Attualità
La possibile soluzione

Chiusura pediatria al Valduce. Fermi: “Potenziamento del reparto al Sant’Anna, il pronto soccorso resti in via Dante”

Questa possibilità è emersa dopo un tavolo di confronto tra Fermi e i vertici dell'ospedale, la Direzione Generale Welfare, Ats e Asst

Chiusura pediatria al Valduce. Fermi: “Potenziamento del reparto al Sant’Anna, il pronto soccorso resti in via Dante”
Attualità Como città, 20 Luglio 2022 ore 17:40

Dopo l'annuncio della chiusura del reparto di pediatria all'ospedale Valduce, le perplessità espresse dalla stessa Ats, dal PD e dal M5S, il presidente del Consiglio di Regione Lombardia Alessandro Fermi, in seguito ad un confronto con i vertici dell'ospedale, della Direzione Generale Welfare, Ats e Asst, ha pensato ad una soluzione per tamponare quello che da tutti era stato etichettato come l'insorgere di una nuova problematica. La soluzione concerne il potenziamento del reparto pediatrico al Sant'Anna e il contestuale mantenimento del pronto soccorso di pediatria in via Dante.

Chiusura pediatria al Valduce. Fermi: “Potenziamento del reparto al Sant’Anna, il pronto soccorso resti in via Dante”

"Dopo aver approfondito le motivazioni alla base della decisione di chiudere il reparto di pediatria, comunicata dalla direzione dell’Ospedale Valduce all’ATS Insubria, prendiamo atto della necessità di riorganizzare i servizi territoriali anche sulla base dei numeri effettivi dell’utenza - ha esordito il presidente Fermi - Mi sono pertanto premurato, di concerto con la Direzione Generale dell’Assessorato al Welfare regionale, di verificare la disponibilità dei vertici dell’Ospedale Valduce e delle ATS e ASST territoriali nel dare vita a un tavolo di lavoro e confronto. Due le ipotesi e gli obiettivi all’attenzione del tavolo e sui quali ho già riscontrato condivisione e convergenza d’intenti: ulteriore potenziamento della pediatria dell’Ospedale Sant’Anna e mantenimento al Valduce del pronto soccorso pediatrico. Non appena appresa notizia della decisione dell’Ospedale Valduce, le istituzioni regionali hanno subito cercato soluzioni concrete e percorribili che trovassero la condivisione dei soggetti parte in causa: questo credo debba essere il compito di tutti i rappresentanti istituzionali ad ogni livello".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie