A Como

Eventi al Museo della Seta: una visita guidata alla scoperta degli scambi culturali, un concerto e tanto altro

L'estate del museo entra nel vivo.

Eventi al Museo della Seta: una visita guidata alla scoperta degli scambi culturali, un concerto e tanto altro
Eventi Como città, 19 Giugno 2021 ore 16:55

Ogni settimana, un evento. A volte, pure due. Questa è la regola che vige per l’estate al Museo della Seta di Como, dove con la stagione estiva si apre anche una stagione di eventi ricca e un po’ per tutti i gusti. Ce ne parla il Direttore del Museo, Paolo Aquilini: "Il Museo della Seta è una Wunderkammer, un luogo delle sorprese contenente piccoli segreti che di settimana in settimana vogliamo svelare".

Eventi al Museo della Seta: una visita guidata alla scoperta degli scambi culturali, un concerto e tanto altro

E allora una settimana si entra nel vivo del mondo dei bachi da seta, un’altra di alcuni tra i tesori che l’archivio contiene; ancora, una settimana si scoprono le follie degli Anni Venti, nella mostra ancora in corso The Golden Twenties, un’altra settimana si va alla scoperta delle tecniche decorative della seta sporcandosi le mani, letteralmente. "Abbiamo notato i che comaschi, con un programma tanto vario di eventi, ritornano. Questo ci fa credere che stiamo centrando l’obiettivo, quello di essere un punto di riferimento in città per la cultura. Quell’agorà tanto sognata, fatta di scambi e di persone che si ritrovano, forse non è più un miraggio lontano", prosegue Aquilini.

Ecco di seguito il programma dei prossimi eventi

Si parte domenica 20 giugno alle 16.30 con Reciprocità Culturale, una visita guidata "speciale" alla scoperta dei prestiti e degli scambi culturali che, nel corso degli anni, sono intercorsi tra il Museo e altre istituzioni culturali, facilitando il crearsi di legami preziosi tra enti e territori diversi.
Costo: secondo tariffazione del Museo

Si prosegue sabato 26 giugno alle 17.30 con Note al Museo, il secondo appuntamento del mese in collaborazione con l'associazione Mikrokosmos, per un concerto di clarinetto, chitarra e violino a cura di Martina Ovidi, Marta Solarolo, Debora Riva e Luca Bonsanto, allievi del Conservatorio di Musica G. Verdi di Como. Prima del concerto, per chi vuole, è prevista una visita guidata del Museo a cura del Direttore Paolo Aquilini.
Costo: secondo tariffazione del Museo

Per concludere il mese di giugno, domenica 27 giugno alle 17.00 una visita guidata e un “inserto creativo” con Decorare la Seta, una visita esperienziale in cui, oltre a conoscere il Museo e i suoi segreti, si approfondirà la tecnica decorativa della marmorizzazione, sia nella teoria che nella pratica: ognuno infatti, durante la visita, avrà la possibilità di "marmorizzare" un fazzoletto in seta bianca, creando fantasie e colori unici che potranno poi essere portati con sé a casa come "gadget serico" personalizzato. Un'occasione perfetta per giocare coi colori, anche se si è adulti!
Costo: 10 euro
Per partecipare agli eventi al Museo, la prenotazione è obbligatoria. Basta scrivere all’indirizzo e-mail prenota@museosetacomo.com o chiamare il numero +39 031 30 31 80.

Nel frattempo il Museo continua ad ospitare l’esposizione temporanea The Golden Twenties, viaggio immersivo negli Anni Venti del secolo scorso, tra preziosi abiti di paillettes e perle, ventagli e piume, libri per bambini e giocattoli, vinili e profumi alla moda, tra cui l’immancabile Chanel n.5.

A partire da questa settimana torna "a sorpresa" anche Black Wave, mostra fotografica a cura di Francesca Gamba con fotografie di Carlo Pozzoni: un progetto di inclusione sociale che ha coinvolto realtà territoriali molto diverse tra loro. Le fotografie di Pozzoni colorano di tinte accese le sale storiche del Museo.

Infine, al Museo è iniziata la stagione dei bachi da seta. In una sala apposita, dunque, si possono ammirare i piccoli esserini “responsabili” del miracolo della seta, intenti a mangiare foglie di gelso.

"Luglio e agosto riserveranno ulteriori sorprese. Insomma, dimentichiamoci i Musei come luoghi chiusi e immobili: i Musei, oggi, devono e possono essere i luoghi delle esperienze per tutti. Venite a viverle con noi!" conclude il Direttore del Museo.

Necrologie