Sport
basket

Pallacanestro Cantù si abbatte su Cremona: terza vittoria in casa per i biancoblù

Decisivi per le sorti dell’Acqua S.Bernardo i 24 punti di Gaines.

Pallacanestro Cantù si abbatte su Cremona: terza vittoria in casa per i biancoblù
Sport Canturino, 15 Marzo 2021 ore 08:41

I coraggiosi tentativi di rimonta di Cremona nel quarto periodo non fermano la cavalcata di Cantù, spietata e bellissima da vedere nella 22esima giornata di LBA. La compagine di coach Bucchi coglie con tenacia e ampi meriti un successo pesante, il terzo consecutivo in casa dopo le vittorie contro Varese e Treviso. In chiave classifica, certamente una bella boccata di ossigeno per i canturini che, nel corso del match, erano stati avanti anche di diciotto lunghezze (79-61 al 30’). Decisivi per le sorti dell’Acqua S.Bernardo i 24 punti di Gaines, così come Bayehe, straripante nel finale di partita, a referto con una poderosa doppia doppia da 16 punti e 13 rimbalzi. Oltre a loro, doppia cifra per punti anche per Leunen e Smith, rispettivamente 13 e 17 punti; entrambi essenziali in regia con 7 e 6 assist.

Pallacanestro Cantù si abbatte si Cremona

Sempre lo stesso il quintetto biancoblù: per la quinta partita consecutiva dal suo insediamento, infatti, coach Bucchi sceglie di confermare i soliti cinque, ovvero il trio Smith-Gaines-Pecchia, sugli esterni; e il duo Leunen-Bayehe sotto canestro. Gli ospiti in campo alla palla a due con TJ Williams, Cournooh, Mian, Hommes e Jarvis Williams.

Inizio di partita equilibrato con le due formazioni ferme sul 5 pari dopo i primi due minuti e mezzo di gioco. Leunen subito sugli scudi con una tripla in avvio e un assist spettacolare per Bayehe che, con una schiacciata, concretizza l’incredibile intuizione del compagno. Al 4’ Jarvis Williams e Poeta conducono gli ospiti in vantaggio di un possesso pieno, 9-12. Tuttavia, Cantù non perde tempo a rifarsi, andando sopra nel punteggio ancora una volta grazie a uno scatenato Leunen e a un Bayehe sempre più solido in area. 24-18 a due minuti dalla fine del primo quarto, time out Vanoli.

Al rientro in campo, la sostanza non cambia: Johnson prima e Gaines poi, trascinano l’Acqua S.Bernardo sino al +12, per un meritatissimo 32 a 20 al decimo minuto. Già 11 i punti di Leunen. Secondo quarto subito favorevole a Cremona, con una tripla dall’angolo di Barford che invoglia coach Bucchi a interrompere il gioco, time out canturino dopo cento secondi. L’ottimo momento della Vanoli prosegue, con Mian autore di cinque punti in fila, -8. I canestri in ordine di Kennedy, Thomas e Smith, però, riportano prontamente i canturini avanti di dodici. Lo stesso Kennedy, un instante dopo - sempre da una delle tante intuizioni di Leunen – realizza il canestro del massimo vantaggio. Canturini avanti di tredici al 18’. Nel finale di primo tempo, i padroni di casa sprecano un po’: Hommes si fa trovare pronto e, con un paio di guizzi consecutivi, riesce a fare -7. Prima della pausa lunga, però, Procida sale in cattedra e porta nuovamente i brianzoli oltre la doppia cifra di vantaggio. 52-41 al 20’.

Rientro furente dagli spogliatoi per la S.Bernardo che, con Smith e Gaines, inizia a fare le prove di fuga per un allungo forse decisivo. 62-47 al 23’. Cournooh e TJ Williams tentano di accorciare le distanze in tutti i modi, riportando la Vanoli a -11. Leunen prima e Gaines, poi, però, riescono a dare subito un bello scossone alla partita, consentendo così a Cantù di allungare di diciassette punti (74-57). La terza frazione termina con i brianzoli avanti di diciotto, 79-61, frutto di punti pesanti di Gaines e Bayehe.

Avvio shock per Cantù che, a inizio del quarto periodo, subisce un pesantissimo parziale di 11 a 0 da Cremona. Barford accende la miccia, poi, al resto, ci pensa Lee. Un paio di fiammate di quest’ultimo riaprono completamente la partita, riportando gli ospiti a soli sette punti di distanza dopo tanti minuti. A spezzare il lungo digiuno di Cantù in attacco ci pensa Gaines, a segno con un importante 2/2 dalla lunetta. Primo canestro dal campo dei canturini dopo oltre cinque minuti e mezzo di quarto quarto: a scuotere i padroni di casa ci pensa l’infinita esperienza di Leunen che, con l’ennesimo assist, trova perfettamente Gaines, autore del +9. Ancora Gaines, con la tripla del +11, a dare
ossigeno alla S.Bernardo. Nel finale Bayehe sale di colpi, riuscendo a scardinare la difesa ospite con grande personalità ed efficacia. Bayehe ancora decisivo negli ultimi cento secondi di partita, Cantù scappa sul +12 e il risultato pare in ghiaccio. Finisce 92-85.

Necrologie