Tempo libero
Eventi

Il Giardino delle Ore va in scena stasera

Uno spettacolo fresco e moderno, una commedia esilarante frutto di un progetto artistico di tre tra gli allievi attori più esperti della Bottega dell’Attore

Il Giardino delle Ore va in scena stasera
Tempo libero Erba, 21 Ottobre 2022 ore 10:07

Il Giardino delle Ore apre la rassegna autunnale del Comune di Erba e inaugura Incursioni Teatrali 2022/2023.
Stasera, venerdì 21 ottobre, tornano in scena gli esilaranti coinquilini di "Big Fake Theory" sul palco della sala polivalente di San Maurizio.

In scena tre improbabili coinquilini

Il Giardino delle Ore si prepara così alla sua settima data autunnale dopo aver portato i suoi spettacoli al liceo "Carlo Porta" di Erba (Un viaggio divino), al Teatro San Giovanni Bosco di Busto Arsizio (L’Eredità dei giusti), a Villa Guaita a Ponte Lambro (L’Eredità dei giusti), al Parco Bambini di Beslan a Lurago d’Erba (Sogno di una notte di mezza estate) al Teatro Licinium di Erba (Premio Castello), all’Oratorio San Gregorio di Caslino d’Erba (L’Eredità dei giusti).
Oggi la rassegna autunnale del Comune di Erba, Note d’Autunno Erbesi, si apre con lo spettacolo "Big Fake Theory", di e con Simone Coira, Valentina Montesano e Marco Spreafico. In scena tre improbabili coinquilini che si ritrovano a condividere gli stessi spazi, le stesse passioni e a volte le stesse paure e paranoie, spesso e volentieri alimentate dalle "fake news" che noi tutti conosciamo. Il tutto condito da una miriade di citazioni a film, serie TV, fumetti, romanzi. La sfida è non lasciarsene sfuggire neanche una. Uno spettacolo esilarante, in cui gli interpreti si sono concentrati sull’estremizzare alcuni tratti distintivi della propria personalità, dando vita a tre personaggi paradossalmente incredibilmente umani. Uno spettacolo fresco e moderno frutto di un progetto artistico di tre tra gli allievi attori più esperti della Bottega dell’Attore, il laboratorio di alta formazione permanente della compagnia i cui allievi vanno in scena ogni estate in ArtiGiano.

Big Fake Theory_Il Giardino delle Ore_Copyright Luigi Benetti (2)
Foto 1 di 4

Valentina Montesano

Big Fake Theory_Il Giardino delle Ore_Copyright Luigi Benetti (3)
Foto 2 di 4

I tre attori in scena

Big Fake Theory_Il Giardino delle Ore_Copyright Luigi Benetti (5)
Foto 3 di 4

Simone Coira

Big Fake Theory_Il Giardino delle Ore_Copyright Luigi Benetti (4)
Foto 4 di 4

Marco Spreafico

Lo spettacolo è nel catalogo on line Next Laboratorio di idee di Regione Lombardia

"Gli spettacoli realizzati dalla Bottega dell’Attore non si fermano ad ArtiGiano, ma vengono distribuiti sul territorio assieme alle altre produzioni del Giardino delle Ore - ha sottolineato Simone Severgnini, direttore artistico del Giardino - In questi e nei prossimi mesi gli attori della Bottega torneranno più volte in scena con i loro spettacoli e la loro creatività".

Come sta accadendo, appunto, per "Big Fake Theory", ora in distribuzione: un progetto che ha mosso i suoi primi passi prima della pandemia e che, dopo il debutto della scorsa primavera, è stato selezionato per il catalogo online di Next Laboratorio delle Idee (Laboratorio delle idee per la produzione e la programmazione dello spettacolo lombardo, promosso da Regione Lombardia). In catalogo anche un altro spettacolo della Bottega dell’Attore, "Lakers_attorno al lago", regia e coreografia di Tommaso Monza e Claudia Rossi Valli, e "Quasi una serata", di Ethan Coen, con Simone Severgnini, Davide Marranchelli, Paui Galli e Stefano Annoni, prodotto dal Giardino delle Ore con il Teatro San Teodoro di Cantù. Scopo del catalogo è favorire la circuitazione e distribuzione degli spettacoli proposti su tutto il territorio lombardo.

Ingresso gratuito, prenotazione su app

L’appuntamento con Big Fake Theory di stasera è a ingresso libero tramite prenotazione sulla piattaforma Eventbrite: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-big-fake-theory-424941420227?aff=ebdsoporgprofile.
Gli allievi attori della Bottega dell’Attore torneranno poi in scena, sempre all’interno della rassegna Note d’Autunno Erbesi, a dicembre con "La donna volubile", commedia di Carlo Goldoni con la regia di Loris Fabiani. Dopo il debutto di luglio a Villa Meda a Canzo davanti a un pubblico di provenienza regionale (con spettatori venuti apposta da Milano), tornano sul palco Silvia Busti Ceccarelli, Marco Corti, Giacomo De Capitani, Marta Frigerio, Keda Galletta, Alessia Guerrieri, Sofia Ligorio, Williams Mambretti, Diana Silvia Telescu. Un carosello di personaggi folli, tutti intenti a cercare di sopravvivere alla volubilità della protagonista, Rosaura.
L'appuntamento con "La donna volubile" sarà per giovedì 1 e venerdì 2 dicembre alle 21 sempre presso la sala polivalente San Maurizio in via Alserio 2 a Erba. Aanche in questo caso l’ingresso sarà libero ma occorrerà la prenotazione sulla piattaforma Eventbrite: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-la-donna-volubile-425174728057?aff=ebdsoporgprofile.
"In un momento così importante per il teatro e il suo pubblico, con il ritorno in sale a capienza piena e nessuna restrizione al chiuso, Il Giardino delle Ore sente il bisogno di regalare ai suoi spettatori serate di bellezza adatte a tutti - ha voluto sottolineare Severgnini - La programmazione dei prossimi mesi vede infatti una forte presenza di commedie e spettacoli per tutte le età e pensati per il divertimento del pubblico". A partire dalle prossime date, "Big Fake Theory" e "La donna volubile", passando poi per "Cinemalteatro" con il grande ritorno di Loris Fabiani, in programma a dicembre, "The ridere 2", di e con Salvatore Aronica e Davide Calgaro, a gennaio, "La zona Cesarini" con Simone Severgnini, Matteo Castagna, Paolo Grassi, Antonio Romelli.
"La tredicesima edizione della stagione "Incursioni Teatrali" è pensata per essere più vicina al suo pubblico, sia come temi sia come location: è la prima stagione del Giardino delle Ore a essere diffusa tra i comuni dell’Erbese, per portare il teatro davvero in ogni luogo", ha concluso  Severgnini.

Seguici sui nostri canali
Necrologie