La pallacenstro italiana ha molti dubbi

Pallacanestro la Federazione Italiana chiede chiarimenti al Governo sul da farsi

Pallacanestro tanta incertezza nella palla a spicchi dopo l'ultimo decreto ministeriale.

Pallacanestro la Federazione Italiana chiede chiarimenti al Governo sul da farsi
Como città, 26 Ottobre 2020 ore 08:11

Pallacanestro tanta incertezza nella palla a spicchi dopo l’ultimo decreto ministeriale.

Pallacanestro anche Giorgio Maggi presidente del CRL Lombardo sta monitorando la situazione e scrive alle società regionali

C’è tanta frustrazione ma soprattutto incertezza sul futuro e anche sul presente della pallacanestro italiana. I primi a non sapere cosa fare e ad aver molti dubbi su cosa fare e su cosa si potrà fare sono proprio gli addetto ai lavori, le tante societa anche comasche e i tantissimi tesserati che dopo l’ultimo decreto ministeriale stanno aspettando di sapere se si devono fermare fino al 24 novembre o magari allenarsi individualmente. La Fip ha chiesto chiarimenti direttamente al Governo a nome del mondo dilettantisco della palla a spicchi così come il presidente del comitato lombardo Giorgio Maggi sta monitorando la situazione e ha scritto una lettera aperta a tutte le società della nostra regione.

Lettera del Presidente CTRL  Giorgio Maggi

Care società,
In relazione al DPCM emanato dal Governo in vigore da lunedì 26 ottobre al prossimo 24 novembre, ritengo opportuno attendere le interpretazioni delle autorità nazionali, ad iniziare dal Ministero dello Sport, riguardo alla possibilità di effettuare allenamenti per le società che svolgono attività dilettantistiche a livello regionale di categoria senior, giovanile e Minibasket, anche nella modalità individuale e con distanziamento concessa dall’ordinanza 623 di Regione Lombardia.
Seguirò con la massima attenzione l’evoluzione della situazione, sia attraverso il confronto con la Consulta dei presidenti regionali che in attesa di disposizioni dalla FIP nazionale in funzione dei chiarimenti del Ministero, fornendo a voi notizie certe e definitive per quanto riguarda l’effettiva possibilità di svolgere allenamenti.
In attesa di indicazioni da parte degli organi preposti a fornirle, prego di evitare fughe in avanti con illazioni o indiscrezioni non confermate che rischiano soltanto di aumentare la confusione del momento.

 La FIP chiede chiarimenti al Governo dopo l’ìultimo decreto
A seguito dell’emanazione dell’odierno DPCM da parte del Governo, la Federazione Italiana Pallacanestro sta cercando di comprenderne appieno le disposizioni. A questo proposito si chiede al più presto un chiarimento alle Autorità.
Nella fattispecie si chiedono delucidazioni circa le attività sportive consentite e le modalità di svolgimento. Il primo DPCM e il secondo si basavano sulla suddivisione tra sport di contatto e sport individuali aggiungendo la limitazione di Regionale e Nazionale. L’attuale DPCM introduce un diverso elemento tra sport all’aperto e al chiuso. Ovviamente escludendo i campionati nazionali. Ciò che non si comprende è se sia consentito l’allenamento degli sport di contatto all’aperto o al chiuso.
Sempre nel rispetto dei protocolli vigenti. E ciò rischia di ingenerare ulteriore confusione nel movimento sportivo italiano, già fortemente condizionato dalla drammatica situazione pandemica.
pallacanestro Giorgio Maggi presidente Fip Lombardia
Giorgio Maggi neo presidente CRL Lombardia
Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia