Sagre e feste
Valsolda

Sagra del Castello. Tradizione, cultura, tanto divertimento e buon cibo

Cavalieri, maghi, capitani di ventura, insieme per la X edizione.

Sagra del Castello. Tradizione, cultura, tanto divertimento e buon cibo
Sagre e feste Lago, 18 Settembre 2022 ore 12:06

In campo l'associazione “Compagnia del Castello”.

Un fine settimana medievale

Il prossimo week end, sabato 24 e domenica 25 settembre, torna la Sagra del Castello, il tradizionale appuntamento di inizio autunno, giunto alla X edizione e organizzato dall’associazione “Compagnia del Castello”. Un percorso culturale, ludico ed enogastronomico per vivere le atmosfere medievali in uno dei borghi della Valsolda affacciati sul Lago Ceresio. La novità di quest’anno è rappresentata da un evento unico: la partita a scacchi con figuranti in costume; pedine che si muoveranno leggiadre su una scacchiera al comando dei giocatori.

Tante le proposte per grandi e piccini

Lungo le strette vie si susseguiranno esibizioni ludiche e laboratori per i bambini, spazi gastronomici ed eventi interpretati dagli stessi figuranti. Si creeranno inoltre piccoli spazi letterari e, per due giorni, il borgo sarà vivace e molto movimentato con  cantine e corti aperte al pubblico.

Il tema di quest’anno è l’investitura di un cavaliere templare e, fin dal pomeriggio di sabato 24 settembre le viuzze del borgo  saranno invase da figuranti in costume medievale con attrazioni che riportano a quell’epoca.

Un vero e proprio "tuffo nel passato"

“Vogliamo fare un tuffo nel passato e condividerlo con tutti coloro che vorranno venirci a trovare -  commentano gli organizzatori – La nostra associazione è nata con l’intento di valorizzare il territorio: un’accogliente vallata situata sulle sponde del lago Ceresio tra Porlezza e Lugano. Anche con la X edizione della Sagra del Castello, si mette in evidenza il fascino del borgo, creando momenti culturali con spettacoli, concerti, presentazione di libri, esposizione di prodotti artigianali e degustazioni. Oltre al tradizionale punto ristoro situato subito fuori dalle mura, si potranno trovare angoli  curati dai ristoratori della zona per scoprire l’offerta gastronomica locale: ulteriore occasione per consolidare relazioni tra associazioni, attività imprenditoriali, istituzioni e cittadini”.

Un modo per creare turismo di prossimità

La sagra vuole essere un punto di incontro per la popolazione sparsa nelle borgate e nelle valli confinanti e promuovere un turismo di prossimità alla ricerca di piccole chicche, di quei borghi dei quali spesso si ignora l’esistenza o si sottovaluta la bellezza. Nel corso degli anni la Sagra del Castello ha ottenuto l’apprezzamento di un pubblico sempre più ampio fino a raggiungere la presenza di cinquemila persone su due giorni. L’organizzazione, oltre agli ideatori del progetto, viene condivisa anche con le altre realtà di volontariato e con il supporto dell’Amministrazione comunale.

La soddisfazione del sindaco

“Siamo sempre molto felici di supportare l’evento – conclude il sindaco Laura Romanò – Si tratta è una manifestazione che riesce a catalizzare l’attenzione di migliaia di persone. Il nostro Ceresio sta diventando sempre più un luogo attrattivo. I nostri Comuni, insieme all’Autorità di Bacino del Ceresio, sta portando avanti azioni e progetti per riuscire a destagionalizzare il flusso. Questi eventi sono sicuramente uno strumento vincente”.

 

Un evento all’insegna della cultura e del divertimento

I festeggiamenti inizieranno sabato: alle 14   avrà inizio il Torneo di Scacchi, mentre alle 17 ci sarà il rito della consegna delle chiavi e l’apertura della cantine con gli espositori,  le mostre fotografiche e di pittura. I libri presentati quest’anno saranno: “Il vento delle Highlands racconta” di Eufemia Griffo e  “Il mistero del castello” di Luca D’Auria alle  18. Alla stessa ora ci sarà il Gioco d’armi col capitano Stefano Confalonieri da Concorezzo, un laboratorio per bambini da 6 a 13 anni. A partire dalle 19  si potranno degustare i piatti tipici, mentre alle 21 inizia la commedia teatrale nel borgo con il combattimento dei cavalieri. La serata si conclude alle 22.30 con lo spettacolo di fuoco e alle 23 con il concerto dei Tirlindana.

Domenica alle 9  il Borgo accoglierà i visitatori con l’apertura delle cantine, del museo e con il mercato medievale, giochi, combattimenti, arcieri e musicanti; a seguire la celebrazione religiosa. Alle 10 è prevista la presentazione dei due affreschi  “San Lucio” e “Madonna con Bambino” restaurati grazie alla generosa donazione di una famiglia del borgo e ai fondi raccolti dalla Compagnia del Castello; seguirà  il Gioco d’armi col capitano Stefano Confalonieri da Concorezzo. Alle 11 tutti a guardare la partita degli scacchi con le “pedine viventi”!

Dalle 12 si pranza, mentre alle 14 ci sarà la premiazione della mostra fotografica. Subito dopo, alle 14.30 lo spettacolo “Il sigillo dei templari”, dopodiché alle 16 il concerto de La Foghetti e in chiusura, alle 17, l’estrazione dei premi della lotteria.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie