Sport
Basket

Pallacanestro Cantù: settimana vittoria consecutiva

La squadra canturina supera senza ostacoli l'Orzinuovi.

Pallacanestro Cantù: settimana vittoria consecutiva
Sport Canturino, 15 Novembre 2021 ore 10:08

Pallacanestro Cantù: settimana vittoria consecutiva.

Pallacanestro Cantù: settimana vittoria consecutiva

Cantù non sa più smettere di vincere e il caloroso pubblico canturino può esultare ancora una volta: in casa contro Orzinuovi arriva infatti l’ennesimo sigillo in Serie A2 e la striscia di vittorie consecutive in campionato può così salire a quota sette. Sette successi in altrettante partite e S. Bernardo-CinelandiaPark sempre più al comando del Girone Verde, di cui resta l’unica imbattuta. Se si considerano anche gli ultimi due impegni ufficiali di Supercoppa, il conto delle vittorie consecutive in questa stagione sale addirittura a nove; è dunque una squadra in grande forma quella allenata da coach Sodini, che si gode la “solita” prestazione di Johnson, top scorer con 17 punti, più 8 rimbalzi e 4 assist. Doppia cifra nei punti anche per Stefanelli (16 in neppure 18’) e Sergio (13). Davanti a oltre 2mila tifosi, la compagine brianzola vince 76 a 61

La cronaca

Privi di Severini per infortunio, i canturini si presentano alla palla a due con un quintetto titolare inedito composto da Johnson, Allen, la novità Stefanelli, Da Ros e Bayehe. Gli ospiti, invece, rispondono schierando Giordano, Corbett, Sandri, Epps e Renzi. Avvio equilibrato, 7-6 a metà quarto. Poi, si sussegue uno scambio di canestri tra Corbett e Stefanelli, con quest’ultimo particolarmente scatenato da oltre l’arco. Il numero uno in maglia S. Bernardo-Cinelandia Park manda a bersaglio tre “bombe” consecutive, consentendo a Cantù di “doppiare” gli avversari in men che non si dica. Un attimo dopo è Nikolic, in contropiede, a realizzare un gran canestro, in reverse, costringendo coach Bulleri a fermare il gioco con il primo time out della partita. 18-8 a tre minuti e mezzo dalla fine del primo quarto. Al rientro in campo sono gli orceani a macinare più punti, con Epps autore del canestro del -4. A fil di sirena, però, ecco la tripla del campione: Johnson realizza un altro canestro di personalità, emulando, quantomeno in parte, la giocata spettacolare che ha consegnato a Cantù la vittoria contro Mantova nella precedente gara casalinga. 23-16 al 10'.  La seconda frazione inizia con l’attacco di Orzinuovi che si affida in più occasioni al talento di Epps, determinante nell’area canturina. Ma proprio quando i bresciani stavano covando il desiderio di agganciare i padroni di casa nel punteggio, ecco puntuali le giocate dei veterani di Cantù, con il trio Sergio-Da Ros-Cusin sugli scudi. Proprio Cusin è protagonista di due stoppate consecutive che destabilizzano l’attacco ospite, mentre Da Ros è spettacolare su entrambi i lati del campo: prima con una palla rubata e poi con un contropiede perfetto costruito assieme ad Allen, il quale, con altruismo e intelligenza, regala al lungo biancoblù due punti importanti. Al 17’ Orzinuovi è come un pugile alle corde:40-26 e time out chiamato da Bulleri. Nel finale di primo tempo i canturini toccano anche +17 con il “solito” Johnson; poi, però, a pochi secondi dal rientro negli spogliatoi, gli ospiti riescono parzialmente a limare lo scarto, che è comunque favorevole alla S. Bernardo-Cinelandia Park, avanti 47 a 32 al 20’. Due i giocatori in doppia cifra alla pausa lunga: Johnson (14) da una parte, Epps dall’altra (11).

Il secondo tempo

Avvio del secondo tempo a due facce per Cantù: da una parte la gioia per l’ennesima tripla di Stefanelli, che ha allungato per i brianzoli di diciotto lunghezze (50-32); dall’altra la doccia fredda che vede proprio Stefanelli uscire, sul più bello, per falli; già 3 spesi dall’esterno toscano. Cantù implacabile in attacco: al27’ capitan Sergio mette dall’angolo la tripla del +21 che, sostanzialmente, avvicina la S. Bernardo-Cinelandia Park alla linea del traguardo. 61-40, time out Agribertocchi. Lo stesso Sergio, nel finale di terzo quarto, serve a Bucarelli un gran pallone, che spedisce nella retina per il 67 a 41. Al 30’, quando mancano dieci minuti alla fine, il tabellone dice 67 a 44 per i padroni di casa. Nella quarta e ultima frazione tanto spazio per Boev, al rientro in campo dopo un lungo stop; esordio per lui in questo campionato. Il pivot di origini russe segna anche il suo primo canestro in A2,contribuendo all’allungo canturino; 71 a 44 al 32’, partita in ghiaccio. Nonostante il risultato finale sia già scritto, lo spettacolo in campo non manca: alley oop del duo Johnson-Nikolic e il PalaDesio può applaudire in massa la squadra di coach Sodini. Nel finale, come è anche comprensibile che sia, i canturini rallentano un po’, risparmiando le energie; ne approfitta l’Agribertocchi che, con Corbett e Renzi, riesce ad accorciare sino al -14. 71-57 a 4’ e mezzo dal termine. Stefanelli riprende a segnare e a meno di cento secondi dall’ultima sirena Cantù può godersi un +16 confortante. Finisce 76 a 61.

Necrologie