Sport
Pallacanestro

Serie A: le dichiarazioni post Treviso - Unipolsai

Le parole di Giulia Maria Papi e del coach della Briantea84.

Serie A: le dichiarazioni post Treviso - Unipolsai
Sport Canturino, 31 Ottobre 2021 ore 09:59

Serie A: le dichiarazioni post Treviso - Unipolsai.

Serie A: le dichiarazioni post Treviso - Unipolsai.

A margine della vittoria contro Pdm Treviso (77 a 37 per la UnipolSai Briantea84 Cantù) nella seconda giornata di Serie A Fipic, spazio alle dichiarazioni di due dei protagonisti. “Tornare in campo dopo 190 giorni è stato fantastico - ha commentato Giulio Maria Papi, mvp della gara con 26 punti - qualcosa che sognavamo e aspettavamo da tanto tempo. Farlo con il pubblico sugli spalti, anche se parziale, ci ha fatto tornare alla normalità: non si sentivano solo le nostre voci in campo, ma anche gli applausi dei tifosi. Colgo l’occasione per invitare tutti il 13 novembre al PalaMeda, vi aspettiamo calorosamente per la nostra prima gara casalinga di campionato (contro Gsd Porto Torres, ndr). È stato bello ritrovarsi sul parquet con la squadra, ora ci aspetteranno una serie di appuntamenti tra la Final Fourdi Coppa Italia, il campionato e la Finale di Supercoppa Italiana. Quindi c’è molto sul piatto e dobbiamo cercare di arrivare in fondo a tutto, come in ogni stagione. La squadra è competitiva, forte e abbiamo consapevolezza del nostro valore. Dobbiamo amalgamarci sempre di più e poi vedremo sul campo cosa succederà”. “Finalmente siamo tornati a giocare una partita ufficiale - ha aggiunto coach Daniele Riva - I primi due quarti hanno visto quarantasei punti dal campo, con sette giocatori che nel complesso siamo riusciti a portare a referto. Questo vuol dire aver fatto girare la palla, essere stati pericolosi e molto altro. Il lavoro sta cominciando a dare dei frutti e oggi siamo riusciti a fare un po’ di esperimenti, sono molto soddisfatto”.

Necrologie