Sport
la sfida

Pallacanestro Cantù vittoriosa: sconfitta Trapani

Successo al PalaBancoDesio per i canturini.

Pallacanestro Cantù vittoriosa: sconfitta Trapani
Sport Canturino, 14 Febbraio 2022 ore 09:53

La Pallacanestro Cantù reagisce alla sconfitta esterna sul campo di Mantova, battendo, una settimana più tardi, la Pallacanestro Trapani. La formazione allenata da coach Sodini resetta l’amarezza dell’ultimo stop tornando a fare ciò che le riesce meglio, ovvero vincere; dodicesimo successo in campionato per i canturini, dodici in sedici partite. Al “PalaBancoDesio” finisce 103-67.

Pallacanestro Cantù vittoriosa: sconfitta Trapani

Alla palla a due i canturini si presentano in quintetto con Bucarelli, Allen, Severini, Da Ros e Bayehe; coach Parente risponde con gli stessi cinque della vittoria interna contro Orzinuovi, vale a dire Massone, Romeo, Wiggs, Mollura e Childs.

Grande equilibrio nei primi istanti di partita con le due squadre ferme sul 6 pari dopo i primi due minuti e mezzo di gioco. A metà frazione Cantù trova il meritato vantaggio grazie a una tripla di Allen su un ottimo recupero di Severini, subito determinante in difesa. Al 5’ fa il suo debutto nella partita e nel campionato di A2 l’ultimo innesto dell’Acqua S.Bernardo, Zack Bryant. Per i primi punti in Italia di quest’ultimo occorre aspettare poco più di trenta secondi; applausi dal pubblico di Desio. A 3’ dalla fine della prima frazione, Cantù riesce a trovare la doppia cifra di vantaggio; il duo composto da Bucarelli e Stefanelli lancia i biancoblù avanti di undici lunghezze (20-9). I primi dieci minuti terminano con la S.Bernardo avanti 26 a 14, positivi gli ingressi dalla panchina di Nikolic e, specialmente, di Stefanelli.

Il secondo periodo inizia con Nikolic che prosegue il suo buon momento di forma. L’avvio è però condizionato da un grave infortunio di Childs, accasciato a terra dolorante per diversi minuti; i ripetuti applausi scroscianti dalle tribune spezzano un silenzio surreale all’interno del “PalaDesio”. Dopo tanti minuti fermi, il gioco riprende con le schiacciate di Nikolic e Bryant, che costringono gli ospiti a chiamare time out. Un gran canestro di Bucarelli consente a Cantù di trovare il momentaneo +16; 41-25 a metà seconda frazione. Nel finale di primo tempo Tomasini accorcia le distanze per i siciliani, tornati sotto a -12. L’ultima azione prima dell’intervallo vede Da Ros realizzare una tripla a fil di sirena che proietta i brianzoli avanti 49 a 34. Al 20’ due i giocatori in doppia cifra nei punti, entrambi tra le fila canturine: 11 punti a testa per Bucarelli e Nikolic.

Di ritorno dagli spogliatoi, Cantù ci mette un nonnulla a sfondare il muro dei 20 punti di vantaggio grazie a un paio di scorribande di Allen, tra i più ispirati. Time out obbligato per Trapani; 61-36 al 22’. Con orgoglio, però, al rientro in campo i siculi trovano subito nove punti in fila frutto di tre triple a firma di Massone e Romeo, che ne segna due. L’Acqua S.Bernardo risponde ripagando gli avversari con la stessa moneta: tripla dall’angolo di Severini e +23 biancoblù. Il penultimo periodo termina 74-51. Già 15 i punti realizzati da Bayehe con ancora dieci minuti da giocare.

L’ultima frazione di gioco vede Cusin e Stefanelli sugli scudi, così come è ottimo anche l’esordio di Bryant, preziosissimo in cabina di regia. Un canestro di Stefanelli, a 6’ e mezzo dalla fine, concede ai brianzoli il meritato +30. Spazio a Boev sotto canestro, entrato al posto di un generoso Cusin. Nikolic, di prepotenza, permette a Cantù di superare i 90 punti di squadra. Nel finale è show di Bryant, spettacolare in più occasioni. A due minuti e mezzo dalla fine spazio per i più giovani: in campo Borsani e Tarallo. È ancora Nikolic, a 1’ e 40’’ dalla conclusione a toccare quota 100 punti. Finisce in festa con un “triplone” di Borsani che fa esplodere di gioia il pubblico di Desio; primi punti per il giovane in maglia Acqua S.Bernardo. La gara termina 103 a 67.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie