26 punti di Scola.

Acqua S.Bernardo Cantù-Openjobmetis Varese 81-72

(22-18, 19-17; 21-19, 19-18)

Cantù: Thomas 20, Smith 11, Kennedy, Woodard n.e., Procida 4, Leunen 10, La Torre 9, Lanzi n.e.,
Johnson 11, Bayehe 6, Pecchia 10, Caglio n.e.. All. Pancotto

Varese: Morse 4, Scola 26, De Nicolao 11, Jakovics 3, Ruzzier 2, Andersson 2, Strautins 5, De Vico 5,
Ferrero, Douglas 14, Virginio n.e., Librizzi n.e.. All. Cavazzana

Arbitri: Bartoli, Paglialunga e Giovannetti
Spettatori: 658

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia