Sport
Il trionfo

UnipolSai Briantea84 Cantù incontra il ministro della Repubblica per le disabilità

Nella mattinata di lunedì 23 maggio, sul parquet del PalaMeda.

UnipolSai Briantea84 Cantù incontra il ministro della Repubblica per le disabilità
Sport Canturino, 23 Maggio 2022 ore 17:20

UnipolSai Briantea84 Cantù incontra il ministro della Repubblica per le disabilità.

UnipolSai Briantea84 Cantù incontra il ministro della Repubblica per le disabilità

Nel giorno dopo il trionfo dello Scudetto, una rappresentanza della UnipolSai Briantea84Cantù con coach Marco Tomba ha incontrato Erika Stefani, il ministro della Repubblica per le disabilità, in visita istituzionale sul territorio di Meda. Nella mattinata di lunedì 23 maggio, sul parquet del PalaMeda erano presenti anche Elena Colombo, vice presidente Briantea84 e responsabile dei settori pallacanestro dir-atletica, Giorgio Pagani (settore calcio), Alessandro Pezzani (settore nuoto) e Carlo Orsi (settore basket in carrozzina giovanile), insieme agli studenti della 1BF (indirizzo sartoria-tappezzeria) e 1E (tecnico dei servizi di animazione turistico sportivo, tempo libero) del Cfp Terragni di Meda. “Per noi sono stati giorni importanti - ha commentato Luca Santambrogio, sindaco di Meda - Domenica 22 maggio abbiamo ospitato la terza tappa del Giro d’Italia handbike e poi abbiamo gioito a distanza con la UnipolSai Briantea84 che si è laureata Campione d’Italia. Oggi siamo qui con la ministra Stefani che ha voluto venire sul nostro territorio per conoscere alcune realtà. Sono contento che ci siano anche gli studenti del Cfp Terragni, una scuola eccezionale che forma al lavoro e questo sarà un grande aiuto per la vita”. “Sono contenta di essere qui con grandi atleti - ha proseguito la ministra Stefani -.Quando si vince non lo si fa per fortuna, ma perché ci si è allenati e preparati. Lo sport credo che sia un modo eccezionale per crescere e stare nella società, misurandosi con se stessi e imparando le regole. Purtroppo ci sono professori che pensano che lo sport possa sottrarre allo studio, ma io ho raggiunto i miei obiettivi facendo comunque dello sport. Non tutti siamo campioni, ce ne sono pochi: ci sono talenti, predisposizioni e allenamenti. Quando ne incontriamo uno, per noi deve essere un testimonial, delle spinte per poter guardare in avanti. Quando Alberto Tomba trionfava nello scii, ad esempio, tutti volevamo sciare. Mi rivolgo agli studenti del Cfp: credete nella vostra scuola, ascoltate questi campioni per come hanno creato il loro percorso. Vi ringrazio tanto”.

Cfp Terragni

A margine dell’incontro, i giocatori hanno avuto l’occasione per rispondere ad alcune domande e curiosità degli studenti del Cfp Terragni, istituto superiore di Meda, con cui Briantea84 ha collaborato nell’organizzazione di due Preliminary Round di Champions League IWBF (nel 2019 e nel 2020) nella parte gestionale e formativa dell’evento sportivo internazionale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie