Sport

Pallacanestro Cantù si aggiudica Gara 1 contro Ravenna

Pallacanestro Cantù si aggiudica Gara 1 contro Ravenna
Sport Canturino, 22 Maggio 2022 ore 10:08

È una Cantù arrembante quella vista nel primo confronto con Ravenna nella serie playoff che mette in palio l’accesso alla finalissima del Tabellone Argento di A2. In un PalaBancoDesio gremito da quasi 3mila spettatori, l’Acqua S. Bernardo si aggiudica Gara 1 della semifinale, mettendo un primo mattoncino importante nella sfida con i romagnoli. Lunedì 23 maggio, alle ore 20:45, Gara 2, sempre a Desio.

Pallacanestro Cantù si aggiudica Gara 1 contro Ravenna: la partita

Cantù alla palla a due in campo con Bucarelli, Allen, Severini, Da Ros e Bayehe; i romagnoli rispondono come da previsione con Tilghman, Denegri, Cinciarini, Sullivan e l’ex canturino Simioni.
Avvio di gara equilibrato con le due squadre inchiodate sulla parità dopo tre minuti di gioco, 6 a 6. Un’incursione in area di Bucarelli dà lo slancio a Cantù, che prova a prendere il largo ma il tentativo di allungo viene subito interrotto da una tripla di Sullivan: è controsorpasso ospite. La reazione canturina non si fa attendere e, con Da Ros prima e un gran tap-in di Severini poi, i padroni di casa riescono a tornare avanti nel punteggio. 12-11 a quattro minuti e mezzo dalla fine della prima frazione. Tuttavia, i ravennati dimostrano di aver approcciato meglio la partita, trovando un meritato vantaggio di cinque lunghezze. 14-19 al 7’, time out per coach Sodini. Nel finale Nikolic grande protagonista, sia in difesa sia in attacco: l’ala di origini serbe arpiona in cielo un gran rimbalzo, dopodiché, in contropiede, infila nella retina un canestro dolce dolce che vale all’Acqua S.Bernardo il 19 pari. Al 10’ è ancora parità: 21 a 21.

Con un piazzato da due di Cusin, che dagli oltre cinque metri trova un gran canestro, e con una tripla di Stefanelli, Cantù inizia il secondo periodo nel migliore dei modi, andando avanti di quattro lunghezze (25-21). Nikolic prosegue il suo ottimo momento di forma in questi playoff e, con convinzione, trova altri punti pesanti. Una sfuriata di Denegri, però, riporta avanti in un amen l’OraSì, che torna a condurre con due possessi di vantaggio. 27-31 al 15’. Una tripla di Allen, un minuto più tardi, diminuisce lo scarto portando i brianzoli a soli tre punti di ritardo dalla squadra in maglia giallorossa. Effetto bolgia: Ravenna ha tre tiri liberi a disposizione con Cinciarini, ma il rovente tifo canturino spinge il veterano a sbagliarne due su tre. Gli ospiti non riescono a scappare, ne approfitta quindi Cantù, che resta così a contatto dei romagnoli. Si rientra negli spogliatoi sul parziale di 40 a 37 per gli ospiti, ma i brianzoli, pur disputando un primo tempo a intermittenza, sono in partita più che mai. Due i giocatori in doppia cifra, entrambi della OraSì; 13 punti di Denegri e 11 di Tilghman. Sono già 4, invece, gli assist di Vitali, in appena 8’ di impiego; un assist ogni centoventi secondi, dunque.

Il canestro del pareggio per Cantù arriva dopo neanche un minuto: di Allen la tripla del 40 pari che accende nuovamente l’entusiasmo di casa dopo la pausa lunga. L’Acqua S.Bernardo non è solo attacco ma anche difesa: Da Ros stoppa un tiro di Sullivan e lancia il contropiede canturino, con Severini bravo a finalizzare il 47 pari. Da Ros show: il capitano biancoblù ancora in luce con un canestrone, nonostante il fallo subito; 49-47 al 25’, i brianzoli tornano avanti nel punteggio. Nikolic torna a ruggire: 52 a 50 per la S.Bernardo, pubblico in delirio. Nikolic, ancora lui, gran canestro. Padroni di casa avanti di quattro punti a un minuto e spiccioli dalla fine del terzo quarto. Un po’ di nervosismo in campo: fallo tecnico fischiato a Cinciarini; Stefanelli ne approfitta siglando il +5 dalla lunetta. Ancora Stefanelli decisivo: 59-52 al 30’.
La quarta e ultima frazione di gioco si apre ancora con Stefanelli “on fire”, questa volta da tre punti; tutto nato però dopo una stoppatona di Cusin. 62-54 al 31’. Ancora Cusin, tarantolato: schiacciata e il PalaDesio si trasforma in bolgia. Stefanelli, dalla lunetta, sfiora la doppia cifra di vantaggio: locali avanti 69 a 60. Nel finale la S.Bernardo passa a zona ma Cinciarini punisce la difesa brianzola con la tripla dell’inaspettato -3. A poco meno di 50’’dal termine, 69 a 66 per i biancoblù. Brividi nel finale ma Cantù può esultare: è vittoria! Finisce 71 a 68.

 

Acqua S.Bernardo Cantù-OraSì Ravenna 71-68
(21-21, 37-40; 22-12, 12-16)
Cantù: Stefanelli 14, Bryant, Vitali 4, Nikolic 8, Borsani n.e., Da Ros 10, Bucarelli 11,
Cusin 5, Bayehe 5, Allen 10, Severini 4, Tarallo n.e.. All. Sodini
Ravenna: Tilghman 14, Berdini 2, Martini n.e., Cinciarini 16, Gazzotti, Arnaldo,
Denegri 17, Sullivan 12, Ciadini n.e., Simioni 5, Benetti 2. All. Lotesoriere
Arbitri: Radaelli, Wassermann e Beneduce

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie