Sport

Pallacanestro Cantù sconfitta nella finale contro Varese

Dopo l'ottima prova contro Cremona, la prima battuta d'arresto stagionale.

Pallacanestro Cantù sconfitta nella finale contro Varese
Sport Canturino, 10 Settembre 2018 ore 09:13

Pallacanestro Cantù sconfitta nella finale del Trofeo Lombardia.

Finalissima contro Varese

Finale del “Trofeo Lombardia” amara per la Pallacanestro Cantù allenata da coach Pashutin, sconfitta dalla Openjobmetis Varese 94 a 76. A Cantù non riesce il sesto sigillo nel torneo lombardo dopo le precedenti cinque affermazioni: la decima edizione del trofeo di Desio è della formazione biancorossa. Senza Udanoh (out per un infortunio al ginocchio destro) e Gaines (non ancora sbarcato in Italia), Cantù è costretta ad arrendersi all’avversaria dopo tre vittorie consecutive in preseason nelle prime tre amichevoli, vinte contro Lugano, Massagno e Cremona, nella semifinale del “Lombardia”.

Il quintetto scelto da Pashutin

Con ancora capitan Udanoh fuori, coach Pashutin conferma in quintetto gli stessi cinque della semifinale vinta contro la Vanoli Cremona: Blakes in regia, Calhoun nello spot di guardia, Mitchell da “tre”, Tavernari e Davis nel reparto lunghi, con quest’ultimo impiegato come cinque titolare. A referto per i brianzoli anche Egor Gerasimenko, figlio del proprietario di Pallacanestro Cantù, Dmitry Gerasimenko. Coach Caja risponde con quello che - salvo sorprese - dovrebbe essere per 4/5 lo starting five della stagione, con l’unica eccezione rappresentata dalla presenza di Tambone al posto della guardia serba Avramovic, impegnato in queste settimane con la Nazionale del proprio Paese. Completano il quintetto biancorosso Scrubb, Archie e Cain, con l’esperto Moore nel ruolo di playmaker.

La partita

Squadre molto fredde all'inizio, poi Varese prende il largo. Mitchell semina il panico nel cuore della difesa biancorossa e la prima frazione si chiude sul 18 a 17 per Varese. Inizio di secondo quarto molto negativo per Cantù, sotto subito 7 a 0 nei primi centoventi secondi. A tenere Cantù a contatto con gli avversari ci pensa la coppia Mitchell-Blakes, con cinque punti importanti che riportano i biancoblù a due soli possessi di distanza. Ma nel finale della seconda frazione è ancora Varese a brillare, guidata in attacco da Scrubb e Cain. Alla pausa lunga Cantù si ritrova sotto di otto lunghezze, 40-32. Nel terzo quarto i padroni di casa partono bene, ma Varese risponde colpo su colpo e poi segna il solco decisivo, chiudendo la frazione sul 68 a 53.

L'ultima frazione

Nel quarto e ultimo periodo, nonostante qualche sprazzo di talento di Mitchell, le cose non migliorano per Cantù: a sei minuti e mezzo dalla fine Cain trova il canestro del +23 (78-55), avvicinando i suoi al traguardo con largo anticipo. Nel finale Calhoun ricuce parzialmente lo strappo ma Varese non toglie il piede dal pedale dell’acceleratore. Finisce 94 a 76 per la squadra di coach Caja, a Cantù non bastano i 21 punti di Calhoun (top scorer dell’incontro) e i 19 di Blakes.

Il tabellino

PALLACANESTRO VARESE-PALLACANESTRO CANTÙ 94-76
(18-17, 40-32; 68-53, 94-76)
VARESE: Archie 13, Borsato, Iannuzzi 6, Natali 9, Bertone 5, Scrubb 15, Verri 1, Tambone 13,
Cain 13, Ferrero 8, Moore 11. All. Caja
CANTÙ: Mitchell 12, Calhoun 21, Blakes 19, Baparapè n.e., Parrillo 6, Davis 7, Tassone 2,
Pappalardo n.e., Quaglia, E. Gerasimenko n.e., Tavernari 9. All. Pashutin.

Necrologie