STORIE SOTTO L'OMBRELLONE

Titolo italiano, mondiale ed European Cup: Alessandro una promessa del karate

Il Giornale di Erba regala ai lettori di Giornaledicomo.it le più belle storie raccontate nel corso del 2020 sulle pagine del nostro settimanale. Una piacevole lettura sotto l'ombrellone.

Titolo italiano, mondiale ed European Cup: Alessandro una promessa del karate
Erba, 30 Agosto 2020 ore 12:30

A diciassette anni ha già ricevuto una benemerenza dal comune di Asso per meriti sportivi e una serie di medaglie in gare nazionali e internazionali: è Alessandro Miccichè, promettente karateka neovalbronese. I suoi successi più recenti li ha ottenuti lo scorso gennaio alla European Cup di Alzano Lombardo, dove si è guadagnato la medaglia d’oro nel kata individuale e quella di bronzo nel kata a squadre, ma negli ultimi tre anni ha raggiunto diversi risultati importanti.

Titolo italiano, mondiale ed European Cup: Alessandro una promessa del karate

«La soddisfazione più grande è stata vincere gli italiani l’anno scorso a Rimini» racconta. Poi, a novembre, è arrivata la vittoria anche nella 1^ Coppa del Mondo WKMO che si è svolta a Montecatini Terme, dove per Alessandro è arrivato l’oro nel kata a squadre, insieme a Sergio Papagni e Matteo Spaziano, e l’argento in quello individuale. «Ho iniziato a sei anni, frequentando la palestra di Canzo. Da allora non ho più smesso, anche se a 12 anni ho avuto la tentazione di farlo: poi ci ho ripensato. – spiega Alessandro – Adesso mi alleno quattro volte a settimana e mi divido tra l’Asd Karate-Do di Canzo, con il maestro Paolo Chiavenna, e l’Asd Karate di Mariano Comense, con il maestro Nadia Ferluga. Siamo una bella squadra, facciamo allenamenti da due ore e mezza e siamo amici».

Il karate richiede molta concentrazione, soprattutto durante le gare, che di solito durano cinque o sei ore. Sembrerebbe una durata già considerevole, eppure capita che ci si protragga ancora di più: la gara dello scorso gennaio ad Alzate Lombardo, ad esempio, è durata quasi dodici ore. «Siamo arrivati al palazzetto alle 15 e ci siamo rimasti addirittura fino alle 2 di notte, le prove sono state molto lunghe!», ma, anche in questo caso, il valbronese ha dimostrato di saper sostenere la tensione, fino a ottenere l’oro.

Fuori dalla palestra, Alessandro frequenta il terzo anno del Liceo G. Galilei di Erba. La sua materia preferita? Scienze. «Coniugare allenamenti, gare e scuola è difficile e al liceo faccio un po’ fatica, ma i miei professori sono comprensivi». Nel tempo libero, invece, è un appassionato di motori e guida go kart.
E per il futuro? «Non lo so ancora. Per quanto riguarda il karate, il mio sogno è quello di entrare nella Nazionale e fare gare all’estero, magari anche entrando in un’accademia militare». Un sogno che il giovane karateka potrebbe realizzare presto: durante questo weekend, infatti, parteciperà a un ritiro a Montecatini, durante il quale la Nazionale potrà fare delle selezioni per il 2020. Inoltre, ci sono già in vista le prossime gare: a maggio gli italiani a Montecatini, a giugno a Livorno e infine i mondiali in Polonia.

(Giornale di Erba sabato 22 febbraio 2020)

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia