Sport
Sport

Virtus Cermenate: "Vogliamo giocarci le nostre carte"

La rosa della squadra è praticamente definita.

Virtus Cermenate: "Vogliamo giocarci le nostre carte"
Sport Canturino, 26 Settembre 2021 ore 19:00

Con l'arrivo di Marco Sbriglio, grande conoscenza di mister Luca Checola, ed Enrico Bonzano (ex Pavia) la rosa della Virtus Cermenate C5 (Las Palmas c5 Cermenate) è quasi praticamente definita e si compone dei portieri Bruno Camisola ed Eugenio Buruian, di Davide Fazio (ultimo), Mattia Fazio, Michael Vella, Luca Camisola (laterali), Davide Scopelliti e Luca Checola, nel doppio ruolo di allenatore-giocatore e appunto Marco Sbriglio ed Enrico Bonzano, entrambi laterali.

Virtus Cermenate, il gruppo potrebbe rafforzarsi ancora

Un gruppo che potrebbe rafforzarsi ulteriormente con l'arrivo dell'ultimo acquisto che potrebbe realizzarsi al fotofinish ma che al momento nessuno vuole svelare.

"Sono molto contento della squadra allestita, - si è limitato a commentare il mister Luca Checola - sono tutti ragazzi forti per la categoria e molto motivati. Senza dimenticarci di Fabio Comino e Alessandro Pilia, jolly fondamentali, mio fratello Giovanni, dirigente essenziale e Marco Ghezzi, ottimo preparatore atletico e vice importantissimo. Ringrazio la società, e nello specifico Mattia Iovine e Alessandro Sorze, per il lavoro svolto in questi mesi che ha permesso di allestire una rosa di assoluto valore. Stiamo lavorando bene, siamo un gruppo nuovo e dobbiamo crescere ancora tanto, siamo solo all’inizio ma la strada intrapresa è quella giusta. Dobbiamo essere pronti per l’inizio del campionato perché affronteremo un girone difficile e molto impegnativo. Oggi non ci diamo obiettivi ma certamente vogliamo fare bene e creare un progetto importante e durato nel tempo".

Le prime amichevoli stanno dando segnali incoraggianti ma anche indicazioni precise su dove bisogna intervenire e migliorare; in questo caso però Checola non si nasconde. "Siamo una squadra nuova e dobbiamo avere pazienza e pensare solo ad allenarsi tanto e bene, far diventare un insieme di giocatori un gruppo, un grande gruppo che abbia un unico obiettivo e che rimanga unito sempre, nei momenti positivi e soprattutto quando ci saranno le difficoltà".

La Virtus, a causa della 'nuova casa' di Trezzano, è stata inserita nel girone B, con trasferte lunghe e difficili e prevedere come andrà a finire è impossibile. "Penso sarà un campionato molto equilibrato - ammette Checola - ci sono tante ottime squadre, come ad esempio il Travagliato, il Trezzano, il San Carlo, il Castellanza, Polpenazze, solo per fare i primi nomi. Noi cercheremo di giocarcela alla pari con tutti, rispettando tutte le squadre ma convinti della nostra forza. Adesso però pensiamo solo ad allenarci, nelle prossime settimane penseremo ai nostri avversari”.

Necrologie