Attualità
la cerimonia

Prima edizione del Premio agli Sportivi Comaschi: i vincitori

Omaggiati Gattuso, le Rane Rosa e la memoria di Filippo Mondelli.

Prima edizione del Premio agli Sportivi Comaschi: i vincitori
Attualità Como città, 01 Aprile 2022 ore 09:40

A Villa Gallia a Como si è tenuta la cerimonia per la prima edizione del Premio agli Sportivi Comaschi voluto dal presidente della Provincia, Fiorenzo Bongiasca, e alla quale ha presenziato il Prefetto di Como, Andrea Polichetti.

Prima edizione del Premio agli Sportivi Comaschi

Tre i premi consegnati: Giacomo Gattuso, allenatore del Como 1907, è  lo sportivo comasco dell'anno, la Como Nuoto femminile di pallanuoto è la squadra dell'anno mentre il Premio alla Memoria è andato al giovane canottiere scomparso, Filippo Mondelli.

Lo sport comasco è stato ed è una fucina eccezionale di campioni.  Atleti e tecnici che hanno fatto la storia dello sport italiano e che sono noti internazionalmente: Zambrotta, Marzorati, Cova, Sinigaglia, giusto per citare qualche nome prestigioso fra i tanti. Tuttavia, sino ad oggi, mancava un premio che celebrasse ufficialmente la grandezza dei campioni di casa nostra. Così la Provincia di Como ha pensato di sanare finalmente questa mancanza istituendo il premio dedicato allo “Sportivo Comasco dell’anno” di cui si è celebrata la prima edizione.

Poiché lo sport spesso non è solo l’impresa di un singolo bensì l’esaltazione del collettivo, è stato deciso che fosse giusto dare pubblico risalto anche all’impresa di una squadra capace di mettersi particolarmente in luce nel panorama sportivo lariano. Per questo il Presidente Bongiasca si é avvalso della collaborazione di autorevoli giornalisti sportivi delle testate locali al fine di avere un parere qualificato per prendere la decisione migliore.

"Abbiamo voluto - ha spiegato Bongiasca - che a questa celebrazione, meglio, a questa festa, fosse presente un gruppo dei nostri ragazzi  perché penso che i valori dello sport siano fondamentali per una crescita sana: il divertimento ma anche l’impegno, la forza ma anche l’intelligenza, una sana competizione ma anche il rispetto per l‘avversario".  Alla manifestazione hanno presenziato un gruppo di studenti della scuola media Foscolo e del Collegio Gallio.

3 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie