Attualità
la nomina

Sorpresa Veronelli: è la nuova presidente del Conservatorio di Como

La comasca: "Sono onorata dell'incarico e lavorerò perché questa nostra istituzione ottenga gli spazi adeguati che merita".

Sorpresa Veronelli: è la nuova presidente del Conservatorio di Como
Attualità Como città, 27 Settembre 2022 ore 18:13

Il Conservatorio di Musica di Como ha un nuovo presidente: a prendere il posto di Enzo Fiano è Anna Veronelli.

Sorpresa Veronelli: è la nuova presidente del Conservatorio di Como

Fresca di nomina da parte del Ministero andrà già da questi giorni a prendere il posto ricoperto prima di lei da Enzo Fiano, che lo scorso 11 luglio è stato incaricato all'ISSM "Franco Vittadini" di Pavia. La notizia è stata comunicata oggi, 27 settembre 2022, dal direttore del Conservatorio, Vittorio Zago, che ha commentato: "Accolgo la nomina con soddisfazione, per la lealtà e la professionalità che caratterizzano Anna Veronelli, aspetti che potranno essere un valore aggiunto per il Conservatorio."

Anna Veronelli, comasca di nascita e formazione, alle spalle una laurea e un dottorato di ricerca presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università Cattolica di Milano, dove è poi stata assegnista di ricerca, assistente e docente, dagli anni Novanta e fino alle votazioni di domenica scorsa, si è dedicata intensamente alla politica nel territorio, come assessore, consigliere e infine presidente del Consiglio comunale, fino al marzo di quest'anno. Ma anche il Conservatorio di Como ha avuto nel tempo una parte significativa nelle sue attività, essendo stata già vent'anni fa componente del CdA, dal 2003 al 2005, e poi a più riprese e fino ad ora presidente del Nucleo di valutazione.

Il requisito di appartenenza al territorio è emerso come carattere fondamentale, nella ricerca della nuova figura apicale dell'istituzione AFAM: "Il Consiglio Accademico - spiega Vittorio Zago - ha valutato nel corso di ben quattro sedute, diverse personalità, giungendo alla conclusione che il profilo del nuovo Presidente dovesse presentare non solo le consuete caratteristiche di alta qualifica professionale, oltre che di comprovata esperienza nell'ambito di organi di gestione di istituzioni culturali, ma che dovesse appartenere alla cittadinanza comasca." L'importanza di questo legame è imprescindibile, affinché Conservatorio e territorio continuino a mutuare esperienze fruttuose e scambievoli: "Una figura già inserita nelle dinamiche sociali e relazionali circostanti faciliterà il dialogo e la presenza del Conservatorio quale istituzione portante e simbolica della città di Como."

Tre i candidati proposti dal Consiglio Accademico al Ministero dell'Università e della Ricerca: Enrico Gelpi, Massimiliano Mondelli e Anna Veronelli, che appena ricevuto la notizia dell'incarico ha così commentato: "Da molti anni, ormai due decenni, seguo la vita e le attività del Conservatorio di Como, che considero una autentica eccellenza formativa, per i giovani del nostro territorio, e attrattiva e competitiva a livello internazionale. Sono onorata dell'incarico e lavorerò perché questa nostra istituzione ottenga gli spazi adeguati che merita, e risulti sempre più protagonista della vita culturale della città, e non solo."

Seguici sui nostri canali
Necrologie