Attualità
per un ambiente più pulito

I fiori salveranno Como: tre giornate aperte a tutti per pulire la città e piantare violette

Tre domeniche all'insegna della raccolta dei rifiuti e del piantare piccoli fiorellini in città e in altre Comuni comaschi.

I fiori salveranno Como: tre giornate aperte a tutti per pulire la città e piantare violette
Attualità Como città, 16 Febbraio 2022 ore 13:11

I fiori salveranno Como: tre giornate aperte a tutti per pulire la città e piantare violette.

I fiori salveranno Como: tre giornate aperte a tutti per pulire la città e piantare violette

Guanti, pinze, sacchi ma soprattutto fiori. Sono questi gli "strumenti" che avranno a disposizione i cittadini comaschi che vorranno partecipare all'iniziativa "Puliamo con i fiori - WeClean&Flowers", organizzata dall'associazione WeRoof con il patrocinio del Comune di Como. Tre giornate di "pulizia" a cui collaborano gli assessorati all'Ambiente, alla Protezione Civile e alle Politiche educative ma anche altre realtà quali l'associazione Per Como Pulita, le Gev di Como, la Fondazione Minoprio e il Lions Club Como Plinio il Giovane.

Il tema dell'evento, presentato dall'assessore all'Ambiente di Como Paolo Annoni, è proprio il rispetto dell'ambiente e la sensibilizzazione dei cittadini a curarsi della cosa pubblica. Tre le domeniche di attività: 20 febbraio, 20 marzo e 10 aprile. Dalle 10 alle 12 i volontari che vorranno partecipare (è preferibile compilare il form proposto sulla pagina Facebook di WeRoof) puliranno parchi, giardini e altre zone della città e chi vorrà potrà piantare fiori: 100 piantine di violette con vasetto biodegradabile in resina di legno saranno donati da Fondazione Minoprio. 

Il 20 febbraio l'appuntamento sarà ai Giardini a Lago a Como, vicino al Tempio Voltiano: alle 10 verranno consegnati guanti (per chi non li ha), pinze e sacchi: a chi riporterà i sacchi pieni di rifiuti verrà donata una piantina da portare a casa o piantare dove si è pulito. L'invito è di pubblicare anche sui social gli scatti di quella giornata con gli hashtag #puliamoconifiori, #weclean&flowers, #wecleancomo, #noipuliamo, #gps&f. L'appuntamento il 20 marzo sarà all'area dell'Ippocastano e ai parchi gioco di via Anzani e via Leoni mentre il 10 aprile è previsto un evento diffuso tra i quartieri, in particolare attorno alla caserma De Cristoforis, al cimitero di Monte Olimpino e a Sagnino.

"Con queste attività si concretizza l'obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza - ha spiegato Lorenzo Uccello, presidente di WeRoof - L'obiettivo é coinvolgere chi abita nel territorio e che vive giornalmente queste zone, insegnare come prendersi cura del proprio territorio".

"Siamo particolarmente contenti di queste iniziative, quanto é pulita una città dipende da due variabili: quanto bene puliamo noi e quanto bene si comporta il cittadino - è intervenuto Filippo Agazzi, amministratore delegato di Aprica, società che si occupa della pulizia in città - Iniziative di questo tipo sono fondamentali. Spesso ci si lamenta ma rimboccarsi le maniche non é così scontato. Quando Aprica ha iniziato a lavorare in città nel 2013 la raccolta differenziata era al 35%, oggi è 75%: è merito dei cittadini comaschi che danno un contributo decisivo. Oggi dobbiamo migliorare la qualità del rifiuto che differenziamo".

"Saremo presenti durante le tre giornate - ha aggiunto Giuliano Sacchi delle Gev - Noi siamo sul territorio quasi giornalmente, anche a fare educazione ambientale, cerchiamo di sradicare la maleducazione. Non demordiamo".

Il coinvolgimento dei Comuni della Provincia di Como

Un'iniziativa che non si ferma solo in città. "Invitate dalla nostra città hanno deciso di partecipare con eventi proprio anche altre amministrazioni - ha spiegato l'assessore Annoni - Parteciperanno Mariano Comense, Casnate con Bernate e Capiago Intimiano mentre Erba, Cantù e Novedrate si stanno organizzando per replicare almeno una delle tre giornate sul proprio territorio".

"Abbiamo pensato subito di aderire perché uno dei nostri obiettivi é la cura dell' ambiente - ha spiegato il sindaco di Casnate Anna Seregni - Purtroppo abbiamo spesso rifiuti abbandonati nei nostri boschi. Noi vogliamo coinvolgere i bambini che sono molto attenti, anche più degli adulti: organizzeremo un evento per il 20 marzo".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie