Attualità
l'iniziativa solidale

Le Scatole di Natale diventano I Sacchetti della Gioia: un gesto per i più fragili che viene dal cuore

Sarà possibile donare un sacchetto con i doni per adulti e bambini dal 6 al 31 gennaio.

Le Scatole di Natale diventano I Sacchetti della Gioia: un gesto per i più fragili che viene dal cuore
Attualità Lago, 29 Novembre 2022 ore 09:56

Le Scatole di Natale diventano I Sacchetti della Gioia: un gesto per i più fragili che viene dal cuore.

Le Scatole di Natale diventano I Sacchetti della Gioia: un gesto per i più fragili che viene dal cuore

Per il terzo Natale consecutivo si rinnova l'appuntamento con l'iniziativa nata sotto il nome di Scatole di Natale. Nel 2020, nel pieno del periodo Covid, a Milano il movimento era nato con l'intento di far arrivare un dono anche ai meno fortunati. Delle scatole in cui ognuno poteva riporre uno o più doni per i meno fortunati: senzatetto, famiglie con bambini in difficoltà economica, persone ricoverate in case famiglia, comunità o centri psichiatrici. Una scatola perché tutti meritano di scartare un regalo sotto l'albero.

Iniziativa che era approdata anche in provincia di Como e in particolare nel medio e alto lago grazie alla spinta di Stefania Pedrazzani e dei volontari del Gruppo Recital di Schignano e che quest'anno si cambia pelle. "Il desiderio è ancora una volta quello di donare un momento di gioia e di attenzione alle persone sole, ai più fragili, a chi non può permettersi di acquistare un gioco per i propri figli in occasione del Natale - spiega Pedrazzani - Ci siamo accorti che durante il periodo natalizio ci sono davvero tante iniziative di volontariato che si accavallano tra loro ma poi a gennaio ci si 'dimentica' di chi è meno fortunato. Così abbiamo deciso che quest'anno sarà la Befana, dal 6 al 31 gennaio, a raccogliere 'I Sacchetti della Gioia' e a consegnarli".

sacchetti della gioia
Foto 1 di 3
sacchetti della gioia
Foto 2 di 3
sacchetti della gioia
Foto 3 di 3

La formula del sacchetto risulta più agevole rispetto alla scatola anche ai volontari. "Purtroppo dopo l'esperienza dei due anni passati ci è capitato di scoprire che i doni non fossero nuovi ma usati e non in buono stato - spiega la referente - Il sacchetto ci permette di controllare il contenuto per evitare problemi di questo tipo".

Un piccolo gesto che però può donare un momento di grande gioia a chi non è abituato a ricevere un regalo. "Lo scorso anno siamo riusciti a raccogliere 2.400 scatole che abbiamo consegnato in diversi luoghi: case famiglie, all'istituto don Guanella, al gruppo di San Rocco e a Sorico per quel che riguarda i senzatetto - spiega Pedrazzani - Quest'anno chi vuole partecipare all'iniziativa ha diverse opzioni: può scegliere di organizzare il sacchetto per gli adulti con al suo interno un prodotto per l'igiene, una cosa calda, una cosa dolce e un dono, o per i bambini con un giocattolo, un libro o un passatempo, una cosa dolce e un bel biglietto d'auguri. Infine è possibile donare anche prodotti sfusi e saremo noi volontari a organizzare i sacchetti colorati".

Al momento non sono ancora stati definiti i punti di raccolta ma per tutte le informazioni è possibile contattare Stefania Pedrazzani al 338.3656873.

Stephanie Barone

Seguici sui nostri canali
Necrologie