Cronaca
lutto

Ancora una tragedia in viale Geno: si tuffa nel lago e non riemerge, è morto un 17enne

Il giovane, origini turche ma di nazionalità tedesca, è spirato questa mattina in ospedale.

Ancora una tragedia in viale Geno: si tuffa nel lago e non riemerge, è morto un 17enne
Cronaca Como città, 28 Maggio 2022 ore 11:22

Ancora una tragedia in viale Geno: si tuffa nel lago e non riemerge, è morto un 17enne.

Ancora una tragedia in viale Geno: si tuffa nel lago e non riemerge, è morto un 17enne

La stagione calda è appena iniziata ma in viale Geno a Como c'è già stata la prima vittima. E' solo l'ultima di una lunga serie che ogni estate insanguina le acque del lago che bagnano il capoluogo comasco. Ancora una volta giovanissima, solo 17 anni.

Ieri sera, venerdì 27 maggio 2022, il sole illuminava ancora le acque del Lario. Faceva caldo, una delle prime serate afose dell'estate, tanti i turisti e i comaschi a passeggio in cerca di un po' di refrigerio. Poi quel tuffo. Un gruppo di giovani amici era in cerca di frescura e divertimento in viale Geno e hanno pensato di bagnarsi in acqua. Tra loro un 17enne, origini turche ma di nazionalità tedesca, si è tuffato ma i suoi amici non l'hanno più visto riemergere. Ancora una volta, come in tante occasioni che abbiamo raccontato.

Il tempo di capire quello che stava succedendo ed è stata fatta la chiamata ai soccorsi. Sul posto due ambulanze della Cri di Lipomo e della Cri di Como, un'auto medica, la Polizia di Stato e i Vigili del Fuoco del comando di via Valleggio. Una volta arrivati in posto i pompieri non hanno voluto attendere i soccorritori da Milano, hanno provato a fare l'impossibile. Un membro della squadra si è tuffato in acqua per cercare di rintracciare il 17enne con le indicazioni degli amici della vittima sul punto in cui si era tuffato. Un miracolo, il ritrovamento, la corsa in ospedale.

Il ragazzo è arrivato in condizioni gravissime, in arresto cardiaco, all'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia, dopo essere rimasto per oltre mezz'ora in acqua. E' stato sottoposto alla procedura Ecmo, Ecmo ExtraCorporeal Membrane Oxygenation (Ossigenazione extracorporea a membrana), ovvero una procedura di circolazione extracorporea finalizzata a sostituire e ripristinare l’attività cardiaca e respiratoria oltre che a risolvere la grave ipotermia. Malgrado gli sforzi e le speranze il 17enne questa mattina, sabato 28 maggio 2022, verso le otto è deceduto.

Foto di repertorio

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie